NON ACCETTATE IL BANCOMAT? ECCO QUANTO RISCHIERETE DI MULTA

di LEONARDO FACCO L’annuncio di mettere sotto controllo i bancomat, risale ad almeno 5 anni fa. Ora, tra le pieghe normative, ecco apparire la versione definitiva dell’ennesimo provvedimento infernale: Hai una partiva Iva e non accetti il bancomat? In arrivo una multa! Il paese con la costituzione più bella del mondo e il Fisco più equo dell’universo, dopo redditometri vari, Serpico, studi di settore, prelievi diretti dai vostri conti correnti, ecc. ecc. – per salvare l’Italia sia chiaro! – ha un’altra idea meravigliosa: artigiani, professionisti e  negozianti, dal 30 settembre prossimo, saranno obbligati ad accettare pagamenti con bancomat e carte di credito. Al momento, è previsto che le violazioni saranno punite con multarelle di 30 euro. Fu Mario Monti (ricordate il limite a mille euro?), uno dei più noti criminali fiscali d’Europa, a stringere sull’uso del denaro contante e decise, illo tempore, che l’Unità di Informazione Finanziaria (UIF, leggasi anche Stasi), onde evitare il riciclaggio, tenesse d’occhio i bancomat e le carte di credito e debito. Dal 2010…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche Denari