CRISI DI GOVERNO, LA CARICA DI PARASSITI E ZECCHE

(Elleffe) – Ascoltando l’ammasso di idiozie pronunciate ieri, in aula, dall’ex primo ministro Conte e dal più cialtrone dei suoi scherani di maggioranza e di opposizione, l’unico programma politico che è emerso – sia in vista di un nuovo governo che dovesse uscire dalle urne, sia da un governo tra Pd, 5 stelle e frattaglie comuniste – è: più spesa per tutti!!!

C’era quello che chiedeva l’ennesimo piano per l’eterno Meridione parassitario, chi chiedeva soldi per i terremotati, chi per i disabili, chi per i pensionati, chi per assumere carabinieri e medici e chi per redistribuire altri tipi di prebende. Un tempo, anche se mentivano, leghisti e forzitalioti parlavano di tagli agli sprechi e ai rami secchi, che in Italia rappresentano la ragione d’essere unica di uno pseudo-paese da Terzo Mondo. Oggigiorno, argomenti del genere sono off-topic!

Se a questo ci aggiungete la moralità dei politici, pronti a qualsiasi cosa pur di restare incollati al loro posto profumatamente pagato, non resta che mettersi le mani nei capelli e aspettarsi il peggio.

Ma, in conclusione, se gli attori del teatrino politico andato in scena ieri fanno schifo, beh, i loro elettori sono molto, ma molto peggio!

Print Friendly, PDF & Email
Rubriche