di LEONARDO FACCO Racconta un giovane universitario al quotidiano El Pais: “Il 22 dicembre scorso, ero in coda per prendermi una birretta, ma mentre aspettavo, il negoziante ha urlato ai clienti presenti che il prezzo della bevanda sarebbe passato da 10.000 a 13.000 bolivar”. Niente male un 30% di sovrappiù, visto che solo un paio…

di MARIETTO CERNEAZ In Svizzera, sulle tasse, che decide è il contribuente. Sicuramente stiamo parlando di fantascienza per gli italiani, che hanno la costituzione più bella del mondo che vieta al “popolo” di decidere in materia fiscale. I rossocrociati, invece, sono così burini da votare a favore o contro un’eventuale tassa. L’imposta federale diretta (IFD)…

di REDAZIONE Riporta l’Agenzia Ansa: I leader indipendentisti catalani Jordi Sanchez e Jordi Cuixart in carcere da quasi 3 mesi a Madrid noti come ‘i due Jordi’ e considerati ‘detenuti politici’ dal campo secessionista hanno ‘abiurato’ davanti al gip del tribunale supremo spagnolo che deve decidere se scarcerarli affermando che il referendum del 1 ottobre…

di REDAZIONE La scorsa notte i due principali partiti pro-indipendenza in Catalogna, Junts per Catalunya e Esquerra Republicana de Catalunya (Erc), la scorsa notte hanno raggiunto un accordo per confermare Puigdemont come presidente. Puigdemont era fuggito in Belgio il 30 ottobre dopo essere stato accusato dalla giustizia spagnola di ribellione, sedizione e appropriazione indebita di…

di REDAZIONE La rivelazione è apparsa sulla prima pagina del quotidiano spagnolo El Mundo: Lionel Messi ha fatto inserire nel nuovo contratto col Barcellona – che lo legherà al club fino al 2021 – una clausola “politica”, riguardante l’eventuale indipendenza della Catalogna dalla Spagna. Il fuoriclasse argentino, infatti, si considererà “libero da vincoli contrattuali e…

RIVOLTE IN IRAN, UN COPIONE CHE ABBIAMO VISTO E RIVISTO

di CAITLIN JOHNSTONE Due settimane fa, è trapelato un memo da dentro l’amministrazione Trump, che mostra come il Segretario di Stato e neofita di Washington DC Rex Tyllerson è stato edotto su come l’impero americano usa i diritti umani come scusa per attaccare e rovesciare i governi che non si piegano. Politico riporta: “Il memo…

di MARIETTO CERNEAZ Quattro mesi fa, decine di migliaia di persone hanno marciato a Hong Kong per protestare contro la condanna dei tre leader del “movimento degli ombrelli”, la protesta pro-democrazia del 2014 promossa nell’ex colonia britannica. Lo riferisce la Bbc online. Joshua Wong, Nathan Law e Alex Chow erano prima stati condannati ad una…

di REDAZIONE Una vergogna assoluta. Il catalano  Jordi Cuixart, dal 16 ottobre è in carcere, lontano dalla sua famiglia, dalla sua casa …pensate anche ai suoi genitori …alla sua famiglia, moglie, figli. E’ in carcere per aver promosso il referendum di indipendenza, affinché la sua gente, quella che la pensa come lui, potesse decidere del…

KOSOVO, INDIPENDENZA RICONOSCIUTA ANCHE DALL’ARABIA SAUDITA

di MARIETTO CERNEAZ Mentre per Catalogna ed Irak, dopo il veto europeo ed americano, nessuno si espone per il riconoscimento internazionale, il Kosovo continua a mietere successi. Il vicepremier kosovaro Enver Hoxhaj ha ringraziato l’Arabia Saudita per il sostegno al riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo. Al contempo, Hoxhaj ha messo in luce il rifiuto di riconoscere…

L’INDIPENDENZA DEL KURDISTAN IRACHENO? IN NAFTALINA

di MARIETTO CERNEAZ E il Kurdistan iracheno? E la sua indipendenza? E’ tutto un tira e molla, nonostante le dichiarazioni della prima ora. Le autorità federali irachene, intanto hanno esteso le restrizioni per i voli internazionali da e per la regione autonoma del Kurdistan iracheno. Abadi ha spiegato di aver concordato con Erbil l’inizio di…

di ARTURO DOILO Il primo ad aver parlato di “privatopie” in Italia è stato Guglielmo Piombini, in un libro edito dalla Leonardo Facco Editore intitolato “Privatizziamo il chiaro di luna”. Correva l’anno 1996! Un altro testo in lingua italiana che ha trattato, con dovizia di particolari, l’idea di vivere in città private è quello di…

di REDAZIONE Il premier spagnolo Mariano Rajoy si  detto pronto ad avviare una “nuova tappa” di “dialogo” con il governo che sarà formato in Catalogna dopo le elezioni di ieri, sempre “nel rispetto della legge”.  Le elezioni “richiedono un nuovo inizio – ha detto Rajoy -. Si  è aperta una finestra di opportunità, sono fiducioso.…

di REDAZIONE Avvio di seduta pesante per la Borsa di Madrid dopo l’esito del voto in Catalogna, che ha visto il successo degli indipendentisti. L’indice Ibex 35 ha iniziato le contrattazioni in ribasso dell’1,5%. A meno di due mesi dalla proclamazione della ‘Repubblica’ e dall’immediata decapitazione da parte di Madrid delle istituzioni catalane, la regione…

di REDAZIONE Alle 20 i primi risultati QUI       LE PROIEZIONI DOPO LA CHIUSURA DELLE URNE, ORE 20 19.20 – Puigdemont, Clara Ponsatí, Lluís Puig, Meritxell Serret y Toni Comín, seguiranno insieme la notte dei risultati da Square-Brussels Meeting Centre a Bruxelles. 19.06 – Un deputato della CUP denuncia presenza di bandiera spagnola…

di REDAZIONE Oggi, giovedì 21 dicembre, in Catalogna si aprono le urne per le elezioni convocate dal primo ministro spagnolo Mariano Rajoy dopo la dichiarazione d’indipendenza votata dalla maggioranza parlamentare catalana uscente e dopo la destituzione del legittimo governo catalano. Si eleggono 135 membri del Parlamento. Si vota eccezionalmente in un giorno lavorativo e chi…

di MARIETTO CERNEAZ Nonostante la militarizzazione della Catalogna da parte della Guardia Civil, Il blocco indipendentista sarebbe in vantaggio su quello costituzionalista sia nei voti che nei seggi nelle prossime elezioni catalane del 21-Dicembre. Così dicono quasi tutti i sondaggi pubblicati durante la campagna elettorale, anche se sarebbe stretto il margine di differenza. Inoltre, l’evoluzione…

di JUSTIN RAIMONDO Era il Santo Graal de #TheResistance, la pistola fumante che stavano disperatamente cercando per avere una, solida evidenza che Trump aveva lavorato con i Russi, per rubare la presidenza al suo legittimo proprietario: una email scritta e spedita prima che WikiLeaks pubblicasse il materiale relativo al Comitato Nazionale dei Democratici e che…

di REDAZIONE Catalogna, i catalani all’Europa: Non potete non ascoltarci. Sono arrivati in migliaia gli indipendentisti catalani, con 250 bus e 5 charter, per manifestare a Bruxelles e chiedere all’Unione europea di “svegliarsi” rispetto alla crisi nella regione indipendentista. I dimostranti, che secondo le stime della polizia erano 45mila, hanno marciato nel quartiere delle istituzioni…

di MARIETTO CERNEAZ 100.000 euro di cauzione hanno depositato i 6 ex-ministri scarcerati, ieri, dalla Corte Suprema. Si tratta di Raül Romeva , Carles Mundo , Jordi Turull e Josep Rull, usciti dalla prigione di Estremera (Madrid); poche ore dopo, stessa sorte anche per Dolors Bassa e Meritxell Borràs, che han lasciato il carcere di…

di MARIETTO CERNEAZ La sussidiarietà è quel principio che prevede che risorse e gestione rimangano il più vicine al territorio. Un principio sempre sbandierato, ma mai attuato, in Italia. I paesi più inquinati al mondo, non a caso, son sempre stati quelli centralisti e ad economia pianificata. Ormai tutti sanno – l’evidenza non si può…

di REDAZIONE Nazionalisti in testa nello spoglio delle schede del primo turno delle elezioni territoriali per l’Assemblea unica in Corsica. Le prime cifre, diffuse dal quotidiano Corse-Matin, confermano i sondaggi della vigilia, con la lista di coalizione “Pè a Corsica” dell’autonomista Gilles Simeoni e dell’indipendentista Guy Talamoni davanti ai sostenitori de La Republique en Marche…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi