di MATTEO CORSINI Obama è il presidente peggiore che gli Usa abbiano mai avuto. Qualche giorno fa ha detto: “Se un’azienda americana decide di spostare il suo domicilio fiscale per evitare di pagare le tasse, non agisce in modo corretto né per se stessa, né tantomeno per il Paese. Questo significa imporre le proprie regole…

di LUIGI CORTINOVIS Per Krugman era il paese esemplare. Per Barnard l’esempio della sovranità monetaria. Per Grillo il governo anticapitalista da cui prendere spunto. Peccato che l’Argentina abbia fatto ancora una volta default!  Già, ‘Argentina e’ in default, per la seconda volta in 13 anni. Nessun accordo con gli hedge fund e’ stato raggiunto e…

CATALOGNA: RIBALTATO IL TAVOLO INDIPENDENTISTA

di ENZO TRENTIN Brutte notizie per chi guarda all’indipendenza della Catalogna. Nel giro di poche settimane è stato completamente ribaltato il tavolo su cui si giocavano le carte per l’indipendenza dell’area dalla Spagna. Su quel tavolo, per ora, ci sono le tessere d’un puzzle non ancora ben definito, ma i cui contorni non rimandano un’immagine…

di MARIETTO CERNEAZ Nel 2001, per eccesso di debiti e spesa pubblica fallì miseramente. I Tango bond, alle nostre latitudini, se li ricordano ancora in molti. Poco più di dieci anni dopo, ci risiamo. Il governo argentino ha tempo fino al 30 luglio per trovare un accordo con i fondi speculativi suoi creditori ed evitare…

di FRANCO CAGLIANI Il 18 settembre 2014 i cittadini voteranno per dire sì o no alla separazione da Londra. La situazione è incerta, anche se i sondaggisti danno ancora in vantaggio i contrari all’indipendenza: L’apertura delle urne nell’estremo nord della Gran Bretagna, sarà il passo finale di un percorso preparato da due anni e concordato…

di VALENTINA CAVINATO Quando leggo alcune notizie sui quotidiani francesi, mi parte l’inevitabile grappolo di emboli. Ma prima di arrivare alla news, che questa volta riguarda il loro sistema sanitario, penso possa essere utile qualche informazione. Nei nostri talk show sento spesso vantare il sistema sanitario francese e ogni volta mi chiedo, se parlino così…

di MARIETTO CERNEAZ Si allarga la cerchia degli euro-governanti a cui non piace il diritto di autodeterminazione dei popoli. Dopo le dichiarazioni di Junker di qualche giorno fa, è la volta di un pezzo da novanta, la cancelliera Angela Merkel, che ha pubblicamente affermato di condividere la posizione del governo spagnolo sull’idea di “sovranità limitata” …

di GUGLIELMO PIOMBINI* I regimi comunisti hanno incarnato, nella forma più pura e ideologicamente coerente, il dominio assoluto della classe politico-burocratica sui ceti produttivi privati. Come spiegò con grande profondità d’analisi il dissidente jugoslavo Milovan Gilas nel libro La Nuova Classe, il potere della burocrazia comunista si fonda sulla gestione e amministrazione della proprietà statale.…

di REDAZIONE L’Economist dedica la copertina al referendum sull’indipendenza in programma in Scozia fra poco più di due mesi e fa il suo “endorsement”, la sua dichiarazione di voto, in un editoriale, schierandosi contro la secessione dal Regno Unito: “Saremmo tutti più poveri senza la Scozia, sia a Londra che a Edimburgo”, afferma l’autorevole settimanale…

ECCO LA CATALOGNA CHE VERRÀ, TUTTO IN UN DOCUMENTARIO

di REDAZIONE Settembre toccherà alla Scozia, ma il 9 novembre sarà la volta della Catalogna decidere del suo futuro, attraverso un referendum  sull’indipendenza indetto e convocato dalla Generalitat, il governo della Catalogna. Sul referendum sono accesi i riflettori del governo spagnolo, ma anche dell’Europa e del mondo intero, e il conflitto istituzionale tra Catalogna e…

di ARTURO DOILO Il parassita italiano non potrà mai capire perché la Svizzera è ricca, molto più libera dell’Italia, con pochi problemi rispetto ai PIIGS ed a quasi tutti gli altri paesi d’Europa.  Basterebbe però leggere quel che riporta il Corriere del Ticino, che ieri ha titolato un articolo così: “Si pagano meno tasse di…

di REDAZIONE Il presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno, Massoud Barzani, è certo che la Turchia non si opporrà ad un’eventuale dichiarazione d’indipendenza dello stato curdo. “Ci sono stati progressi significativi”, ha detto Barzani in un’intervista ad un quotidiano tedesco. “Il premier Recep Tayyip Erdogan ha visitato Erbil e questo e’ un passo storico”. …

PICCOLO E’ BELLO, IN EUROPA MA ANCHE IN ITALIA

di FRANCO CAGLIANI Ci siamo, quasi in dirittura d’arrivo. Mancano poco più di due mesi al referendum sull’indipendenza della Scozia, in programma il 18 settembre, e i due comitati pro e contro secessione affilano le armi per conquistare il voto cruciale degli indecisi. Taluni sondaggi dicono che i no sono ancora in testa. Talaltri, ritengono…

di REDAZIONE Dato il diffondersi del terrorismo in Pakistan, l’insicurezza dei cittadini, le condizioni di vita molto difficili, le minoranze religiose hanno iniziato ad abbandonare il Pakistan. Nell’ultimo anno circa 14mila pakistani cristiani hanno cercato asilo in paesi dell’Asia ma anche in stati occidentali, in Europa e America. Lo conferma all’Agenzia Fides, Farrukh H. Saif,…

ANCHE PER KEN FOLLETT L’ITALIA NON ESISTE

di ALBERTO VENEZIANO “La caduta dei giganti”, un mattone di Ken Follett, è niente di trascendentale ma sicuramente utile. Un classico romanzone a sfondo storico nel quale si rincorrono le vicende di un certo numero di protagonisti: inglesi, tedeschi, americani, russi, francesi, austriaci variamente coinvolti nella prima guerra mondiale, la vera protagonista del libro. Le…

di FRANCO CAGLIANI Uno dei più feroci critici dell’amministrazione Obama è sempre stato Ron Paul, candidato del partito Repubblicano alle ultime due elezioni presidenziali, che non ha mai lesinato le leggi volute da Obama oggi (ma anche da Bush prima) contro le libertà individuali, oppure contro l’interventismo smodato in tutto il mondo dell’esercito americano, non…

di MARIETTO CERNEAZ L’Indipendenstismo è un po’ come la libertà, non è mai sopito, prima o poi tende a fare capolino, anche nel paese della Kyenge. Il prossimo mese di luglio è prevista una dichiarazione ufficiale di indipendenza per il Katanga, cruciale regione congolese dalla quale sessanta anni fa si irradiò la storia che ha…

di LEONARDO FACCO Quanto sta accadendo in Venezuela, non era difficile da pronosticare. Il chavismo, accettato dalla cricca politicamente corretta del progressimo mondiale come “Socialismo del siglo XXI”, ora mostra la sua vera faccia: miseria, odio sociale, Stato interventista che ha distrutto quel che esisteva dell’apparato produttivo, scarsità di generi di prima necessità, violenza, repressione,…

di GUGLIELMO PIOMBINI Se è vero, come sostiene la vulgata prevalente, che la crisi attuale è stata provocata dalla finanza senza regole e dagli eccessi del capitalismo, allora i paesi europei economicamente più liberi dovrebbero trovarsi nelle condizioni peggiori. Possiamo verificare questa tesi confrontando la situazione economica di due paesi confinanti abitati da popolazioni parzialmente…

error: Content is protected !!