di REDAZIONE Dal 28 febbraio prossimo, l’Italia sarà ufficialmente un Inferno Fiscale a tutto tondo. Il fisco avrà presto a disposizione tutti i dati finanziari dei contribuenti. Già fissate le date entro cui banche e intermediari finanziari dovranno fornire i numeri all’Archivio dei Rapporti, la grande banca dati utilizzata per gli incroci fiscali. Il 28…

AUTO E FISCO, NELL’ULTIMO DECENNIO AUMENTI DEL 60%!

di MARIETTO CERNEAZ Dopo anni di riduzione delle vendite, un paio di giorni fa i bollettini ufficiali hanno esultato per il fatto che, a gennaio, il mercato automobilistico avrebbe visto un incremento del 10% delle vendite. I motivi di questo incremento (in un mercato, quello italiano, in cui il parco auto è tra i più…

di RIVO CORTONESI LA CRISI DEL 2008 E IL PERIODO NERO DELLE BANCHE All’indomani della crisi del 2008 i media (radio, televisione, giornali ecc.) si adoperarono per convincere l’opinione pubblica che la causa della crisi era dovuta alla mancanza di regole e all’avidità di speculatori senza scrupoli. Fu coniato all’uopo il termine di liberismo “selvaggio”…

di MATTEO CORSINI “Era ormai inutile mantenere il tetto fissato al cambio del franco contro l’euro a 1,2… abbiamo concluso che è meglio uscire ora che tra 6 o 12 mesi quando il quadro potrebbe essere più difficile ovunque… la decisione presa non è dovuta al panico ma è stata valutata con attenzione, non era…

di MATTEO CORSINI “La fine definitiva del segreto bancario in Europa consentirà di fare passi avanti notevoli nella lotta all’evasione dando più gettito allo Stato permettendo così di abbassare le tasse”. Quella di Pier Carlo Padoan è un’affermazione che si sente spesso ripetere da chi governa o da coloro che, per fede o convenienza, ritengono…

di MATTEO CORSINI “Nel 2015 il Governo si dedicherà alla lotta contro la povertà?”. Con questa domanda inizia un articolo di Cristiano Gori, un signore del quale già in passato ho commentato alcune dichiarazioni. Gori è il tipico esempio di persona che si erge a paladino dei meno fortunati, facendo di questo una professione, invocando…

di MATTEO CORSINI “La conferenza intergovernativa della Comunità europea che partorì i criteri che ancor oggi determinano i vincoli fiscali degli Stati membri si riunì a Maastricht il 9 dicembre 1991. Che cosa succederebbe se, quasi un quarto di secolo dopo e nel tentativo di dare nuovo smalto alle regole fiscali, i governi dei paesi…

di LUIGI CORTINOVIS Ora, arrivano anche le cifre a dimostrare che i soldi stampati da Draghi hanno solo arricchito gli amici degli amici e i banchieri. Nell’ultimo anno gli impieghi bancari alle imprese sono scesi di 6 miliardi, le sofferenze, invece, sono aumentate di 29 miliardi, mentre gli investimenti delle banche in titoli di Stato…

di MATTEO CORSINI “Sul fisco dovremo passare da un’Agenzia delle Entrate nemico dei cittadini a un’agenzia partner dei cittadini. Non si fa dalla mattina alla sera ma abbiamo iniziato, è un percorso che durerà mesi, anni. L’Italia non si cambia con schiocco delle dita come Fonzie, ma con un lavoro sistematico”. Tra le tante cose…

DAL 16 GENNAIO LA LITUANIA AVRA’ L’EURO COME MONETA

di REDAZIONE “La Lituania ha adottato misure eccezionali in tempi difficili per raggiungere gli obiettivi necessari per entrare nell’Euro: questi risultati saranno utili nello stesso tempo all’Eurozona e alla Lituania”. Mario Draghi, governatore della Banca centrale europea, saluta così l’ingresso della Lituania nell’area Euro. “L’Eurozona si arricchisce dall’ingresso di questo piccolo Paese dalla grande storia,…

di REDAZIONE Non ci meravigliamo affatto che i rincari di tariffe pubbliche in Italia siano tra i più elevati d’Europa. Lo dice la solita Cgia di Mestre, spiegando che nell’ultimo anno c’è stato un boom dei rifiuti: con l’introduzione della Tari abbiamo pagato il 12,2% in più. “A causa della crisi economica – prosegue –…

di MATTEO CORSINI “Con il Jobs act sarà più facile assumere, non licenziare. Eliminiamo il più possibile ricorso ai giudici. Verterà molto attorno all’indennizzo ma quelli che hanno già un contratto mantengono lo statuto del passato: questa normativa si applica ai nuovi ed è un elemento di certezza per loro. Per i nuovi, per i…

di REDAZIONE Nei primi dieci mesi dell’anno sono sparite 260 imprese del terziario al giorno, vittime del protrarsi della recessione e della crisi dei consumi. Sono sempre più numerose le aziende del terziario di mercato che cessano l’attività rispetto alle nuove iscrizioni. Nei primi dieci mesi del 2014, infatti, ilsaldo tra aperture e chiusure è…

di REDAZIONE Italia sotto la media dell’eurozona sia in fatto di salari che di costo del lavoro in generale. A dirlo sono i numeri dell’Istat, che fotografa la situazione al 2012. La retribuzione lorda per ora lavorata, la misura base del valore della prestazione, da noi è pari a 19,9 euro. Ciò significa che un…

di MATTEO CORSINI “Se, ad esempio, prendo la lira nuova e faccio il cambio uno a uno con l’euro, tutto quello che importo mi costerà il 30% in più. Ma pagare il 30% in più il petrolio significa che poi lo lavoriamo ed il prodotto raffinato costerà il 5% in più perché l’Italia è un…

di GERARDO COCO L’evento più singolare del 2014 si è verificato, secondo noi, il 12 novembre scorso quando Philae, il lander trasportato dalla sonda spaziale Rosetta, è atterrato sulla cometa Cometa Churyumov-Gerasimenko dopo un viaggio di oltre 10 anni. La missione servirà a studiare l’evoluzione dell’Universo per decifrarne i misteri. Come è stato possibile raggiungere…

di REDAZIONE Non solo Tasi e Imu. Quando non aumenta le tasse, la casta aumenta le tariffe, che riguardano servizi pubblici forniti in monopolio, senza che nessuno possa fare concorrenza. I Comuni stanno inviando in questi giorni i bollettini per il pagamento di una rata della Tari, la tassa sui rifiuti, per un incasso totale…

di MATTEO CORSINI “Il mini-petrolio contribuisce a tenere bassa l’inflazione globale: questo fa piacere a chi va alla pompa di benzina, ma è un problema enorme per chi è indebitato. Perché la bassa inflazione contribuisce ad aumentare il fardello. E il problema dell’iper-indebitamento è ormai globale: si pensi che il debito totale (pubblico più privato)…

di REDAZIONE E’ record di fallimenti. Il dato allarmante arriva da Cerved, un gruppo italiano che raccoglie ed analizza i dati che riguardano la solidità e l’affidabilità delle imprese, oltre alla rischiosità generale dei settori in cui operano. Secondo gli analisti nel trimestre tra luglio e settembre hanno aperto una procedura fallimentare 3000 imprese, il…

di MATTEO CORSINI “La via d’uscita dal debito è la crescita, che non si ottiene con la bacchetta magica ma con una combinazione di riforme strutturali che aggrediscono gli ostacoli, stimolo a investimenti privati e continuando a consolidare il bilancio in modo amico della crescita”. Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia, continua a ripetere questo mantra…

KRUGMAN AMMETTE DI NON AVERNE AZZECCATA UNA

di GERARDO COCO Paul Krugman, premio Nobel e professore a Princeton, come è noto, ha grande influenza sugli economisti e politici, compresi quelli di casa nostra. Peccato che abbia avuto scarsa diffusione la sua intervista concessa il 19 novembre a Henry Blodget di Business Insider: Ecco le 5 cose importanti su cui Krugman dice di…

error: Content is protected !!