di MATTEO CORSINI Dopo essere stato sottosegretario a palazzo Chigi ai tempi del governo Renzi, Tommaso Nannicini sta per andare a trascorrere un anno come visiting professor nientemeno che ad Harvard. Pensare che c’è chi si indebita pesantemente per studiare in quell’università mi fa riflettere ancora di più quando leggo notizie come questa. Intervistato dal…

PER RENZI IL TEMPO SAREBBE IL SUO GALANTUOMO

di MATTEO CORSINI L’Istat ha pubblicato la prima stima sull’andamento del Pil nel secondo trimestre (+0.4% trimestrale e +1.5% rispetto a giugno 2016), e Matteo Renzi ha “sobriamente” commentato così la notizia: «Il tempo è galantuomo: basta saper aspettare. Oggi i dati ISTAT dicono che la strategia di questi anni produce risultati. Flessibilità, non austerity.…

di PORTER STANSBERRY Mentre osservo l’economia mondiale, vedo due tendenze dominanti. In primo luogo, le principali economie occidentali sono impoverite dai loro debiti e stanno lottando per evitare un crollo attraverso disperati tentativi di stampare la loro via per la perdizione. In secondo luogo, vedo l’ascesa della più grande futura economia del mondo (la Cina)…

di REDAZIONE “Sta fermentando una nuova crisi finanziaria” (ieri abbiamo pubblicato questa inchiesta nostra). A lanciare l’allarme è un’analisi pubblicata dal Wall Street Journal, in cui si fa un parallelo tra le nuove monete virtuali come i bitcoin e gli strumenti finanziari che innescarono la grande crisi nel 2007. “La misura di una vera crisi…

di ALEKSANDER AUTINA In venti anni che mi occupo di trading non ho mai visto tanta compiacenza e sicurezza da parte degli investitori riguardo le aspettative di rischio sui mercati. La politica monetaria ha infatti scombussolato ogni metodo di ragionamento sensato nel settore portando a una quasi infinita casistica di fenomeni paradossali come, ad esempio,…

di LEONARDO FACCO L’annuncio di mettere sotto controllo i bancomat, risale ad almeno 5 anni fa. Ora, tra le pieghe normative, ecco apparire la versione definitiva dell’ennesimo provvedimento infernale: Hai una partiva Iva e non accetti il bancomat? In arrivo una multa! Il paese con la costituzione più bella del mondo e il Fisco più…

di MATTEO CORSINI Intervistato dal Sole 24 Ore, il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha affermato, tra le altre cose: “In Europa dobbiamo immaginare una prospettiva a medio termine con più spazio per gli investimenti in un contesto nel quale il debito deve continuare a scendere, grazie appunto anche alla crescita. Per ottenere questo risultato,…

di MATTEO CORSINI Capisco che ogni politico debba cercare di creare consenso, ma a volte affermare cose palesemente non vere è una pessima alternativa al silenzio. Per esempio, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha detto che è “scandaloso che non si aiutino i 205 mila azionisti delle ex banche popolari venete che hanno…

BANCHE VENETE E QUELLI CHE PAGANO I RIMBORSI AGLI AZIONISTI

di MATTEO CORSINI Riferendosi agli azionisti delle due banche venete finite in liquidazione coatta amministrativa dopo anni di crisi durante i quali il governo annunciava soluzioni dietro l’angolo che non sono mai arrivate, il ministro dell’Economia ha detto: “Anche loro possono essere considerati vittime di comportamenti illeciti, ma chi compra azioni di una società assume…

PETROLIO, SPECULAZIONE E BOLLA DEI PREZZI ENERGETICI

di MATTEO CORSINI Sul Sole 24Ore del 22 luglio c’era un doppio paginone di intervista a Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni. Il quale, in merito all’andamento del prezzo del petrolio, ha affermato: “Non sono ottimista. La commodity petrolio è entrata in una crisi difficile. C’è meno fiducia anche da parte degli investitori istituzionali, che…

