VENEZUELA, GRANDE MANIFESTAZIONE PER UNA TRANSIZIONE ALLA CILENA, MA…

di LEONARDO FACCO Domani, 23 gennaio, in tutto il Venezuela (ma anche in giro per il mondo), i cittadini venezuelani scenderanno per le strade per sostenere l’ufficializzazione della nomina di Juan Guaidó alla presidenza della Repubblica del Venezuela, seppur ad interim. Sarà caos? Molto probabilmente sì! Ciononostante, l’attuale presidente dell’Assemblea nazionale ha offerto un’amnistia per…

CAPITALISMO ED ANTI-CAPITALISMO

DI REDAZIONE Il libro di Piketty, che riprendeva le tesi trite, ritrite e fallimentari di Marx fu un successo editoriale, ma non lo lesse nessuno, salvo una ventina di intellettuali liberali che lo hanno demolito punto per punto. CLICCA IL PULSANTE GIALLO E ASCOLTA…

IL POPOLO VENETO NON È LA SOMMA DELLE PERSONE CHE ABITANO IN VENETO

di ALESSANDRO MORANDINI Tra le preoccupazioni che affliggono gli indipendentisti veneti una riguarda la difficoltà che gli stessi sembrano patire nel coinvolgere i Veneti nella lotta contro lo stato italiano. Dicono gli indipendentisti, paragonandosi alla Catalogna o alla Scozia: “I Veneti non sono ancora pronti per l’indipendenza, ognuno guarda al suo orticello, alla sua piccola…

VENEZUELA: O CAMBIA ADESSO O MAI PIÙ. OCCHIO ALL’INCOGNITA CUBANA

di CARLOS ALBERTO MONTANER Il destino del Venezuela è probabilmente nelle mani di Juan Guaidó. Si tratta di un deputato di 35 anni, legato a “Voluntad Popular”, un partito fondato da Leopoldo López. Ha ottenuto la presidenza dell’Assemblea Nazionale, che è qualcosa tipo vincere una lotteria. In qualità di presidente dell’Assemblea è diventato, di fatto,…

LA CRISI IN VENEZUELA, UNA SERATA A SAN BONIFACIO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Nella Sala Civica “Barbarani” del Comune di San Bonifacio, organizzata dal dr. Silvano Polo (già sindaco del paese in due mandati) si è tenuta la riunione dal titolo “La crisi in Venezuela” : Quali difficoltà stanno vivendo gli italiani. Cosa può fare il Governo Italiano? Resoconti, testimonianze e filmati. A parte l’assenza…

13 REGIONI VOGLIONO L’AUTONOMIA E ZAIA SCRIVE UNA LETTERA AI MERIDIONALI

di ARTURO DOILO Sorprende leggere di veneti (i lombardi non contano nulla, non hanno alcun amor proprio) che si aspettano ancora l’autonomia “come Trento e Bolzano”! Dopo il voto del 22 ottobre del 2017, si sono susseguite le promesse dei politici, leghisti in testa, che hanno annunciato riforme impossibili: dal faremo l’autonomia non appena andremo…

FILIPPO MAZZEI, IL CONTRIBUTO TOSCANO ALLA COSTITUZIONE AMERICANA

di LEONARDO FACCO Soggiornando in America, nonostante tutto, ho percepito che questo paese ha ancora un certo profumo di libertà, fors’anche per via delle profonde radici messe a suo tempo dai padri fondatori. Uno di loro, Thomas Jefferson, aveva un caro amico toscano, che ebbe un ruolo non di poco conto in quelle straordinarie vicende.…

LA CORRUZIONE È SOLO UN EFFETTO DELL’ACCENTRAMENTO DEL POTERE

di MATTEO BERINGHI Di questi tempi si dà molto spazio ai servizi dedicati alla corruzione presente in Italia con tanto di liste e classifiche comparative con altri paesi. Come per l’evasione fiscale vengono magicamente fornite delle cifre di stima dei costi della corruzione, non è chiaro come vengano calcolate, forse esisterà un qualche albo dei…

CRISI GRECA: LE LACRIME DI COCCODRILLO DI JUNCKER

di MATTEO CORSINI Non c’è che dire: Jean-Claude Juncker sta facendo campagna elettorale in vista delle elezioni europee di maggio… a favore dei partiti e movimenti che vogliono ruspare via gente come lui. Mentre teneva un discorso per il ventennale dell’euro, il presidente della Commissione europea ha pianto lacrime di coccodrillo per come fu gestita…

LO STATO ESORCISTA E LA SOCIETÀ APERTA (Ultima parte)

di VINCENZINO CARAMELLI Le argomentazioni prima sviluppate possono forse suggerire alla discussione una prospettiva complementare rispetto a quella consueta, con riferimento ai problemi che oggi stanno vivendo i paesi occidentali ed in particolare l’Europa. Premesso che quanto più rapidamente cresce il benessere (come aumento del reddito), tanto minore – a parità di tutto il resto…

OCASIO CORTEZ E KRUGMAN, IL SOCIALISMO CHE PRODUCE MISERIA

di MATTEO CORSINI La giovane parlamentare statunitense Alexandria Ocasio-Cortez, che ama dirsi socialista, vorrebbe portare il tasso marginale di imposta tra il 70 e l’80 per cento. Un ritorno all’epoca pre-Reagan o alla prima metà del secolo scorso, allo scopo di finanziare, assieme ad altre misure, un iperpoliticamente corretto e altrettanto socialista “Green New Deal”.…

LA MISERIA DELL’AFRICA E IL PIAGNISTEO ASSURDO DEI SUOI LEADER POLITICI SOCIALISTI

di JORGE C. CARRASCO Nel marzo 1957, Kwame Nkrumah proclamò l’indipendenza dall’Inghilterra della Costa d’Oro, cambiando il suo nome in Ghana. Nkrumah era persona particolare. Istruito nelle università inglesi e americane, era convinto di due cose. La prima era che solo l’indipendenza avrebbe permesso alle popolazioni africane di superare il loro secolare arretramento. La seconda…

MADURO AUMENTA GLI STIPENDI: È LA 48ª VOLTA DAL 1999 AD OGGI

di ARTURO DOILO Maduro è messo alle strette dall’opposizione e, soprattutto dalla comunità internazionale, che ha scelto di non riconoscerlo come presidente rieletto del Venezuela. Lui se ne infischia, com’era ovvio, va a Cuba – dove gli impartiscono ordini da anni – e se ne esce con la solita boutade populista. Nicolás Maduro ha annunciato…

CATALOGNA, VERSO IL PROCESSO DEI PRIGIONIERI. IL REATO? AVER PERMESSO DI VOTARE

di LUCA LAVIOLA La Catalogna “riguarda tutta l’Unione europea, non solo la Spagna. Serve una soluzione politica o sarà il caos”. A poche settimane dal processo a Madrid, probabilmente a inizio febbraio, parlano dal carcere in cui sono rinchiusi da più di un anno Joaquim Forn e Jordi Sanchez, due leader indipendentisti accusati di ribellione…

CARO BUTTAFUOCO, PER ONETO IL PROBLEMA ERA UNO SOLO: L’ITALIA!

di GIANLUCA MARCHI In una recente intervista concessa alla Gazzetta del Mezzogiorno (ARTICOLO-BUTTAFUOCO), il giornalista Pietrangelo Buttafuoco, conoscitore e studioso della Destra e a destra anche orientato, rispondendo alla domanda se la Lega sia ormai il partito nazionale  auspicato da Salvini o se al suo interno sopravvivano, o anzi comandino echi dell’evo bossiano, risponde testualmente:…

ECCO LE 9 MISURE ECONOMICHE DETTATE DA CASTRO A MADURO

di ARTURO DOILO Un paese fallito, con un presidente fallito, e non riconosciuto, ha deciso di annunciare, da Cuba, le 9 manovre economiche per “rilanciare” (verrebbe da ridere già a questo punto) il paese. 1) Aumento del salario minimo. 2) Nuovo piano di “prezzi concordati” (imposti). Inoltre, il governo porterà avanti il processo per la…

ONETO, LA LEGA E BUTTAFUOCO: UNA RISPOSTA UFFICIALE

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO In merito alla recente intervista a Pietrangelo Buttafuoco, apparsa il 5 gennaio 2019 sulla Gazzetta del Mezzogiorno (ARTICOLO-BUTTAFUOCO), l’Associazione Gilberto Oneto non può che ringraziare il Buttafuoco per le parole di stima rivolte a Gilberto, pur tuttavia ritiene necessario far alcune brevi precisazioni. Buttafuoco sostiene che se la Lega fosse quella di…

LA DEMO-TIRANNIA FA PREVALERE SEMPRE I PEGGIORI

di LEONARDO FACCO Il teatrino della politica post elezioni del 4 marzo, che include il governo e la farsa andata in scena durante la Legge di bilancio, le uscite quasi quotidiane dei vice-ministri, dei ministri alla Lezzi e alla Toninelli, alimentano il mito della democrazia come sistema, se non perfetto, almeno il più avanzato tra…

BASCHI, NONOSTANTE LA PACE GLI ETARRAS MARCISCONO IN PRIGIONE

di GIANNI SARTORI Chiamatela resa, chiamatela scelta consapevole, chiamatela come vi pare… ma dalla definitiva rinuncia alle armi di ETA non sembra sortire granché. O almeno per gli etarras prigionieri. Basta fare un confronto con quanto era avvenuto nel secolo scorso prima in Sudafrica e poi in Irlanda, dove almeno le porte delle celle si…

VENEZUELA, PERSINO IL PSOE NON RICONOSCE L’ELEZIONE DI MADURO

di MARIETTO CERNEAZ Il fatto che Juan Guaidó, presidente pro-tempore del Venezuela, riconosciuto dalla comunità internazionale, sia stato arrestato dagli agenti del Sebin – e poco dopo liberato – forse ha convinto anche i socialisti spagnoli a twittare che l’elezione di Maduro è considerata illegittima. Il (PSOE), ieri, si è pronunciato sulla cerimonia di giuramento…

I PARTITI INDIPENDENTISTI HANNO BISOGNO DI AZIONE INDIPENDENTISTA

di ALESSANDRO MORANDINI Quasi tutti noi pensiamo che i Catalani si trovino ad un punto più avanzato, rispetto ai Veneti, nella lotta per la vittoria dell’indipendenza. E lo pensiamo anche degli Scozzesi e di tanti altri popoli europei. E’ davvero difficile dire se sia veramente così. Si tende a giudicare il grado di avanzamento di…

error: Content is protected !!