di GILBERTO ONETO Le esposizioni internazionali sono nate con la rivoluzione industriale e con la necessità di aprirsi a mercati e a scambi sempre più vasti nello sviluppo produttivo della fine dell’Ottocento e dei primi del Novecento. A questo periodo risalgono tutte le esposizioni più famose. Esse rispondevano a una serie di obiettivi principali. Uno.…

di GIANLUCA MARCHI “Il Veneto sta a Roma come la Catalunyna sta a Madrid”, sono parole pronunciate qualche mese fa dal governatore Veneto Luca Zaia nel corso di una conferenza alla Stampa estera, dove veniva interrogato dai giornalisti stranieri, molto più interessati dei colleghi italici alle spinte indipendentiste che attraversano la regione di cui è…

di GIANFRANCESCO RUGGERI Il congresso della Lega si è concluso come al solito con tante belle parole ed ora vediamo se arriveranno i fatti, anche al singolare, ne basterebbe uno solo, anche piccolino, basta sia un fatto concreto: sarebbe già qualcosa, sarebbe una bella novità. Per par condicio sia chiaro che il medesimo ragionamento vale…

di GIANLUCA MARCHI Per una “Lombardia libera e indipendente”: a ieri pomeriggio, nel sito di Color44 (www.color44.org), il Comitato Lombardo Risoluzione 44, risultavano poco più di 5700 firme. Color44 è appunto il Comitato trasversale che si è costituito per riproporre anche in Lombardia la famosa Risoluzione 44, vale a dire la mozione promossa da Indipendenza…

di ARTURO DOILO Durante l’ultima settimana di dibattito relativo alla inutile riforma del Senato, sentire i grillini, i comunisti vari e i fascisti della Lega Nord piangere come le prefiche sulla morte della “democrazia e della Costituzione”, fa tornare alla mente le parole che profferiva il PD quando Berlusconi voleva metter mano alla Carta. Veltroni…

di GIANLUCA MARCHI Ho scritto di recente che l’Italietta è un paese senza futuro, destinato, così com’è, alla serie C nel consesso internazionale e sotto il commissariamento della Troika o di chi per essa. Ho concluso che bisognerebbe buttare per aria tutto per sperare di dare uno spiraglio  alle comunità territoriali che ancora sperano in…

di LEONARDO FACCO La ministra Boschi lo ha detto chiaro: “Il paradigma del nostro governo non è Margaret Thatcher”. E giù applausi mainstream! Personalmente, non ho mai avuto dubbi su quale potesse essere  il “lume regolatore” di un governo di socialisti, travestito da democristiani libberali, come quello di Renzi, che non fa altro che tassare…

di GILBERTO ONETO Avete un processo in corso e volete vincerlo o essere assolti?  Fate una pubblica dichiarazione in favore di Matteo Renzi, magnificatene l’opera o sottoscrivete una dichiarazione che nessuno è più bello, onesto e intelligente di lui. La cosa funziona però solo se avete un ruolo politico, possibilmente in un partito di opposizione…

del DIRETTORE Ma come l’Italia non aveva messo il tigre nel motore grazie agli 80 euro che il “pifferaio florentino” aveva promesso in campagna elettorale e distribuito poi a un po’ di gente? Sembra invece che il tigre remi all’indietro, insomma quel che era il Bel Paese va sempre peggio. Il ministro Padoan ammette che…

IL VENETO INDIPENDENTE E LE PROMESSE DA MARINAIO

di ENZO TRENTIN Lo storico Marc Bloch affermava che le nazioni decadono e muoiono quando ciò che è necessario appare impossibile.  La riformabilità dello Stato italiano è necessaria; tuttavia le riforme che si prospettano non sono tali. Appare quindi possibile l’indipendenza del Veneto. Tuttavia: «L’indipendenza non si ottiene basandoci su di un articolo o qualche…

di GIANLUCA MARCHI Congresso estivo della Lega Nord ieri a Padova. La cronaca della giornata l’avete già letta in altro articolo del MiglioVerde. Qui vediamo di inanellare qualche riflessione su quanto è uscito dall’assise patavina. Cominciamo dal roboante annuncio della rivolta fiscale e dello sciopero conseguente preannunciati in ottobre per toccare il clou il 14…

di GILBERTO ONETO L’assoluzione di Berlusconi cade come un macigno sul Congresso della Lega scompigliando giochi e aspirazioni. Sono tre le realtà incontestabili che essa porta: 1) Berlusconi torna alla grande a fare il capo di Forza Italia e quindi anche del centrodestra: addio primarie e speranzose candidature; 2) la sentenza è il prezzo che…

di MATTEO CORSINI Poteva mancare una perla di Angelino Alfano? No, eccola: “Renzi usa ricette economiche proprie del centrodestra”. Ecco perché il centrodestra (nuovo o vecchio che sia) è in caduta libera. Se uno vuole il socialismo, ancorché somministrato via twitter e scimmiottando Blair e Obama invece che Stalin o Mao, vota direttamente per chi…

di LEONARDO FACCO Ho letto su Wall Street Italia che “anche il Fondo Monetario Internazionale ha dato il benestare per un prelievo forzoso dai conti correnti dei cittadini per i Paesi dell’area Euro in difficoltà e con la necessità di ripianare parte del debito pubblico. In pratica i tagli sul debito verrebbero pagati dai cittadini,…

VENETO INDIPENDENTE, NON TUTTI VOGLIONO UNA LISTA UNICA

di LUIGINO MARAN Come va l’operazione lista unica per il Veneto, in vista delle elezioni regionali del 2015? Per certi versi, gli appelli – soprattutto del Gruppo Chiavegato – appaiono senz’altro accorati ed intrisi di buone intenzioni. Per altri, invece, aldilà di talune strette di mano e di talaltre riunioni a Castel Brando la concentrazione…

del DIRETTORE La somma è questa: 36.225 euro. Sapete di che si tratta? Del debito pubblico pro-capite che grava sulle spalle di ciascun cittadino di questo disgraziato Paese, bambini, infermi e disabili compresi. Il calcolo è statistico, non è pilotato, perché a maggio il debito pubblico italiano ha toccato il record assoluto  di 2.166,3 miliardi,…

BARBARI SOGNANTI, UN INCUBO PER IL VENETO

di ALBERTO VENEZIANO L’ultima invasione barbarica subita dal Veneto è durata 20 anni, ben più delle incursioni degli Alemanni o degli Unni di Attila. Barbari sempre alla ricerca della semplificazione: Roma ladrona da una parte e i buoni della Padania dall’altra, con queste bojate si è riusciti ad imporre al Veneto, dove lo spirito leghista…

di LEONARDO FACCO Sono 7 anni che i parassiti che si sono alternati al governo ripetono la stessa solfa: “Va tutto bene madama la maestra! Anzi, sta per iniziare la ripresa”. E da 7 anni, anziché alla ripresa abbiamo assistito alla presa… per i fondelli. Oppure, ancor di più, alla presa (rapina) dei nostri portafogli.…

di GIANLUCA MARCHI Alcune considerazioni e informazioni pratiche a dieci giorni dalla nascita del MiglioVerde. Cominciamo col dire che la nostra sfida era ed è difficile: inaugurare un giornale online a pagamento (anche se parziale) senza avere alle spalle un colosso dell’informazione cartacea o televisiva, anzi avendo alle spalle proprio nessuno, è qualcosa non facile…

di GIANLUCA MARCHI Che la Lega salviniana sia un po’ schizofrenica lo si è capito da qualche tempo, direi dalla campagna elettorale per le Europee quando la politica che avevo definito  a “zig zag” in una intervista allora richiestami da un quotidiano nazionale, ha finito per pagare in termini di voti e di ampio superamento…

di ROMANO BRACALINI Nel 1866 per istruire la pratica di un mandato di pagamento occorrevano 1 ora e 20 minuti, con un costo per lo Stato di una lira e 12 centesimi. In un secolo e mezzo i tempi si sono dilatati e i costi aumentati in conformità. E’ cambiata in peggio solo la qualità…

error: Content is protected !!