di PAOLO L. BERNARDINI La prima riflessione che vorrei fare, dopo un soggiorno di una settimana nella mia città natale, riguarda, in generale, la nozione di “crisi”. E’ pur vero che ogni cambiamento genera crisi, e viceversa. E’ altrettanto vero che spesso il rimpianto per i tempi andati non è che il rimpianto per la…

di PAOLO L. BERNARDINI Anticipazione di parte dell’intervento tenuto dall’autore al III Convegno Internazionale di Studi Mediterranei, Tunisi, Istituto Italiano di Cultura, 20-22 Febbraio 2017: “Sicilia, insularità e identità mediterranee”. In un consesso fatto eminentemente da sicilianisti ed italianisti, manca, sorprendentemente, un intervento che riguardi uno scrittore siciliano, Stefano D’Arrigo, nato ad Alì Terme, in…

di ENZO TRENTIN Una parte dell’indipendentismo veneto non crede alle elezioni democratiche; anzi le considera un ossimoro, perché dove c’è un’elezione difficilmente c’è l’esercizio della democrazia. In proposito si argomenta che «padroni della partitocrazia» non rappresentano le popolazioni della penisola di Arlecchino e Pulcinella. E persino negli Stati più democratici (fatta qualche lodevole eccezione: Svizzera…

di FIORENZO PIEROBON Indipendenza, autonomia, Zaia premier per Salvini, Lega col tricolore nel simbolo. E’ tanta la confusione sotto il cielo della politica veneta. Un giorno c’è chi sta sul pero, il giorno dopo chi invece sul melo. Un giorno si parla di referendum per l’indipendenza, il giorno di quello per l’autonomia, il giorno dopo…

di LEONARDO FACCO Papa Francesco, in un incontro pubblico intitolato “Economia di Comunione”, ha pronunciato le seguenti parole: «L’evasione e l’elusione fiscale prima di essere atti illegali sono atti che negano la legge basilare della vita: il reciproco soccorso».  A quanto pare, Bergoglio non conosce neppure la differenza tecnica tra evadere ed eludere, ma questa…

UN MERIDIONALE FEDERALISTA DIMENTICATO: GIACINTO DE SIVO

di PAOLO L. BERNARDINI Cade quest’anno il centocinquantesimo della morte di Giacinto De Sivo, che si spense a Roma, in esilio, nel 1867. Peraltro, tre anni fa ricorse il secondo centenario della nascita, De Sivo nacque a Maddaloni nel 1814. Ad eccezioni di pochi storici che si sono messi a ricostruire con acribia il pensiero…

di REDAZIONE Ma quale diritto internazionale? Ma quale diritto all’autodeterminazione? Il Veneto fa parte dell’Italia e questa deve restare integra, una e indivisibile. Lo sostiene un libro, di una settantina di pagine, pubblicato da due professori a contratto, Michelangelo De Donà e Michele Trabucco. Come si legge sulla quarta di copertina, questo testo intende analizzare,…

di GIORGIO GARBOLINO BOOT L’Italia è uno strano paese, ed è per questo che è in un declino inarrestabile. Un paese che si dichiara democratico quando il potere è in mano a una oligarchia, fatta di alti burocrati spesso ottusi, non sempre onesti, pochissimo trasparenti. Lo stesso si dica per la sterminata accozzaglia di politicanti…

di ALESSANDRO FUSILLO Il 13 gennaio scorso, è morto Udo Ulfkotte. A causa di un infarto cardiaco, apparentemente, sebbene l’immediata cremazione del corpo e l’assenza di un’autopsia non mancheranno di alimentare, proprio per lui che è sempre stato descritto come un teorico della cospirazione, gravi dubbi sulle reali cause della sua morte[1]. Nato nel 1960…

di ENZO TRENTIN Ci è stato chiesto di commentare un comunicato auto-elogiativo e propagandistico redatto dal portavoce ICEC del Veneto che ha suscitato speranze in alcuni ambienti indipendentisti. Il titolo è questo: “All’Europarlamento: sì a Risoluzione di Venezia, approvata dalla Regione Veneto. Legittimo dichiarare l’autodeterminazione in modo unilaterale”. Per chi non l’avesse letto ne stralciamo…

di ROBERTO BOLZAN  “I rapporti Oxfam e simili, che utilizzano criteri alquanto discutibili, non contribuiscono né a diminuire le disuguaglianze né ad aiutare chi è in una condizione di povertà, ma servono solo a foraggiare i professionisti dell’indignazione…”. Eccetera eccetera, “capitalismo etico” e tutto quanto annesso.  E in aggiunta, ancora un po’ di bla bla…

di GIANFRANCESCO RUGGERI È la solita storia, la solita presa in giro che va in onda ogni giorno e che francamente non sopporto più. Ieri è stata la volta delle tasse sulla nettezza urbana non pagate da non so quale università pontificia, circa 600.000 euro, che la società Acea di Roma richiede e che i…

di PAOLO L. BERNARDINI Sembra che il 2017 nasca, dal punto di vista cinematografico, sotto una buona stella. Nell’attesa di godermi il lungo “Silence” sui miei cari gesuiti, il progetto finalmente terminato da Martin Scorsese, che sicuramente sarà oggetto di riflessione e fomite d’emozioni, mi sono gustato “The Founder”, dedicato a Ray Croc (1902-1984), il…

di PAOLO L. BERNARDINI L’Istria, questo lembo di Veneto che guarda l’altra sponda, aspra e rocciosa, del mare Adriatico, è terra singolare. Per eccellenza, luogo di confine della Mitteleuropa cristiana e imperiale con i Balcani ortodossi e islamici, terra di incontro di almeno tre culture. Quella italiana, la slava e la germanica. Senza contare quelle…

di PAOLO L. BERNARDINI Sollecitato da più parti, vorrei, brevemente, esporre alcune considerazioni sulla scuola del futuro nel Veneto indipendente. Per prima, occorre porsi una domanda radicale. Occorre ancora la scuola nel 2017? Personalmente, senza voler ricordare il Rothbard che parlava di “rapimento quotidiano dei bambini” con la scuola dell’obbligo, credo che già la locuzione…

di MARCIA KRISTOFF-KURAPOVNA   C’è una repulsione intellettuale ed emotiva particolare che viene leggendo del ciclo infinito di problemi economici e politici in Italia – che abbiano a che fare con il quasi collasso della banca più antica del mondo o con l’effettiva paralisi dell’industria italiana a livello nazionale. Nonostante questo stato quasi permanente di…

di ENZO TRENTIN Dire che l’Italia è un paese in declino è un eufemismo. L’UE ha i suoi problemi, e vacilla. La cosiddetta Brexit ne è la conferma. Molti paesi dell’UE hanno rizzato siepi di filo spinato alle loro frontiere per frenare l’invasione di clandestini islamici ed economici, e la super privilegiata burocrazia dell’UE è…

IL FURTO È UN PECCATO, UN CRIMINE, UN VERO MALE

di PAOLO L. BERNARDINI Quando mi chiedono, e mi chiedo, perché ti dai così tanto da fare, nel modo e nelle forme che ti sono proprie, la parola scritta, e quella pronunciata, per l’indipendenza del Veneto, la prima risposta è senz’altro quella che maggiormente appaga la curiosità di chi domanda. Per evitare il furto di…

di PAOLO L. BERNARDINI Per pagare un piccolo pegno al giornale che ospita questo mio scritto, non di battaglia, per una volta, ma di intrattenimento, e commento ad un testo piacevolissimo, vorrei solo ricordare a Giorgio Ficara che la lingua ligure, che egli mostra così bene di conoscere, e traslittera puntualmente, è lingua, appunto, e…

di PAOLO L. BERNARDINI Un augurio di inizio 2017: che la libertà presto ci raggiunga e risani. Che sia in Veneto, o in Sardegna, o in Sicilia, in Lombardia, o dove. E nel congedarmi dal 16, e salutare come si conviene il 17, vorrei suggerire una lettura. Si tratta di un libro che lessi ventenne…

di GIANFRANCESCO RUGGERI Può sembrare un paradosso, ma al momento è l’unica ipotesi percorribile per noi padani. In questa sfortunata valle infatti non sembra possa trovar i natali un nostrano William Wallace in grado di liberarci finalmente da Roma, per tanto ridateci Radetzky che è meglio. Analizziamo la nostra situazione: la Lega Nord salviniana è…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi