di MARIETTO CERNEAZ Appoggiata sopra sterminati giacimenti di uranio, la Groenlandia è andata ieri alle urne. Secondo i dati provvisori diffusi dalla radio locale KNR (Kalaallit Nunaata Radioa) e dal sito di Sermitsiaq, il principale giornale groenlandese, il partito di Kielsen, il Siumut, ha avuto il 27,2 per cento confermandosi primo partito ma perdendo molti…

di RON PAUL La scorsa settimana, il presidente Trump ha celebrato il lancio di oltre 100 missili in Siria twettando “Missione compiuta!”. Dicono che se non impari dalla storia sei condannato a ripeterla. Allora immagino che la stiamo ripetendo. Ci ricordiamo tutti che “Missione compiuta!” era lo striscione che venne utilizzato nell’occasione in cui il…

di MARIETTO CERNEAZ Decine di migliaia di persone hanno partecipato ad una marcia pacifica ieri a Managua e in altre città del Nicaragua, in una massiccia manifestazione antigovernativa al termine di una settimana nella quale almeno 29 persone sono morte nelle proteste contro la riforma pensionistica voluta dal governo. La “camminata per la pace e…

di MARIETTO CERNEAZ Il 25 aprile è la festa di San Marco, ma potrebbe diventare anche un giorno indimenticabile per le isole Fær Øer, arcipelago autonomo della Danimarca, ma con stretti legami anche con l’Islanda e incastonate nel Nord Atlantico sopra la Scozia. Perchè il 25 aprile – come riporta “Le Monde” – dovrebbe diventare…

di MARIETTO CERNEAZ Un paio d’anni fa, uno studio della Rand [Corporation] – finanziato dal Pentagono – ha destato molta attenzione, perché incentrato su una serie di simulazioni per una ipotetica invasione russa dei due Stati baltici dell’Estonia e Lettonia. Il risultato dello studio, secondo i ricercatori della Rand, diceva che “in quel caso sarebbe…

di LEONARDO FACCO Le prime due mosse da dittatore in pectore Hugo Chavez le ha fatte. Dapprima ha approvato la nuova legge sulla “responsabilità sociale dei mezzi di comunicazione”, una norma che metterà la mordacchia ai giornalisti indipendenti, pena la galera o la chiusura delle testate per cui lavorano. Poi, ha eletto – con i…

di MARIETTO CERNEAZ Uno studio dell’Università di Harvard non lascia dubbi: il Venezuela si avvicina al peggior collasso economico immaginabile. Previsione confermata anche dal direttore di Ecoanalitica, Pedro Palma, che ha previsto che “se i livelli di inflazione mensili si mantengono sui livelli dei primi tre mesi dell’anno, l’inflazione annuale si aggirerà intorno al 160.000%”!…

di MARIETTO CERNEAZ Nel silenzio assordante, oggi coperto dai primi bombardamenti in Siria, continuano le manifestazioni indipendentiste in Catalogna. Oggi, infatti, decine di migliaia di catalani sono scesi in piazza (per le agenzie italiane sarebbero alcune migliaia, la stampa locale ne contra oltre 300.000), nel centro di Barcellona, per chiedere la liberazione dei 17 fra…

di RON PAUL Nelle scorse settimane il segretario alla Difesa Ashton Carter ha deposto una corona presso il Vietnam Veterans Memorial di Washington in commemorazione del “50° anniversario” di quella guerra.  La data è confusa, dato che la guerra iniziò prima e si concluse molto tempo dopo il 1966. Ma la Guerra del Vietnam a…

di ARTURO DOILO Castrologi e cubanologi sperano che dal 20 Aprile possa cambiare qualcosa sull’isola più comunista del mondo. Costoro credono che con le dimissioni dalla presidenza di Raul Castro – succeduto al fratello Fidel – Cuba si aprirà al libero mercato, al “mondo libero”. Pia illusione! Raul, continuerà ad essere il segretario del PCC…

di SHELDON RICHMAN Le atroci sparatorie da parte di giovani nelle scuole pubbliche di tutto il paese hanno prevedibilmente sollevato nuove richieste di maggiori controlli sulle armi. Chi difende questi divieti commette un errore classico che di solito si associa alla politica economica. Ma si applica pienamente a tutte le politiche statali, incluso il controllo…

di MARIETTO CERNEAZ Che lo avrebbero fatto entro il 2018, lo avevamo scritto, quando, non ancora. Ora, è ufficiale: è previsto infatti per il 4 novembre 2018 un referendum in Nuova Caledonia che sancirebbe in caso di vittoria del “sì” la separazione dalla madrepatria, cioè la Francia. Anche se in mezzo all’oceano, dall’altra parte del…

GERMANIA E BELGIO LIBERANO PUIGDEMONT E 3 MINISTRI CATALANI

foto di REDAZIONE “Ci vediamo domani. Molte grazie a tutti”: così il brevissimo messaggio su twitter di Carles Puigdemont questa sera dopo l’annuncio della sua imminente liberazione. L’ex ‘president’ ha concluso sotto una sua foto sorridente ricordando i 9 leader in carcere a Madrid con l’hastag #LlibertatPresosPolitics (#LibertàDetenutiPolitici). Puigdemont dovrebbe uscire dalla prigione tedesca domani…

di ARTURO DOILO In Venezuela, sono talmente sovrani della loro moneta che i Bolivar valgono meno della carta igienica (non è un paradosso) e non hanno nemmeno i soldi per stamparli e la banca centrale venezuelana ne consegna al massimo 10.000 al giorno per persona (10 euro al giorno circa). Non solo, la sovranità monetaria…

di MARIETTO CERNEAZ Catalogna libera e indipendente, ovunque. Circa 200 persone si sono concentrate oggi al Karlsplatz-Stachus di Monaco per chiedere il rilascio di Carles Puigdemont, che èbrinchiuso nella prigione di Neumünster da domenica. Negli ultimi giorni ci sono stati segnali di supporto per il presidente di JuntxSI anche in altre località tedesche, come ad…

di REDAZIONE E’ necessario diminuire le tensioni fra Serbia e Kosovo: è quanto concordato in un colloquio oggi a Belgrado fra il presidente serbo Vucic e l’ambasciatore americano.  Il dialogo tra il Kosovo e la Serbia deve concludersi con un accordo vincolante che sancisca la pace con la Serbia sulla base “dell’accettazione della realtà dell’indipendenza…

di ARMI E TIRO La proposta del presidente Donald Trump dopo la strage nella scuola di Parkland, in Florida, di armare gli insegnanti o, comunque, il personale scolastico, è stata accolta con derisione dagli anti-armi. Però, sta di fatto che si è (drammaticamente) avuta la prima conferma “pratica” della sua validità. Il 17enne Austin Rollins,…

di LUIS PABLO DE LA HORRA La questione di come mai alcuni paesi sono ricchi e prosperi mentre altri sembrano essere condannati al flagello della povertà è aperta da secoli. Sono molti i fattori che si è sostenuto sarebbero dominanti per la prosperità: geografici, culturali, storici, etc… Ma, almeno dalla pubblicazione nel 1776 di La…

di REDAZIONE Carcerazione preventiva per Jordi Turull, l’ex consellers del governo catalano indicato dai nazionalisti per sostituire Carles Puigdemont alla presidenza della Generalitat, e altri quattro esponenti della leadership che il 27 ottobre scorso dichiarò l’indipendenza unilaterale della Catalogna. Insieme a Turull vanno in carcere Raül Romeva, che era il ministro degli Esteri catalano, Carme…

di JOSÉ NIÑO* Non molto tempo fa, il presidente USA Donald Trump ha guadagnato le prime pagine suggerendo una possibile opzione militare per il Venezuela,di fronte alla situazione politica che si deteriora rapidamente nel paese. È incontestabile che il Venezuela stia soffrendo una crisi umanitaria ed economica di proporzioni senza precedenti, grazie alle politiche socialistecheil…

di LEONARDO FACCO Continuo a non perdere di vista le mirabolanti imprese economiche del Venezuela, paese simbolo per il Movimento 5 Stelle, esempio da imitare per gli ignoranti che predicano la sovranità monetaria ed ennesimo tentativo di applicare bene il socialismo per gli infausti comunisti. Nella sola prima settimana di marzo, lo Stato retto da…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi