LE “NAZIONI INESISTENTI” RACCONTATE IN UN BELL’ATLANTE

di MARIETTO CERNEAZ Gli indipendentisti dovrebbero fare spallucce quando qualche nazionalista gli dice che il suo paese non esiste e, se del caso, regalare all’interlocutore un libro edito da Rizzoli (prezzo di copertina € 24,90) intitolato “L’Atlante delle nazioni inesistenti”. L’autore è Nick Middleton, professore di geografia a Oxford e autore di libri di viaggio.…

PICCOLO NON È SOLAMENTE LIBERO, MA È ANCHE MENO INDEBITATO

di CHARLIE PAPINI Aldilà delle stupidaggini assolute che raccontano i “sovranisti della moneta pubblica”, il debito pubblico esiste eccome. Ahinoi, viviamo in un mondo keynesiano e stando così le cose, il debito pubblico è il debito dello Stato nei confronti di altri soggetti economici nazionali o esteri quali individui, imprese, banche o stati esteri, che…

di MARIETTO CERNEAZ Titus Gebel è stato uno dei fondatori di una compagnia petrolifera e di estrazione gas Deutsche Rohstoff AG, che sviluppa e investe in progetti negli Stati Uniti, in Canada, in Australia ed in Europa. Gebel ha un’idea in testa, quella di realizzare città private (su questo argomento ci ha scritto un libro…

di WALTER E. WILLIAMS Genitori, legislatori, contribuenti e altri che pagano il conto per l’istruzione universitaria potrebbero essere interessati a ciò che è in serbo per il prossimo anno accademico. Poiché molte lezioni universitarie saranno online, c’è la possibilità di assistere ai professori che indottrinano i loro studenti in tempo reale. Quindi, c’è la possibilità…

di REDAZIONE Ted Hui e Lam Cheuk-ting hanno annunciato il loro arresto su social media. Il post sull’account Twitter di Lam dice che è stato arrestato con l’accusa di cospirarazione per danneggiare le proprietà e ostacolare la giustizia durante una protesta nel luglio 2019. Tra le accuse anche una di sommossa relativa a una manifestazione…

di ALEKSANDER AUTINA Un accordo strategico in corso tra Cina ed Iran potrebbe influenzare in maniera significativa il futuro della storia iraniana (1). La Cina ha infatti offerto investimenti per circa 400 miliardi di dollari, su un orizzonte temporale di 25 anni, in infrastrutture e progetti militari in cambio di sconti sul petrolio iraniano. L’accordo…

di MARIETTO CERNEAZ Due caffè, 1 milione di bolivar; una pizza surgelata, quasi 3 milioni; un pacchetto di salsicce, 1,4 milioni; 1 milione e 306.000 bolivar. La banconota di taglio più alto, appena 50.000 bolívares. In Venezuela, l’inarrestabile svalutazione ha superato una nuova pietra miliare che lascia la sua esistenza in minimi paragonabili solo alle…

LA CRISI DI ISRAELE: UNA VITTIMA ECCELLENTE

di PAOLO L. BERNARDINI Ora che abbiamo davanti agli occhi tutti gli effetti delle sciagurate – ma interessate – politiche (quasi) universali per contrastare il virus, possiamo trarre un bilancio simile a quello di una guerra: quanti edifici sono rimasti in piedi, quanti cittadini sono rimasti vivi? I governi fanno strame dell’umanità e si arricchiscono…

di MARIETTO CERNEAZ Non è certo sparita la battaglia indipendentista nel nord della Gran Bretagna. La maggioranza dei cittadini scozzesi, pari al 53 per cento, sostengono l’indipendenza dal Regno Unito. È quanto emerge da un sondaggio di YouGov condotto per conto del “The Times”, secondo cui il dato risulterebbe in aumento di 2 punti percentuali…

di REDAZIONE Continua la campagna criminale della dittatura cinese. Una delle figure di spicco del movimento pro-democrazia di Hong Kong, Agnes Chow, è stata arrestata insieme ad altre nove persone, tra cui il magnate Jimmy Lai, per violazione della contestata legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino. E’ stata arrestata per “incitamento alla secessione”, si…

di LEDIA NINGA In Bielorussia sta andando in scena l’ultimo atto della tragedia bolscevica. Proteste pacifiche violentemente calpestate dalla macchina di Lukashenko. E che siate pro o contro le proteste, non vi vedo così mobilitati, così grintosi, così socialmente affaticati, così indignati, così instagrammabilmente attivi politicamente; con la vostra shopper ecologica di ideali presi in…

di TOMMASO DAL PASSO Nel primo anniversario della decisione unilaterale dell’India di eliminare lo status semi-autonomo del Jammu e Kashmir, il primo Ministro pakistano ha detto che il popolo del Kashmir «sarà presto liberato». Rivolgendosi all’assemblea legislativa del Kashmir amministrato dal Pakistan, il 5 agosto, Imran Khan ha detto: «Il primo ministro indiano Narendra Modi…

di MARIETTO CERNEAZ Il mondo è distratto dalla propaganda pro-Covid e non vedo i crimini dell’infame tirannia nazionalsocialista cinese, che ormai hanno impostato il metodo dittatoriale anche ad Hong Kong. Dodici attivisti pro democrazia di Hong Kong, tra cui Joshua Wong, hanno ricevuto la lettera di squalifica dai funzionari elettorali e non potrà correre alle…

DONBASS, ACCORDO SUL COMPLETO “CESSATE IL FUOCO”

di REDAZIONE Tutta l’area orientale dell’Ucraina vive una situazione di profonda instabilità e incertezza dall’aprile del 2014, dopo che le autorità di Kiev lanciarono un’operazione militare per riprendere il controllo della regione dalle milizie delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Luhansk che sostengono l’indipendenza del Donbass. Gli accordi raggiunti a Minsk dal Gruppo di contatto…

di RON PAUL Incidenti motociclistici dichiarati morti per covid? Nella fretta di dipingere la Florida come l’epicentro della “seconda ondata” dell’epidemia di coronavirus, i funzionari governativi e i loro alleati nei media mainstream si sono chinati a ridicole affermazioni per massimizzare il numero di morti. Un’emittente televisiva, questo fine settimana, ha indagato su due morti…

JOHNSON E CINA, BRACCIO DI FERRO SU HONG KONG

di REDAZIONE Un passo per volta verso il muro contro muro. Il governo britannico di Boris Johnson alza ancora il tono della reazione contro la Cina sullo sfondo del giro di vite di Pechino a Hong Kong, del pressing dell’alleato americano e di un clima di recriminazioni anti-cinesi montanti attraverso l’intero spettro del Parlamento di…

di MARIETTO CERNEAZ La crisi del coronavirus ha dato impulso alla causa per l’indipendenza del Galles, ha detto il leader di Plaid Cymru. Adam Price ha detto che una nuova “coscienza nazionale” è stata rafforzata dalla risposta pandemica del governo gallese e del governo britannico. Una mozione è stata presentata da Plaid al Parlamento gallese,…

di ARTURO DOILO* Il capitalismo dei poveri La crescita accelerata e la riduzione della povertà, iniziate nel 1993, vennero interrotte dalla crisi asiatica del 1998, che diedero origine a 4 anni di recessione, che riportò la povertà ai livelli di inizio Anni Novanta, culminata con un 54,7% nel 2001. Nel novembre del 2000, inoltre, cade…

di ARTURO DOILO* C’era un tempo, Anni ’70, ’80, in cui i peruviani fuggivano dal Perù per cercare fortuna in Venezuela; oggi, i peruviani hanno preso la strada del ritorno, ma i media evitano accuratamente di spiegarvi il perché. Proviamo a dirvelo noi, prendendo spunto da un lungo saggio scritto dal professor Mauricio Rojas, docente…

di REDAZIONE Sono iniziate a Hong Kong le primarie per la scelta dei candidati pro democrazia per le prossime elezioni del Consiglio legislativo (Legco), che si terranno il 6 settembre. L’organizzazione è coordinata da Benny Tai, giurista e attivista, in prima fila nel movimento del 2014 Occupy Central with Love and Peace, e Au Nok-hin,…

di REDAZIONE Con l’implementazione della legge sulla sicurezza nazionale è iniziato l’esodo degli attivisti hongkonghesi dai social media. La legge non è infatti retroattiva e punisce solo i crimini commessi dopo la sua entrata in vigore. Come diversi analisti in tutto il mondo si aspettavano, dalla sua approvazione, la legge è stata applicata alla lettera…

error: Content is protected !!