CONSEGUENZE INTENZIONALI ED ININTENZIONALI DI UNA DITTATURA

(Elleffe) – Nessun AnCap, o libertario, auspicherebbe un tiranno alla guida del paese in cui vive. Il Liechtenstein è, a mio avviso, l’unico modello di comunità auspicabile, un principato illuminato. Ma la storia è composta da fatti e i fatti, le azioni direbbe qualcuno, hanno conseguenze.

A volte, vuoi per mettere il dito nella infinita piaga comunista, vuoi per rimettere i puntini sulle i della storia, bisogna sbattere in faccia ai benpensanti verità nude e crude, fatti storici e loro conseguenze. Ragion per cui, rilancio questa riflessione dell’amico Alex Swan, che mette fine – proprio grazie ad un paragone a mio avviso azzeccato – ad ambiguità su due tipi di dittature che hanno governato più o meno nello stesso periodo.

Lascio a ciascuno di voi le riflessioni del caso. Io non ho nulla da insegnare e nessuna morale da imporre.
—————————————————————————————————————————
Quando Pinochet salì al potere, il Cile contava poco più di sei milioni di abitanti, nel periodo dal 1973 al 1988 si stima che tremila persone furono giustiziate e 28000 sparirono nel nulla. In realtà la maggioranza dei desaparecidos si diede alla macchia, organizzarono brigate combattenti dove fecero della guerriglia il loro scopo di vita, molti perirono in combattimento altri trovarono asilo presso i sovietici o paesi loro amici.
Negli stessi anni i khmer rossi presero il potere in Cambogia, la quale contava all’incirca la medesima popolazione del Cile, in quel caso, su sei milioni di abitanti oltre cinque milioni di persone vennero giustiziate e i loro corpi utilizzati come materiale di risulta nella costruzione degli argini.

Pinochet ha salvato il Cile da una fine orribile e chi ha pagato con la vita erano rivoluzionari spietati che hanno meritato quella fine, pena per i cileni patire la stessa sorte patita dei cambogiani.

PInochet ha ucciso per la legittima difesa della sua nazione e dei suoi cittadini dal pericolo rosso,  per poi lasciare il potere una volta scampato il pericolo.
Oggi il Cile è il paese sud americano con il più alto reddito pro capite grazie alle politiche economiche dei Chicago Boys, ragazzi cileni che con lungimiranza, Pinochet aveva mandato a studiare all’università di Chicago sotto la guida di Milton Friedman.

Per contro in Cambogia il regime dei khmer rossi ha falcidiato una popolazione inerme con l’unico obiettivo di portare il terrore e la miseria come del resto è successo ovunque i regimi comunisti siano saliti al potere, lasciando solo miseria e distruzione.

Per cui non venite a farmi le verginelle pudiche, à la guerre comme à la guerre, non ci sono balle né santi né Madonne che tengano quando a tutt’oggi in Cina vengono giustiziate più di mille persone ogni anno nel totale silenzio generale.

Print Friendly, PDF & Email
Rubriche