LA TOBIN TAX È SBAGLIATA ANCHE IN TEORIA

di MATTEO CORSINI In una domenica di luglio in cui suppongo si faccia fatica a riempire le pagine di un giornale, Morya Longo scrive sul Sole 24 Ore un articolo dedicato alla probabile morte prima ancora di vedere la luce della cosiddetta Tobin Tax europea. Una tassa ripudiata perfino dall’ideatore, James Tobin, che chiunque abbia…

di MATTEO CORSINI Il neo-direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha scritto ai circa 40mila dipendenti per indicare come ritiene dovrebbero andare le cose. Si tratta di un vero e proprio libro dei sogni, che peraltro accomuna Ruffini ai suoi predecessori quando anch’essi erano appena arrivati al vertice di quella struttura. Ecco alcuni passaggi: …

di MATTEOCORSINI A seguito della (bislacca) proposta inserita da Matteo Renzi nella sua recente fatica letteraria di mandare al macero il Fiscal Compact e portare il deficit al 2.9% del Pil per 5 anni, stanno correndo a dargli man forte tutti i fautori della più deteriore forma di keynesismo esistente: quella, cioè, di chi Keynes…

di MATTEO CORSINI Nel dibattito sulla flat tax si è inserito il punto di vista di Enrico De Mita, che considera evidentemente la Costituzione della Repubblica un testo sacro e, per ciò stesso, immodificabile. Oltre che blasfemi tutti coloro che ne mettono in discussione (e non è detto peraltro così nel caso della proposta in…

PIL E DEBITO, PRENDONO IN GIRO CHI PAGA IL CONTO

di MATTEO CORSINI Pochi giorni fa la Banca d’Italia ha rivisto al rialzo le stime di crescita del Pil (i maligni potrebbero supporre che Ignazio Visco stia cercando di ingraziarsi il governo, essendo in scadenza di mandato e puntando al rinnovo). Il ministro dell’Economia Padoan ha dichiarato: “Grazie alla crescita superiore al previsto anche il…

di PORTER STANSBERRY Se pensi che le cose a Detroit non possano peggiore ulteriormente, i proprietari del Penobscot Building hanno un avvertimento per te. Il Penobscot Building è un segno distintivo del centro di Detroit. Fu costruito nel 1928, 47 piani, quando venne completato era il più alto edificio al mondo. Era l’edificio più alto…

di MATTEO CORSINI Come è noto, il termine inflazione ha subito diversi decenni orsono una modifica di significato nell’economia mainstream, passando dall’essere considerata una espansione di moneta e depositi (creati dal nulla) a un incremento dei prezzi al consumo. La seconda è in realtà una conseguenza, generalmente neppure la più immediata, della prima. Questa modifica…

di MATTEO CORSINI Mentre chi ha un minimo di buon senso e non guarda ai numeri della finanza pubblica con gli occhi bendati coglie quanto meno la pericolosità, quando non anche la mancanza di senso economico, dell’ideona renziana di portare il deficit al limite di Maastricht per cinque anni mandando al contempo in soffitta il…

di MATTEO CORSINI Sarà probabilmente uno dei tormentoni della campagna elettorale per le prossime elezioni politiche. Mi riferisco alla fatica letteraria di Matteo Renzi, intitolata “Avanti”. Da quanto par di capire leggendo le anticipazioni fornite dai mezzi di informazione, si tratta di un manuale di renzismo, che contiene più o meno tutti i cavalli di…

di GIOVANNI BIRINDELLI Secondo il quotidiano La Stampa, la priorità del nuovo presidente francese Macron al G20 di Amburgo era «difendere le imprese europee, in particolare dall’avanzata degli investitori cinesi […] anche a costo di passare per protezionista, in un’epoca in cui proprio l’Europa punta il dito contro l’America di Trump per la sua chiusura».…

CI MANCAVA LA NOSTALGIA DELLA GRANDE INDUSTRIA DI STATO

di MATTEO CORSINI In un periodo in cui lo Stato sta intervenendo sempre più di frequente, direttamente o per il tramite della Cassa Depositi e Prestiti, il verbo statalista ormai viene proferito ad alta voce, senza remore. Per esempio, questo ha recentemente dichiarato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, nel corso dell’assemblea…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi