di JEAN MARC PATURLE Se non si può dire che la società è giusta o ingiusta, lo si può dire del prezzo di un bene o della retribuzione di un servizio? In altri termini, le cose hanno un valore intrinseco, un valore oggettivo? San Tommaso d’Aquino, teologo del XIII secolo, lo credeva. Dopo di lui…

di REDAZIONE Ad oggi sono nella «lista nera»: Dominica, Samoa americane, Anguilla, Figi, Guam, Palau, Panama, Samoa, Trinidad e Tobago, Isole Vergini degli Stati Uniti, Vanuatu e Seychelles. La lista UE delle giurisdizioni non cooperative a fini fiscali è stata istituita nel dicembre 2017, fa parte della strategia esterna dell’UE in materia di imposizione e…

di JEAN MARC PATURLE Il denaro ci ha permesso di uscire dal baratto. Di contro, ci troviamo sempre in uno scambio vis a vis, nel quale la comunicazione fra le due parti che prendono parte allo scambio è diretta e in cui non si pone alcun problema di informazione. Così, quando voglio comperare la pera…

di JEAN MARC PATURLE Gli Stati Uniti non erano stati direttamente toccati dalla guerra del ’14 – ’18. L’aiuto che avevano dato alla Francia e all’Inghilterra, dapprima in equipaggiamenti e quindi, dal 1917, in truppe, era stato decisivo per la vittoria. La loro economia ne aveva tratto buoni profitti. Dopo la guerra, questo periodo di…

di MATTEO CORSINI A tutti coloro che parlano di “occasione irripetibile” con riferimento ai 209 miliardi del cosiddetto Recovery Fund andrebbe ricordato che 127 miliardi saranno debito, ancorché a tassi di interesse irrisori. Andrebbe anche ricordato che la realtà non può essere politicamente modificata, quanto meno non a lungo andare. Altrimenti basterebbe creare grandi quantità…

PIKETTY ED I CIALTRONI ORGANICI DEL XXI SECOLO

di MATTEO CORSINI Divenuto famoso con il Libro “Il Capitale nel XXI secolo”, Thomas Piketty è tra i firmatari di un appello per cancellare il debito pubblico detenuto dalla BCE. In alternativa, lo stesso dovrebbe essere sostituito da titoli irredimibili e senza interessi. Sostengono Piketty e cofirmatari: “Quasi il 25% del debito pubblico Ue è…

DATE AD OGNI PENSIONATO UN AUTO ELETTRICA

di MATTEO CORSINI Intervistato sulla nascita di Stellantis, l’aggregazione tra FCA e PSA, il capo dei metalmeccanici della Fim-Cisl, Roberto Benaglia, ha commentato così l’ipotesi di un ingresso dello Stato italiano nella compagine azionaria: “L’ipotesi andava valutata prima, quando l’operazione Stellantis era in fase di definizione. Oggi il governo dovrebbe prima di tutto favorire la…

ENRICO COLOMBATTO: BANCHETTERANNO COI SOLDI DEL MES

DI REDAZIONE Intervista di Leonardo Facco al professor Enrico Colombatto, col quale si è parlato della situazione economica in quest’epoca di “emergenza”. Cosa ci aspetta? Aumenteranno le tasse? Aumenterà ancora il debito pubblico? E la piccola impresa?…

di MATTO CORSINI Uno degli effetti delle politiche monetarie ultraespansive che le principali banche centrali hanno posto in essere da anni e che sono state rafforzate nel corso del 2020 a seguito della diffusione del Covid-19, consiste nella “zombificazione” delle imprese. Un fenomeno nel quale il Giappone ha fatto scuola con circa due decenni di…

di DONALD J. BODREAUX L’economista William Nordhaus della Yale University è il co-vincitore, insieme a Paul Romer della New York University, del Premio Nobel per l’economia del 2018. Nordhaus è famoso per lo più per la sua rigorosa analisi di come il cambiamento climatico influenzerà la crescita economica nel lungo periodo. Nonostante raccomandi una carbon-tax…

di MATTEO CORSINI Sul settimanale Milano Finanza c’è da anni una rubrica dal titolo “Considerazioni Inattuali”, probabilmente perché l’autore, Emilio Girino, si identifica in Nietzsche. Fatto sta che da quanto Mario Draghi ha sostenuto che esiste debito cattivo, accumulato per fare spesa corrente, e debito buono, contratto per finanziare investimenti, tutti si sono messi a…

QUELLO CHE CREDE CHE IL DEBITO SI PAGA DA SOLO

di MATTEO CORSINI Come è noto, Matteo Renzi sta cercando di aumentare la visibilità (e i voti) di Italia Viva agitando le acque della maggioranza di governo. Una delle discussioni riguarda l’utilizzo dei prestiti (per un massimo di 127 miliardi) che spetterebbero all’Italia nell’ambito del Next Generation Eu: Renzi vorrebbe che fossero tutti dedicati a…

di KRISTOFFER MOUSTEN HANSEN Cominciamo con ciò che le monete digitali delle banche centrali non sono: non sono un nuovo tipo di criptovaluta simile al bitcoin. Sebbene le banche centrali abbiano discusso la possibilità di emetterle in forma di token e utilizzare la tecnologia di registro distribuito (DLT), ciò non significa che le banche centrali…

LO SPECULATORE MASCHERINATO

di MATTEO CORSINI In un Paese in cui la parola “speculazione” ha storicamente un connotato particolarmente negativo, non può stupire che la stessa diventi reato perseguibile ai sensi del codice penale. E così una norma introdotta nel 1976 per contrastare le speculazioni sui prodotti petroliferi è stata di recente ripescata dal dimenticatoio per perseguire il…

di RAND PAUL Ai repubblicani piace prendere in giro la Modern Monetary Theory, l’idea che il governo possa stampare denaro impunemente e che il governo possa spendere quello che vuole senza bisogno di tassare. La MMT è fondamentalmente la sparata di Dick Cheney “i disavanzi non contano” riproposta con un nuovo titolo di fantasia. La…

di REDAZIONE La cifra è di quelle da far tremare i polsi: 420 miliardi di euro. A tanto ammonta la perdita di fatturato registrata quest’anno dalle imprese italiane a causa del Covid. La stima è stata elaborata dall’Ufficio studi della Cgia: “Al netto delle misure a sostegno della liquidità e agli effetti dello slittamento delle…

di MATTEO CORSINI In Italia di idee balzane a livello (non solo) politico non c’è mai carenza, altrimenti non avrei di che scrivere quotidianamente. Ma non è che altrove le cose siano poi tanto diverse. In Spagna, per esempio, il governo sta prendendo in considerazione l’idea di ridurre a 32 ore, ossia 4 giorni, la…

DAL CASHLESS AL CASHBACK: TUTTO TRAGICAMENTE RIDICOLO

di MATTEO CORSINI Da anni lo Stato, non solo in Italia, ha dichiarato guerra all’uso del contante. Sulle prospettive nefaste per la libertà individuale in uno scenario di economia totalmente cashless mi sono già espresso in passato e non mi ripeterò. Prima sono state introdotte limitazioni ai pagamenti in contanti, con tanto di impianto sanzionatorio…

di REDAZIONE Il 68,9% delle imprese è in piena attività nonostante l’emergenza sanitaria da Covid, il 23,9% è parzialmente aperta, svolgendo la propria attività in condizioni limitate in termini di spazi, orari e accesso della clientela, mentre il 7,2% è chiusa. E’ quanto emerge dal report Istat sulle imprese di fronte al Covid nel quale…

VIETATO LAVORARE, MA OBBLIGATORIO PAGARE

di MATTEO CORSINI Tra le tante cattive notizie che arrivano ai titolari di attività soggette a chiusura coatta in questi mesi non potevano mancare quelle fiscali. I titolari di ristoranti chiusi parzialmente o totalmente (a seconda del colore della loro regione) in queste settimane si sono ritrovati a pagare la tassa sui rifiuti (Tari), perché…

di TYLER DURDEN Da novembre scorso, la banca centrale dell’Uzbekistan (CBU) emette lingotti d’oro sigillati con un codice QR per la verifica in tempo reale. Con questi nuovi lingotti la CBU mira a stimolare l’oro da utilizzare come riserva di valore, oltre a favorire la circolazione del metallo prezioso. Sempre più governi e banche centrali…

error: Content is protected !!