LA BEFANA C’ENTRA NULLA CON CON LA TRADIZIONE PADANA

di GIANFRANCESCO RUGGERI In questi giorni ci ripetono ossessivamente che la notte del 6 gennaio, la notte dell’Epifania, più che i Re Magi arriva la Befana. Padanamente mi chiedo, ma chi l’ha invitata? Ma chi la vuole? Ma chi l’ha autorizzata a sconfinare sopra la linea Massa – Senigallia? Capisco che in un’epoca consumistica ogni occasione è buona per far affari, tanto che ormai hanno importato persino la ricorrenza del Black Friday e presto o tardi pur di farci spendere ci proporranno anche qualche festa zulù o maori, capisco inoltre che i nostri bambini siano molto viziati, per cui ogni festa è un ulteriore pretesto per regalar loro qualcosa, ciononostante non posso non ripetere la domanda: ma la Befana chi l’ha invitata? Non dobbiamo infatti dimenticare che l’indipendenza si fonda anche sull’identità e l’identità si fonda sulle tradizioni, quindi chiediamoci: tradizionalmente chi porta i regali ai bambini in Padania? Da bergamasco rispondo Santa Lucia il 13 dicembre e la Befana non si sa chi sia, sempre…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche Gilberto Oneto PensieroLibero