I BRIGANTI DI STRADA SONO MEGLIO DEI TASSATORI

di MATTEO CORSINI La sezione Norme e Tributi del Sole 24Ore contiene spesso notizie che certificano (anche se ormai non ve n’è più bisogno) l’insaziabilità di uno Stato predone come quello italiano. Per esempio, la corte di Cassazione ha recentemente stabilito che se un’impresa pone su una gru di sua proprietà un cartello riportante a…

NONOSTANTE IL TONFO “CONTINUIAMO A CREDERE IN BITCOIN”

di LUIGI CORTINOVIS “Ora, ci sono molte meno persone in questo settore che vengono a fare soldi in fretta”, dice Raúl Marcos, un ingegnere esperto di Blockchain impegnato ad investire e consigliare fondi di investimento relativi alle valute criptate: “C’è meno rumore, chi lavora in questo settore è più tranquillo in questo senso. Uno scenario…

di ROBERTO SCAVINI Se all’inizio la fatturazione elettronica mi pareva un sistema in grado di semplificare, quando non di far scomparire alcuni adempimenti burocratici, ora penso che avrei fatto bene ad ascoltare chi mi diceva che se fosse veramente così, l’introduzione sarebbe stata caldeggiata dalle aziende e non calata dall’alto dallo stato. Ho avuto modo…

di GERARDO COCO C’è voluta una catastrofe finanziaria per diffondere e rendere intellegibile anche ai non specialisti un termine difficile come “subprime”. Ora lo stesso potrebbe ripetersi per “Target 2”, acronimo di Trans European Automated Real-time Gross Settlement Express, ovvero il sistema di regolazione dei pagamenti nell’eurozona. Quando anche questo termine avrà guadagnato popolarità vorrà…

LA VIA GIALLOVERDE DEL “CALCIARE IL BARATTOLO”

di MATTEO CORSINI Dopo la cena di Conte e Tria con il presidente della Commissione europea Juncker, il nuovo mantra governativo per prendere tempo e per tentare di gabbare gli interlocutori è diventato, più o meno letteralmente, che il deficit si può rivedere di qualche decimale al ribasso. Dopo che per settimane era stato affermato…

NON VORREMMO OFFENDERE CERTI EQUINI

di MATTEO CORSINI Dicendosi “ottimista” sulla restituzione del prestito da 900 milioni concesso dallo Stato (ossia, ancorché forzosamente, dai pagatori di tasse) ad Alitalia, Luigi Di Maio, che da qualche tempo pare atteggiarsi anche a investment banker, ha affermato: “Va restituito nei tempi necessari per il rilancio della compagnia, che sarà la prima compagnia aerea…

SONO ANALFABETI O IN MALAFEDE, TERTIUM NON DATUR

di MATTEO CORSINI Forse quando si arriva a governare e si ha il vento elettorale in poppa, come ancora (malauguratamente) capita a chi sta occupando palazzo Chigi e dintorni, ci si convince di poter disporre ogni cosa per decreto. Purtroppo il potere di disporre per decreto, sempre a spese dei pagatori di tasse, è molto…

L’ECONOMIA, VE LA SPIEGHIAMO IN UNA SOLA PAGINETTA

di MARK SKOUSEN* “Cio’ che rende (l’economia) estremamente affascinante è il fatto che i suoi principi fondamentali sono così semplici che potrebbero essere sintetizzati in una sola pagina. Eppure sono in pochi a capirlo”. Questa dichiarazione di Milton Friedman mi ha fatto pensare a lungo: sarebbe veramente possibile riassumere i principi fondamentali dell’economia in una…

di IGNACIO MONCADA Qualche settimana fa, il governo di Pedro Sánchez ha raggiunto un accordo con Podemos per il bilancio 2019. Uno dei punti chiave è stata la decisione di “fissare un tetto all’aumento abusivo dei prezzi di affitto in alcune zone”: in particolare, è stato proposto di dare ai comuni il potere di imporre…

HANNO SEMPRE E SOLO NOSTALGIE DELLA STAMPANTE MONETARIA

di MATTEO CORSINI Il duo savoniano composto da Fabio Dragoni e Antonio Maria Rinaldi ha scritto su MF un articolo nel quale, ripartendo dal divorzio tra Tesoro e Banca d’Italia del 1981, arrivano a suggerire alcuni provvedimenti per contenere il costo del debito pubblico. Ovviamente la lettura del divorzio è tipica di chi ha nostalgia…

LA GRANDE DEPRESSIONE, UNA LEZIONE MAI IMPARATA

di REDAZIONE C’è una grande lezione che ben pochi hanno studiato ed imparato, ovvero la crisi del 1929, quella che tutti conoscono come La Grande depressione. La teoria del ciclo economico è stata ignorata e gli insegnamenti di Mises, e della Scuola Austriaca di Economia, accantonati. Di questi tempi, sarebbe bene capire, cosa ha da…

di FRANCO CAGLIANI La guerra al contante, la guerra ai vostri risparmi, la guerra al frutto del vostro lavoro è in corso da qualche anno e anche i Paradisi Fiscali, da una decina d’anni a questa parte, sono finiti nel mirino di quasi tutti i governi. La scusa è stata la crisi finanziaria del 2008,…

EVVAI, NEL 2019 PER LE PMI AUMENTANO LE SCADENZE

di LUIGI CORTINOVIS Evvai, più li votate e più vi semplificano la vita! Mantengono le promesse, soprattutto nei confronti degli imprenditori, che insistono nel chiedere ai politici soluzioni a problemi che i politici creano. E così, nel 2019 il numero delle scadenze/adempimenti fiscali è destinato ad aumentare fino a sfiorare quota 100, in particolar modo…

di LEONARDO FACCO Tempo fa, l’OCSE, che è quell’organizzazione super-statuale di parassiti convinti di capire tutto di economia, ha una sola ossessione: ridurvi sul lastrico, trasformarvi da ceto medio in sotto-proletariato.  Da anni, la loro strategia è quella di abolire il contante, controllarvi ogni conto corrente, sapere se avete qualche gruzzolo nascosto alle Bahamas o…

NESSUNA RIDUZIONE DI TASSE PUÒ ESSERE FATTA

di MATTEO CORSINI Non è un mistero che MF/Milano Finanza appoggi apertamente Paolo Savona, i cui piani di riduzione apparentemente indolore del debito pubblico ho preso in esame più volte in passato, e la cui proposta di nomina a ministro dell’Economia è stata bocciata dal presidente della Repubblica. Savona è poi entrato al governo per…

di REDAZIONE Abbiamo un fisco “bulimico”. Oltre 100 tasse, ma ne basterebbero 10. In campo fiscale non ci manca certo la fantasia. Oltre a essere bersagliati da oltre 100 tasse di tutti i generi, con un numero di scadenze fiscali da far rabbrividire anche il contribuente più zelante e con un prelievo tributario tra i…

di MATTEO CORSINI I ministri di qualsiasi governo hanno la tendenza a decantare stanziamenti miliardari a favore di questo o quel gruppo di persone, ovviamente con soldi presi ai pagatori di tasse presenti o futuri. Nel caso di Luigi Di Maio e di Matteo Salvini, però, il balletto dei miliardi (spesso sparando cifre a caso),…

di GERARDO COCO Storicamente, quando i prezzi delle azioni scendono, quelli delle obbligazioni salgono. Ma i minicrash nelle più importanti borse mondiali avvenuti lo scorso mese di febbraio e ora questo ottobre, hanno registrato il calo contemporaneo di azioni e obbligazioni. Non si tratta di anomalie: è il segnale di uno spostamento tettonico. Durante il…

di DONALD J. BODREAUX L’economista William Nordhaus della Yale University è il co-vincitore, insieme a Paul Romer della New York University, del Premio Nobel per l’economia del 2018. Nordhaus è famoso per lo più per la sua rigorosa analisi di come il cambiamento climatico influenzerà la crescita economica nel lungo periodo. Nonostante raccomandi una carbon-tax…

MONETIZZAZIONE: TRA IGNORANZA E MALAFEDE

di MATTEO CORSINI La confusione regna sovrana (qualcosa di sovrano i sovranisti lo stanno ottenendo). Da settimane, nelle stesse ore diversi esponenti di governo e maggioranza dicono cose spesso contraddittorie sugli stessi argomenti, e di fronte al saliscendi dello spread (più sali che scendi, finora), si limitano a dire che, una volta spiegata la manovra,…

di MATTEO CORSINI Alle diverse bocciature e critiche ricevute alle previsioni inserite nella nota di aggiornamento al DEF, il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha risposto che al MEF hanno usato “lo stesso modello degli anni precedenti”. Io non lo metto in discussione, ma questo è il classico esempio dal quale si può dedurre che, oltre…

error: Content is protected !!