di MATTEO CORSINI Credo esista una sorta di proprietà commutativa dei parlamentari del M5S, in base alla quale cambiando il “portavoce” il risultato non cambia. E il risultato è inevitabilmente una stupidaggine, a maggior ragione quando si tratta di questioni monetarie. Per esempio, secondo Daniela Torto, portavoce del M5S in commissione Politiche Ue della Camera,…

di DAVID NAMIAS Il progetto sarà una prodezza tecnica, un laboratorio ecologico a grandezza naturale e un manifesto architettonico ispirato al “libertarismo”. Potrebbe essere lanciato nel 2020. L’utopia galleggiante del Seasteading Institute prende forma. L’associazione ha posato la prima base per la costruzione di una città marittima artificiale, ancorata al largo delle coste polinesiane. Un…

di MARIETTO CERNEAZ Almeno 30 persone (89 secondo alcune fonti) sono state arrestate negli ultimi giorni nella regione del Volta, in Ghana, con l’accusa di aver lavorato a piani secessionisti. I sospetti sono accusati di far parte di un gruppo guidato da Charles Kormi Kudzodzi, a sua volta arrestato, che teorizza l’indipendenza del cosiddetto Western…

di MARIETTO CERNEAZ Diego Arria, ex ambasciatore del Venezuela presso le Nazioni Unite, ex politico vicino al partito Acción Democratica, ha inviato un messaggio al presidente ad interim Juan Guaidó attraverso un video su Twitter. Secondo Arria, non è più tempo per la diplomazia di superare la crisi ed è tempo per l’opzione militare. “Quando…

IL SILENZIO DEL “BEVITORE” SULLA BREXIT

di MATTEO CORSINI Alla vigilia del voto per le elezioni europee, il presidente uscente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha affermato che assecondare la richiesta del primo ministro dell’epoca (David Cameron) di non intervenire nel dibattito pre-elettorale ai tempi del referendum sulla Brexit fu un errore. “L’allora premier mi chiese di non interferire, di non…

MADURO E IL MARXISMO HANNO UCCISO IL VENEZUELA, NON LE SANZIONI

di KENNETH RAPOZA La congressista somalo-americano del Minnesota, Ilhan Omar, potrebbe avere un motivo legittimo per disprezzare l’interventismo straniero degli Stati Uniti. È musulmana; sa che la politica estera degli Stati Uniti in nazioni musulmane come l’Iraq, la Libia e la Siria sono stati un disastro. Centinaia di migliaia di persone sono state uccise. Le…

di MARIETTO CERNEAZ Ricordate il bitcoiner, Chad Elwartowski, che ha deciso di realizzare il suo sogno indipendentista (VEDI QUI) al largo della Thailandia? Purtroppo, il suo progetto è stato – almeno per ora – infranto dal governo thailandese! Lo Stato non ama la libertà, lo sappiamo, ragion per cui, la casa galleggiante costruita da lui…

di MARIETTO CERNEAZ Fino ad oggi, si è trattato solo di annunci, forse di intimidazioni politiche, che fan parte dell’eterno braccio di ferro fra Inghilterra e Scozia. Ora, però, la leader degli indipendentisti delle Highlands ha fatto un passo avanti, annunciando anche una data. Nicola Sturgeon ha proposto che il voto di un nuovo referendum…

VENEZUELA, IN ATTO L’OPERAZIONE LIBERTÀ (diretta Tv)

di REDAZIONE SEGUI QUI LA DIRETTA – Clicca sulla scritta DAL VIVO IMPORTANTE! I satelliti di Colombia, Brasile e USA faranno triangolare i loro segnali con il Venezuela per bypassare i tentativi del regime di vietare le libere comunicazioni, così da mantenere attivi i social network in questi giori cruciali per il Venezuela! Di fronte…

di MARIETTO CERNEAZ Storica vittoria dei repubblicani (sinistra estrema) in Catalogna. I repubblicani hanno confermato il trionfo che ha dato la maggioranza dei sondaggi e ha ottenuto circa il 25% dei voti e 15 deputati al Congresso. Il partito presieduto da Oriol Junqueras – capolista – è divenuto la prima forza pro-indipendenza. Anche la lista…

di REDAZIONE Secondo il sondaggio GAD3 per TVE, il primo ad essere pubblicato dopo la chiusura dei seggi elettorali, PSOE (116-121) e PODEMOS (42-45) riunirebbero tra 158 e 166 deputati. In questo modo non raggiungerebbero la maggioranza assoluta (176) e avrebbero bisogno del sostegno di altri partiti per governare. A destra, il PP (69-73), Ciudadanos…

VENEZUELA, MENTRE SCRIVIAMO AUMENTANO I PREZZI E LA MISERIA

di MARIETTO CERNEAZ Continua la picchiata del Bolivar, la moneta sovrana nazionale venezuelana, che nonostante le mille manipolazioni governative, continua a perdere valore.  Il deputato dell’Assemblea Nazionale, José Guerra, ha riferito – tramite il suo account twitter – che la Banca Centrale del Venezuela ha “polverizzato gli stipendi dei venezuelani, analizzato secondo il cambio ufficiale…

DOPPIA SOVRANITÀ IN KOSOVO? UN’IDEA INACCETTABILE

di REDAZIONE Per la Serbia è inaccettabile l’idea di una doppia sovranità sul nord del Kosovo, quale proposta per un possibile accordo fra Belgrado e Pristina. Lo ha detto oggi il ministro degli esteri Ivica Dacic, con riferimento alle voci e alle notizie di stampa circolate in vista del vertice regionale del 29 aprile prossimo…

di PAOLO L. BERNARDINI Non è stato ancora tradotto in italiano il bellissimo, breve volume “The Perfect Dictatorship” del politologo norvegese Stein Ringen, emerito di Oxford, classe 1945, uno dei maggiori studiosi viventi della democrazia. Uscito nel 2016 non casualmente per i tipi della Hong Kong University Press, il volume offre un lacerante, disarmante, puntuale…

di REDAZIONE Sul banco degli imputati non ci sono soltanto 10 ex-membri del governo catalano i due leader delle più grandi associazioni della società civile, tutti processati per ribellione e sedizione dal Tribunale Supremo di Madrid, in carcere preventivo da un anno e mezzo: la lista di quanti sono sotto processo a vario titolo per…

di MARIETTO CERNEAZ Come i venezuelani, ma per altri motivi, i Rohingya rimangono in precarie condizioni e il Consiglio di sicurezza dell’Onu non sembra considerare l’interruzione di tale esodo una priorità nell’agenda internazionale. Come in Venezuela, appunto. E sempre come in Venezuela, l’unica cosa che finirà per fare l’Onu sarà far pressione per l’avvio di…

di MELISSA ROTHSCHILD Mona Walter (foto) è una donna somala che è venuta in Svezia negli anni ’90. In Somalia non è mai stata religiosa, ma in Svezia è stata più o meno costretta ad andare in moschea e ad indossare un hijab. Dopo un paio d’anni, si ribellò, abbandonò l’Islam e divenne atea. Alla…

di MARIETTO CERNEAZ Quando Pedro Sanchez detronizzò Mariano Rajoy, con un “colpo di palazzo” riuscito grazie anche all’appoggio degli indipendentisti catalani, tra lui, il suo partito e i secessionisti era tutto rose e fiori. Poi, è caduto anche il suo governo, che si reggeva come fosse un castello di carte quando soffia il vento. Ora…

di REDAZIONE Quattro leader catalani, sotto processo per il referendum separatista del 2017, hanno detto che indipendentisti dovrebbero essere più flessibili nell’entrare nei negoziati per formare il prossimo governo di Madrid dopo le elezioni nazionali del 28 aprile. Il primo ministro socialista Pedro Sanchez dovrebbe ottenere il maggior numero di seggi nelle votazioni, ma potrebbe…

di REDAZIONE Leonardo Facco è stato il primo giornalista italiano che ha denunciato il regime di Hugo Chavez, a partire dal lontano 2000, quando il caudillo venezuelano iniziò a mettere in pratica le direttive castriste in Venezuela. In questa intervista, analizza le ragioni di una crisi economica, strutturale, politica e morale di una dittatura retta…

di FRÉDÉRIC JOLLIEN e BILL WIRTZ Chiunque guardi una mappa dell’Europa noterà l’innegabile differenza di dimensioni fra i diversi paesi. Il vecchio continente è pieno di nazioni delle dimensioni di Rhode Island. Ciò nonostante, pur passando senza farsi notare attraverso i corsi di geografia, questi piccoli paesi vengono menzionati in quelli di economia: tendono ad…

error: Content is protected !!