di LEONARDO FACCO Ogni giorno, leggo dalle Agenzie, o tramite le news che circolano in Internet, notizie del tipo: “Stanziati dal governo tot milioni di euro per le pmi”; oppure “Finanziamento per le start-up avviate da giovani con meno di 25 anni”; oppure ancora “la Regione mette a disposizione un milione di euro per le…

di PAOLO L. BERNARDINI Per decenni vi è stata la saga del “politically correct”. Ultimamente, ad essa si è aggiunta quella, derivata naturalmente dalla prima, dello “historically correct”, su cui recentemente ha ironizzato colui che è forse il maggior storico italiano vivente, Giuseppe Galasso, dalle pagine della prestigiosa “Nuova Rivista Storica” (VEDI QUI). Ciliegina su…

di ARTURO DOILO Le chiamano aziende, ma sono un insulto per chi fa impresa. Sono baracconi pubblici, stipendifici per castaioli ed amici degli amici, oppure enti erogatori di servizi in monopolio a norma di legge. Sono un’oasi felice rispetto alla “Spending Review”, perché dai tagli manco vengono sfiorate. Stiamo parlando delle “Aziende Municipalizzate”, delle specie…

di STEPHEN D’AVOLA Il nome Laura Dekker dirà poco ai più. Eppure, si tratta di una giovane ragazza che ha infranto un record mondiale, quello di essere la più giovane ragazza a circumnavigare il globo in barca in solitaria. Durante il suo viaggio Laura ha dovuto affrontare molte insidie ma ne è uscita vittoriosa, dopo…

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI Chi sono i radical chic (i gauche caviar per i francesi), che rompono sistematicamente le scatole al mondo intero, con particolare intensità in Italia? Sono una categoria di persone, in generale benestanti, dall’atteggiamento tipico e costante in politica. Come caratteristica fondamentale hanno quella di ritenersi per cultura e/o per posizione…

di GUGLIELMO PIOMBINI Nella classifica mondiale della pressione fiscale complessiva sulle imprese curata dalla Banca Mondiale l’Italia figura al primo posto tra i paesi industrializzati, con un totaltax rate del 64,8%. Al secondo e al terzo posto si trovano la Francia (62,7%) e il Belgio (52,4%). La Germania è al 48,8%, gli Stati Uniti al…

di GIUSEPPE MOTTA Un fenomeno allarmante sta diventando sempre più visibile da alcuni anni – ancor di più coi festeggiamenti del cosiddetto 150° dell’unità –  nel quadro della politica e della società italiane: la ripresa invasata della retorica nazionalista, della mitologia della “nazione”, dell’inno e della bandiera, delle baggianate propinate per oltre centocinquant’anni alle popolazioni…

di CHARLIE PAPINI Partiamo da alcuni capisaldi. Primo, i governi attuali non sono creati per proteggere i diritti individuali, anzi i diritti individuali sono continuamente violati – a botte di espropri – proprio finanziare i governi. I governi sono finanziati da una tassazione non consensuale! Secondo, i governi attuali formano gruppi involontari, ovvero composti da …

di FRANCO CAGLIANI Nel 2013 le imposte patrimoniali che gravavano sui contribuenti italiani hanno garantito alle casse statali ben 41,5 miliardi di euro. Nel 2014 le imposte patrimoniali sono costate agli italiani la cifra record di 48,6 miliardi di euro. Negli ultimi 25 anni, la loro incidenza sul Pil è raddoppiata, mentre in termini assoluti…

di MATTEO CORSINI “Dobbiamo metterci in sicurezza con un piano straordinario, ragionare come sistema Paese, tutelare in modo più netto gli interessi nazionali, avviare una vera politica di inclusione sociale per contrastare il populismo. Anche prendendoci tutti gli spazi di bilancio che servono”. Carlo Calenda, ministro per lo Sviluppo economico, invoca un “piano straordinario” per…

di THOMAS DiLORENZO Le famiglie dei ragazzi in età universitaria si stanno finalmente rendendo conto della truffa marxista insita nel politicamente corretto. Grida e accuse di “insensibilità” si alzano ogni volta che un oratore conservatore o libertario appare da qualche parte nei pressi di un campus universitario; si allestiscono “stanze rifugio” dotate di Pongo, musica…

di LEONARDO FACCO Ha ragione il mio amico Mauro Meneghini quando afferma che “l’Unione Europea sta creando il Ministero della verità. Ma che ve lo dico a fare, Orwell era un ottimista a confronto”. Cos’è il “il Ministero della Verità”? Conosciuto anche come “Miniver”  – in perfetta neolingua – esso gioca un importantissimo ruolo in…

LA RIVOLUZIONE LIBERTARIA DEI COMUNI MEDIEVALI

di GUGLIELMO PIOMBINI L’onnipresente legge di gravità del potere Dall’alba delle prime civiltà ai nostri giorni, il potere politico ha mostrato ovunque una tendenza accentratrice. Il potere infatti tende all’espansione perpetua abbattendo o assorbendo tutti i soggetti più deboli che incontra sul suo cammino. Alimentandosi delle proprie vittorie, il potere più forte diventa sempre più…

di GIOVANNI BIRINDELLI In un articolo dal titolo “Mps, come difendere i risparmi” pubblicato sul quotidiano La Stampa si legge: “L’intervento di Stato è una buona notizia per i risparmiatori perché in questo modo vengono evitati i meccanismi di bail-in (salvataggio interno) e di conseguenza non vengono intaccati i depositi e i conti correnti”. Da…

di LEONARDO FACCO Un parassita non può essere produttivo, ma solamente dannoso. Al massimo produce miseria. Ergo, più un parassita si dà da fare e più sono ingenti i danni che procura. Tutto ciò è apodittico, cosiccome è apodittico che un parlamentare è un esemplare di punta del parassitismo, specialmente in Italia. Ciononostante, la perversione…

FANTA-POLITICA, QUANDO IL TOTALITARISMO È SMASCHERATO DAI ROMANZI

di CHARLIE PAPINI Quante volte ci capita di leggere aforismi di autori di fantascienza o fantapolitica, postati su Facebook, a dimostrazione che la tanto decantata democrazia, in realtà assomiglia sempre più a una tirannia? Aldous Huxley, ad esempio, scrisse: “A sostenere un governo oppressivo e non liberale è lo stesso popolo soggetto ai suoi controlli…

di MATTEO CORSINI Capita piuttosto di frequente di imbattersi in affermazioni, o in interi articoli, nei quali sono dati per scontati alcuni concetti fondamentali per la tesi che l’autore sostiene, ma che scontati non lo sono affatto. Per esempio, mi sono di recente imbattuto in un articolo di Franco Gallo in memoria di Ezio Vanoni,…

di RICHARD M. EBELING Il 24 dicembre 2016 ricorre il 25° anniversario della fine ufficiale dell’Unione Sovietica come entità politica sulla mappa del mondo. Un quarto di secolo fa, veniva abbassato il sipario su un esperimento di “costruzione del socialismo” durato 75 anni, iniziato con la rivoluzione bolscevica russa, guidata da Vladimir Lenin nel novembre…

di LEONARDO FACCO Sul “Piccolo” di Gorizia, è apparsa questa notizia: “La Guardia di Finanza ha denunciato una dirigente di un sindacato dei lavoratori della scuola per truffa aggravata continuata nei confronti dell’Inps, recuperando somme indebitamente percepite per circa 50.000 euro e interrompendo indebite maggiorazioni sulla pensione”. In pratica, una sindacalista – insieme a due…

di PAOLO L. BERNARDINI Come messaggio natalizio, vorrei presentare qualche breve considerazione che nasce dalla riflessione sul nuovo governo italiano. Indubbiamente, chi sia nell’agone politico italiano, chiunque abbia a cuore il mantenimento dello status quo, farà considerazioni di un tipo o dell’altro. Io sono un professore universitario, dunque ho un interesse particolare verso il mondo…

di MICHAEL DE SAPIO Quando i regimi totalitari (in particolare quelli di sinistra) vanno al potere, una delle prime cose che in genere fanno è distruggere simboli culturali sacri, per meglio ricostruire la società dalle fondamenta. La campagna sovietica per sostituire i simboli del Natale è un capitolo culturale interessante nella storia di ciò che…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi