di RON PAUL Il termine “Deep State” (Stato profondo, o Stato nascosto) è stato talmente utilizzato negli ultimi anni che può sembrare privo di significato. E’ diventata prassi comune etichettare i propri avversari politici come rappresentanti del “Deep State”, come fosse un modo per evitare la difesa delle proprie posizioni. Il presidente Trump ha spesso…

di REDAZIONE L’ex presidente catalano Carles Puigdemont ha fondato un nuovo movimento separatista, “Crida Nacional per la República” ovvero “Chiamata nazionale per la Repubblica”. Lo ha fondato insieme al suo successore Quim Torra e ad altri esponenti separatisti catalani tra i quali Jordi Sanchez, al momento in prigione in Spagna. Il nuovo movimento è stato…

di VICTOR MALDONADO C. Ore 5.00: È ancora buio e la pioggia persistente rinfresca l’atmosfera e rende ancora più difficile l’inizio della giornata. La città è diventata pigra. Non è come una volta. Un silenzio sorprendente è un promemoria che dal tramonto all’alba la città è chiusa ai cittadini disarmati. La notte è una notte…

di MARIETTO CERNEAZ Il regime risponde alle critiche con la persecuzione, come insegnato sin dai tempi di Hugo Chavez, allievo di Fidel Castro. Alfredo Coronil Hartmann – riporta Tiempo Latino, quotidiano in lingua spagnola pubblicato a Washington – uno scrittore e politologo settantacinquenne, è stato intercettato e arrestato domenica sera dal Servizio nazionale bolivariano di…

di ARTURO DOILO Sarà sicuramente per il fatto che la Scozia e la Catalogna giocano ruoli da protagonista in Europa, sarà perché l’editoria ha recentemente dato alle stampe libri interessanti sulle “micronazioni” e sulle “le nazioni inesistenti” (vedi qui – vedi qui), sarà perchè anche in Italia – soprattutto ora che Salvini ha dichiarato ufficialmente…

LE “NAZIONI INESISTENTI” RACCONTATE IN UN BELL’ATLANTE

di MARIETTO CERNEAZ Gli indipendentisti dovrebbero fare spallucce quando qualche nazionalista gli dice che il suo paese non esiste e, se del caso, regalare all’interlocutore un libro edito da Rizzoli (prezzo di copertina € 24,90) intitolato “L’Atlante delle nazioni inesistenti”. L’autore è Nick Middleton, professore di geografia a Oxford e autore di libri di viaggio.…

di PAOLO L. BERNARDINI Non è stato ancora tradotto in italiano il bellissimo, breve volume “The Perfect Dictatorship” del politologo norvegese Stein Ringen, emerito di Oxford, classe 1945, uno dei maggiori studiosi viventi della democrazia. Uscito nel 2016 non casualmente per i tipi della Hong Kong University Press, il volume offre un lacerante, disarmante, puntuale…

di MARIETTO CERNEAZ Elisabetta è indignata, ma come venezuelana prende le cose con umorismo: “Siamo un paese di milionari”, dice sarcasticamente, fissando al mercato una vecchia lavagna con sguardo spaventato: “Cartoni per uova = 3.000.000 di bolivares”. Il salario minimo è di 2.600.000 bolivar e lavorando un mese non puoi permetterti manco  36 uova. Elisabetta,…

di FRANCO POSSENTI Di “Micronazioni”, “diritti di secedere”, “piccole patrie” parliamo da sempre su questa rivista, visto che si tratta della nostra linea editoriale. (VEDI QUI). Oggi, possiamo segnalarvi la pubblicazione di un interessante libro, che di questi fenomeni socio-economico-politici ne ha fatto la sua ragione.  Stiamo parlando dell’Atlante delle micronazioni, edito da Quodlibet, il…

di MARIETTO CERNEAZ Alla fine, le firme sono state raccolte e a novembre, in occasione delle elezioni di mid-term, i californiani decideranno se la California si spezzerà in tre. Tim Draper, leggendario investitore della Silicon Valley, entusiasta di Bitcoin, è noto per le sue idee originali, che finanzia lui stesso. Ora,  sta portando avanti un…

di GIORGIO BIANCO Non esistono e non sono mai esistite popolazioni autoctone: neppure in America. Per questo, fatta salva la condanna morale delle atrocità commesse dai coloni nei confronti degli indiani (ma, spesso e volentieri, questi non furono da meno: Luraghi riporta alcuni dettagli raccapriccianti che testimoniano la ferocia e il sadismo che contraddistinguevano in…

di MARIETTO CERNEAZ Il braccio di ferro fra Serbia e Kosovo sull’indipendenza di quest’ultimo è come una telenovela di cui si fatica ad intravvedere l’ultimo episodio. Dalle agenzie internazionali, scopriamo che la Liberia ha ritirato il proprio riconoscimento dell’indipendenza dello stato del Kosovo: lo ha reso noto il ministro degli Esteri serbo. La Liberia, si…

di REDAZIONE “Abbiamo dimostrato che Westminster non lavora nell’interesse della Scozia”, ha tuonato la signora Sturgeon, rilanciando di fatto i toni della campagna in favore di un referendum bis per la secessione dal Regno Unito in caso di “hard Brexit”. Lo Scottish National Party denuncia in particolare la potenziale sottrazione alla devolution di alcune materie…

di REDAZIONE La Macedonia cambia nome mettendo fine ad un contenzioso diplomatico con la Grecia che durava da più di 25 anni. Il suo nuovo nome sarà “Repubblica della Macedonia del Nord”: un compromesso raggiunto grazie all’aggiunta del denominatore geografico che permette di distinguere lo Stato dell’ex Jugoslavia dall’omonima regione greca, rassicurando il governo di…

MONETA INTERA, SONORA SCONFITTA NEL REFERENDUM SVIZZERO

di REDAZIONE L’iniziativa popolare “Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale! (Iniziativa Moneta intera)” è ufficialmente stata respinta. La maggioranza dei 26 Cantoni ha bocciato il testo. Secondo una seconda proiezione realizzata dall’istituto gfs.bern su incarico di Srg Ssr, pubblicata poco fa, il 75% degli elettori ha detto no…

di MARIETTO CERNEAZ Non lo scopriamo adesso l’indipendentismo basco. Ciononostante, il cambio della guardia a Madrid ha ridato ossigeno a chi considera la propria capitale una città lontana dalla Castiglia. I baschi, sabato scorso, hanno rimesso fuori la testa organizzando una catena umana formata da oltre 175.000 persone, tutte che reclamano il diritto di decidere…

di MARIETTO CERNEAZ Se, come ha scritto qualcuno, Caracas è più pericolosa della Siria, non ci sarà da meravigliarsi se per il secondo anno consecutivo il Venezuela conquista la vetta della classifica tra i paesi più pericolosi del mondo! Ovviamente, secondo il regime la colpa è delle opposizione e dell’imperialismo. Un altro strepitoso successo del…

di REDAZIONE Il leader socialista Pedro Sanchez ha giurato come primo ministro, all’indomani della bocciatura con un voto di sfiducia del conservatore Mariano Rajoy, e immediatamente si trova ad affrontare una delle patate più bollenti per un leader iberico: la questione catalana. Il presidente della Catalogna, l’indipendentista Quim Torra, gli ha immediatamente chiesto colloqui. Sanchez,…

I BIAFRANI MANIFESTANO A ROMA PER L’INDIPENDENZA

di REDAZIONE Il 30 maggio scorso, a Roma, si è svolta una manifestazione dell’etnia Igbo, in piazza del Popolo, per chiedere l’indipendenza del Biafra dalla Nigeria. Tra il 1967 e il 1970 ebbe luogo la guerra civile nigeriana, la guerra del Biafra. Il conflitto esplose dopo il tentativo di secessione delle province sudorientali della Nigeria…

di REDAZIONE Il rafforzamento della collaborazione fra Serbia e Romania in campo politico, economico e militare, insieme all’appoggio di Bucarest al cammino europeo di Belgrado sono stati i temi al centro dei colloqui che il ministro della difesa serbo Aleksandar Vulin ha avuto giovedì a Bucarest con il collega romeno Mihaj Viorel Fifor e la…

di FRANCO CAGLIANI La Padania è morta? Viva la Padania! Sì, quella del calcio, che dal 2013 ha chiuso con la farsa politica leghista (capeggiata prima da Renzo Bossi e poi abiurata da Matteo Salvini) e ha scelto di di vivere di vita propria. Una tra le tante nazioni che non sono ancora ufficialmente riconosciute,…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi