di GILBERTO ONETO Ieri su La Repubblica il sinistro vicentino Ilvo Diamanti ha detto la sua sul referendum veneto: un  capolavoro di prosa di regime di cui vale la pena di riportare il paragrafo finale e riassuntivo. «Da ciò, un’altra indicazione significativa. Soprattutto se si pensa al diverso impatto ottenuto dal referendum dei giorni scorsi…

di LUCIO CHIAVEGATO Il movimento 9 DICEMBRE inizialmente è partito per la volontà di poche persone che hanno avuto l’idea, poi spontaneamente molte altre hanno avuto il merito attraverso la partecipazione personale di risvegliare molta altra gente in tutta la penisola italica. Chi per un motivo e chi per un altro ha colto il messaggio…

Italia, land of taxes e land of Pulcinellas

di GIANFRANCESCO RUGGERI Italia, land of quattro. Da un po’ di tempo una nota marca di automobili chiude i suoi spot con questo slogan. Evidentemente è una casa automobilistica straniera, senò lo slogan sarebbe nettamente diverso, i cittadini italiani troverebbero ben altre parole. Anch’io ieri mi sono dato molto da fare per trovare un diverso…

di ANONIMO PADANO Ieri  a “Mattino Cinque” si è parlato di referendum per l’indipendenza. In studio c’erano cinque ospiti: un italianissimo rappresentante dell’italianità (David Sassoli), un giornalista de Il Messaggero, che non si è capito bene cosa significasse (Fabrizio Rizzi) e ben tre nordisti: Marco Bassani, Gianluca Busato e Matteo Salvini. A condurre Federico Novella,…

di EDOARDO MONTOLLI Non pubblicate sue foto. Non pubblicate i suoi discorsi. Non mandate in onda la sua voce. O dovrete pagare i relativi diritti. Stiamo parlando di Papa Francesco e di una legge sul diritto d’autore del Vaticano fatta entrare in vigore il 19 marzo 2011 da Papa Ratzinger. Passata quasi del tutto sotto…

di MAURO GARGAGLIONE Diverse testate estere si stanno occupando del referendum digitale veneto. Se ne parla a Barcellona e a Londra per esempio. In Italia, per ora, solo qualche battutina ironica da parte di qualche “firma” che scrive su questo o quel giornalone sussidiato dallo Stato. Ti ignorano (fatto), ti deridono (stanno cominciando), ti combattono…

di GILBERTO ONETO L’altro giorno Libero ha pubblicato una intervista a Giorgia Meloni sul referendum veneto. Alcuni passaggi delle risposte della fratella d’Italia sono illuminanti.  Insiste nel voler trovare un marchingegno che possa “rendere compatibili unità nazionale e decentramento, o federalismo che dir si voglia”. Il “che dir si voglia” è biblico! Ha rifiutato il…

di GIANLUCA MARCHI Alla fine anche i giornaloni e le televisioni nazionali hanno dovuto cedere e concedere un po’ del loro spazio – spesso e volentieri dedicato a ciclopiche puttanate – al plebiscito digitale chiusosi ieri in Veneto. Sono arrivati buoni ultimi dopo che le emittenti e i quotidiani di altri Paesi europei si erano…

di GIANFRANCESCO RUGGERI   Alla fine degli anni ’30 Hitler e Mussolini decisero di risolvere una volta per tutte e da buoni amici il problema “Alto Adige”, dove entro i “sacri confini dell’italica patria” permaneva una popolazione germanica, anzi teutonica, per di più decisamente restia a farsi italianizzare: una situazione inaccettabile per il duce. I…

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO di GIANMARCO ROSSETTO Conoscendo bene i personaggi che guidano Plebiscito 2013, sono assai scettico che il risultato finale sia veramente di oltre due milioni di voti come acclamato ieri sera dal palco di Treviso. Busato e Pizzati sono noti per il numero di partiti e movimenti politici che hanno contribuito a fondare…

di RIVO CORTONESI Le linee operative del nuovo partito dei LIBERI COMUNI d’Italia, la cui Assemblea Costituente si terrà a Siena il 4 maggio 2014, sono stati presentati qualche giorno fa in esclusiva sulle pagine di questo giornale. Dello Statuto era stata anticipata qualche linea guida. Oggi, alleghiamo qui di seguito la prima bozza dello…

di ALESSANDRO NICOLI* Uno pomeriggio come gli altri torno a casa per pranzo dando prima una controllatina alla cassetta delle lettere: sorpresa. Quella che dall’esterno sembrava pubblicità era invece un fulmine a ciel sereno! Avevo notato in giro, qualche giorno prima, qualche proclama di indipendenza della Lega Nord: ma oramai, dopo quindici anni che vivo…

di REDAZIONE Il referendum on line per l’indipendenza del Veneto dall’Italia ha conteggiato 2 milioni 360mila 235 voti, pari al 73% del corpo elettorale regionale. I sì sono stati 2 milioni 102mila 969, pari all’89%, i no 257.276 (10,9%). Sono i numeri della consultazione comunicati poco fa in piazza dei Signori a Treviso dai promotori…

di ALESSANDRO MORANDINI Un giorno Beppe Grillo scrive sul suo blog che l’Italia potrebbe dividersi e sembra che i giochi siano già fatti. Un paio di giorni prima Salvini ordina al suo partito una gazebata per l’indipendenza del Veneto e si vocifera che l’Italia si sta sgretolando. Poi la Scozia vota per secedere dal Regno…

di GILBERTO ONETO L’altra notte ho avuto un incubo. In realtà era anche cominciata bene sognando una Catalogna che, alla fine del franchismo, si era messa sulla virtuosa strada dell’indipendenza identitaria, che aveva formato una lunghissima catena umana lungo il Mediterraneo e che si era decisa ad andarsene da Madrid. Ma subito dopo – qui…

di GIANLUCA MARCHI Ieri ho scritto che Beppe Grillo andrebbe stanato sulla sincerità delle sue pulsioni federaliste se non indipendentiste (anche se la sua amata rete l’ha sconfessato) e suggerivo che Matteo Salvini, anziché limitarsi ad accogliere con favore la presunta svolta leghista, invitasse il leader dei 5 Stelle a sedersi a un tavolo per…

di GIANLUCA MARCHI Grillo secessionista, anzi no federalista e per la precisione macroregionalista. Il comico deus ex machina del Movimento 5 Stelle (senza dimenticare il ruolo paritario del Casaleggio) ha buttato il sasso nello stagno nella sua maniera diretta e molto efficace. Poi ha in parte ritratto la mano, ma questo era abbastanza prevedibile perché…

L’assurdo NO al referendum in Crimea

di MAX FERRARI* Cosa c’è di più democratico di un referendum popolare come quello programmato dalla Crimea per decidere il proprio destino? Nulla: è il massimo della democrazia. Ma alla UE, agli USA e ai nostri giornali non piace e dopo aver saputo che il parlamento di Crimea ha dato parere favorevole ad un ricongiungimento…

di R. CORTONESI e F. BERTELLI Nella storia dell’umanità molti sono stati i progressi, di tipo tecnologico, conseguiti dalla nostra specie. Ma quando la mente umana prova a cimentarsi sul modo migliore «dello stare insieme» e su quello di «fare banca» le risposte sono sempre le stesse. La democrazia, cioè il governo dei più sui…

di GILBERTO ONETO Da sempre il più odioso simbolo del centralismo statale e dell’italianità più appiccicosa è individuato nell’istituto delle Prefetture, delle “Eccellenze” impomatate che – da Napoleone in poi – fungono da viceré, da satrapi, da proconsoli, da longa manus del potere centrale nelle province occupate. Prefetti e  Prefetture e il loro mediterraneo corollario…

di ALTRE FONTI La contaminazione è già iniziata: il nuovo rettore dell’università Ludes di Lugano, nominato dieci giorni fa, è un sardo. Si chiama Antonello Martinez, è nato a Oristano e ha studiato a Cagliari. È un caso, ma la domanda è scontata: la conquista della Svizzera passa dalla cultura? Quelli che via web hanno…

error: Content is protected !!