RENZI COME GOEBBELS, RACCONTA SOLO BUGIE

di MATTEO CORSINI “Lo smentisco, noi l’abbiamo già fatta e abbiamo abbassato le tasse”. Così parlò Matteo Renzi. Il dato sul Pil nel secondo trimestre è stata l’ennesima doccia fredda al renzismo dilagante, e anche i più filogovernativi tra i giornalisti non hanno più potuto evitare di porre la questione sull’eventualità di una manovra correttiva…

di FABRIZIO DAL COL Renzi non ha ancora finito di estrarre “coniglietti” dal cilindro, e quando percepisce che il calo dei suoi consensi personali accelera, ecco che si improvvisa anche illusionista. Infatti, in vista delle ferie, con la chiusura delle camere é riuscito a garantirsi un extra time fino a settembre, per prepararsi ad estrarre…

di GIANMARCO LUCCHI Come volevasi dimostrare, lo Stato italico si erge contro ogni spirito autonomista e indipendentista, alla faccia di coloro, vedasi il governatore lombardo Maroni, pensa di ottenere l’autonomia speciale per la Lombardia dal Parlamento romano. «Roma festeggia il primo ‘Si a una riforma costituzionale contro le Regioni e le Autonomie e nel contempo…

di FABRIZIO DAL COL Dopo aver imposto nuovi sacrifici agli italiani, e prima ancora di dimostrare la volontà di voler almeno tagliare una cospicua parte degli 850 mld di spesa pubblica annua, Renzi ha preferito risolvere la questione a modo suo: ha sostenuto che la figura del commissario alla spending review non era più necessaria…

di GIORGIO CALABRESI Il Pd conferma il suo “cappotto”. Mentre al Senato, nella fase di approvazione della riformetta istituzionale, vive momenti difficili anche per via di un ampio dissenso interno, che colpisce solamente in caso di voto segretero, a livello di controllo delle istituzioni si conferma padre assoluto della situazione. Da ieri, ad esempio, Sergio…

di GIANMARCO LUCCHI Trenta milioni di euro per celebrare un referendum consultivo sulla possibilità che la Regione Lombardia diventi a statuto speciale. Nell’assestamento di bilancio in discussione in Consiglio regionale fino a oggi ci saranno i soldi anche per tenere questa consultazione consultiva. Sui 30 milioni messi a bilancio dalla Giunta Maroni fra il 2014…

di MATTEO CORSINI “L’incapacità dell’Italia di assicurare il recupero effettivo di queste multe compromette gli sforzi europei per stabilizzare il mercato dei prodotti lattieri, provocando distorsioni di concorrenza con gli altri produttori, europei e italiani, che hanno rispettato le quote o che hanno pagato le loro multe”. Chi ha pronunciato questa frase? La Commissione europea.…

di ARTURO DOILO Ogni due, tre mesi, l’Istat ci aggiorna con i nuovi record che fa segnare il debito pubblico italiano. Tra un annuncio e l’altro, i governi italiani propagandano bugie, tipo quella dei tagli via “spending review”, con fior di Cotarelli a menar vanto. Sapete che c’è di nuovo invece? Nulla, come al solito.…

di MATTEO CORSINI Il Comune di Roma è alle prese con il bilancio 2014, e il sindaco Ignazio Marino ha invitato l’assemblea ad andare perfino oltre la proposta della giunta in merito alla tassa di soggiorno per gli alberghi a 5 stelle: “In giunta avevamo fissato a 7 euro la tassa di soggiorno per gli…

NUNTIO VOBIS GAUDIUM MAGNUM: COTTARELLI ESISTE!

di COSTANTINO de BLASI Quando il governo Letta presentò il nuovo commissario alla Revisione della Spesa (RS) esultammo. Carlo Cottarelli è un ottimo economista e un profondo conoscitore delle dinamiche di bilancio pubblico. Quando sul web e sulla stampa si favoleggia di elicotteri del Fondo Monetario Internazionale che sinistramente volteggiano sui palazzi della politica romana,…

di ALBERTO VENEZIANO Prendo spunto da “I conti con la storia” di Paolo Mieli che a sua volta cita “La banalità del male” di Hannah Arendt. In un capitolo in cui si parla di “fascino discreto della corruzione” Mieli cita la  Arendt che, nel suo libro, confronta due nazisti: Adolf Eichmann, il duro e puro,…

IL “COMMA” 22 DELL’INDIPENDENTISMO VENETO

di ENZO TRENTIN La terapia delle situazioni paradossali è assai più difficile della diagnosi della confusione che esse creano. Ciò è dovuto soprattutto alla natura spesso insensata, assurda o apparentemente disonesta della loro risoluzione. Un paradosso strutturalmente simile, ma alquanto più insostenibile, è evidente in un fittizio assetto militare, vale a dire nel romanzo di…

di FABRIZIO DAL COL Il governo dovrebbe farcela ad ottenere il sì del Senato la prossima settimana. A meno che non arrivino nuovi mal di pancia da quella maggioranza nata dal mega inciucione Pd-Forza Italia, che ieri sembrava voler fare le barricate sul sistema di composizione ed elezione del nuovo Senato. La chiamano riforma, quella…

di ENZO TRENTIN In ambito indipendentista si sentono spesso discorsi abbastanza singolari. Per esempio: con l’indipendenza il Veneto potrà trattenersi l’eccedenza di 20 miliardi di residuo fiscale che dati ogni anno a Roma, non ritornano indietro sotto forma di servizi. A nostro parere è un’affermazione demagogica e priva di fondamento. Infatti, per avere quei 20…

di MATTEO CORSINI Non passa giorno che il presidente del Consiglio italiano non esterni: “L’Europa non può diventare l’Europa delle burocrazie e delle banche. Bisogna difendere l’Europa dall’assalto dei tecnocrati per farne sempre di più la patria dei cittadini, perché l’Europa ha senso e futuro se riesce a mettere insieme i cittadini… non serve avere…

TUTTE LE RAGIONI PER CUI L’ITALIA VA DISFATTA

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI Voglio qui discutere sulle principali cause che hanno fatto dell’Italia un paese che non non è mai stato, e non sarà mai, nazione e che come Stato finirà per spaccarsi in tempi molto brevi in quanto tecnicamente irrecuperabile. 1.- Mancanza di governi validi – Sono decenni che l’Italia non mette…

di GIOVANNI BIRINDELLI La notizia, di circa un mese e mezzo fa, è questa: a partire dal 2014 attività illegali (per quanto legittime) quali la prostituzione, la droga e il contrabbando (di sigarette e alcol) entreranno nel calcolo del cosiddetto Prodotto Interno Lordo (Pil). Il fatto che gli uffici (pubblici) di statistica utilizzino gli indici…

di COSTANTINO de BLASI La settimana scorsa qui avevamo sostenuto che il tunnel nel quale l’economia italiana, e per conseguenza quella delle famiglie, è precipitata assomiglia più a un pozzo che a una galleria. A distanza di pochi giorni si aggiungono elementi ufficiali da parte dell’Istat e di alcuni istituti di ricerca che, se possibile,…

di ALBERTO VENEZIANO Che io sappia Telemaco è famoso per essere uno dei tanti “figli di” nel senso di figlio di padre importante, ma di secondo piano. Il primo, l’unico “figlio di” ha letteralmente surclassato tutti, ha avuto un libro tutto suo e celebrità che non stiamo nemmeno a ricordare. Telemaco, come altri, ha provato…

di MATTEO BERINGHI Proprio non ho parole. Guardo il telegiornale e come notizia principale annunciano l’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali per rendere gratuiti a tutti ogni prima domenica del mese i musei di tutta Italia. Turisti, studenti, pensionati, cittadini di ogni età possono entrare gratuitamente. Personalmente mi sembra un’idea veramente stupida. Un po’ come…

di LEONARDO FACCO Nel paese degli azzeccarbugli, quello fondato su decine di migliaia di leggi e una sporta di tasse demenziali, il “mestiere di ciarlatano” è vietato, anzi è penalmente perseguibile. Per questa ragione, e nel rispetto della loro legge, uno sparaballe come Matteo Renzi andrebbe sbattuto in galera senza farlo passare dal via. Da…

error: Content is protected !!