di STEFANO GAMBERONI La notizia del ricorso del governo contro l’iniziativa veneta di un referendum per l’autodeterminazione, fa capire che la strada da percorrere è ancora lunga, impervia ed costellata di trappole. Vivo nel Varesotto e qui la coscienza collettiva è ancora assopita, ciò non toglie che faccia bene allo spirito ragionare su come potrebbe…

di STEFANO GAMBERONI Gli eventi di questi giorni mi hanno fatto sciogliere ogni riserva per comunicare a tutti voi alcune riflessioni ed una indicazione pratica che vado ponderando da qualche tempo. Mi sono a lungo chiesto come si possa rendere palese il proprio sostegno alla causa dell’indipendenza. La partecipazione alle manifestazioni può essere solo un…

O SI SQUAGLIA L’ITALIA O SIAMO SENZA VIE D’USCITA

di MAURO GARGAGLIONE Nessuna dittatura può stare in piedi se non riesce a convincere il singolo individuo che tutti gli altri sono d’accordo che quel governo sia quello che ci vuole. I miei nonni mi raccontavano dei sabati fascisti e delle sfilate dei figli della lupa. Se anche pensavi che fossero cazzate ti ritrovavi in…

di VITTORINO AGAZZI* Non ho mai pensato che lo stato italiano potesse concedere, anche “obtorto collo”, l’indipendenza alla Lombardia e/o al Veneto, che dir si voglia in effetti, non ho mai pensato che nessuno stato concedesse così, con una semplice dichiarazione e/o concessione la possibilità ad alcuni cittadini di dichiararsi Indipendenti dallo stato in essere.…

di GUGLIELMO PIOMBINI In un libello che ebbe un sorprendente successo in Francia e in Italia qualche anno fa, intitolato “Indignatevi!”, Stéphan Hessel esortava a indignarsi contro le ingiustizie del mondo. A ben guardare, però, l’indignazione è un sintomo d’impotenza, e rappresenta spesso l’alibi di chi, invece di agire in prima persona, si appella alle…

di ENZO TRENTIN Tutto quello che può portare un individuo a pensare e a vivere con la propria testa è potenzialmente sovversivo. Il più grande pericolo per l’ordine sociale è la coscienza che porta l’individuo a rimettere in gioco il proprio sistema di valori e quindi il proprio atteggiamento. Recentemente Sylvain Timsit ha tra l’altro…

di ARTURO DOILO L’altra sera, ho visto la replica di un noto programma televisivo d’intrattenimento. Mi riferisco ad AVANTI UN ALTRO, un format alquanto divertente condotto da Gerry Scotti (subentrato a Paolo Bonolis). Il programma – corredato di concorrenti di “varia umanità” – è, soprattutto, uno spaccato assai fedele della società italiana. Verso la fine…

di GIANFRANCESCO RUGGERI Se un indipendentista o un sedicente tale viene eletto sindaco, presidente di provincia, quando c’erano, di regione o anche solo alla meno prestigiosa, ma talvolta forse più utile carica di guardiano dei cessi, cosa fa di norma? È storia di tutti i giorni ed è sotto gli occhi di tutti noi, prima…

di SANDRO MIGOTTO In maniera sommessa, senza pretendere di avere verita’ alcuna da divulgare, vorrei esprimere il mio pensiero sulla remota possibilita’ di vedere in tempi relativamente brevi la mia terra libera. Il Veneto, ovviamente. Negli ultimi anni vari gruppi politici hanno tentato praticamente tutte le strade “pacifiche e legali” sperando e giustamente pensando che…

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI Tutti blaterano di indipendenza, tutti si agitano scrivono pagine e pagine, ma nessuno (o quasi) dice come arrivarci. Fatto fondamentale da non dimenticare mai che Roma, come in generale tutti i detentori del potere, non molleranno mai il mazzo se non vi saranno veramente costretti. Spontaneamente, al massimo, come è…

di FABRIZIO DAL COL La Germania, che è stata l’indiscussa locomotiva d’Europa fino a tutto il 2013, nel corso dei primi sei mesi  ha avuto un calo economico che è addirittura sfociato in una stagnazione pericolosa e preoccupante. Pericolosa perché rischia di riflettersi su tutti gli stati europei, e preoccupante perché dimostra che la crescita…

di ENZO TRENTIN In una nota proveniente dai monti pallidi, Massimo Max Vidori esulta in merito al futuro  governo delle Dolomiti attraverso una sorta di autonomia della provincia di Belluno, scrivendo tra l’altro: «Evviva Belluno, le Dolomiti ed il Veneto. La saggezza popolare ci impone tuttavia di ricordare che vinta una battaglia, non si può…

di COSTANTINO de BLASI Alla fine anche Renzi cede all’evidenza e dichiara “non siamo nelle condizioni di confermare quel percorso virtuoso che avevamo immaginato”. Il percorso virtuoso immaginato ovviamente riguardava l’economia ma la politica economica non si fa con l’immaginazione. Sin dagli esordi del governo gli osservatori più attenti e indipendenti avevano evidenziato che il…

NEL MONDO CIASCUNO HA I SUOI EBREI

di ENZO TRENTIN A girovagare per la rete, si sa’, si trova di tutto. Qui esponiamo un grafico (il cui autore non siamo riusciti ad individuare) che illustra bene la situazione politica attuale, conseguente alla legge elettorale n. 270/2005 poi dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale con sentenza n. 1/2014. La Corte Costituzionale, per preservare il…

di ROMANO BRACALINI L’Unità chiude ma forse no. Renzi assicura: ”La riapriremo”. Il conto del fallimento lo manderà a noi. L’Italia è il solo paese in Europa e in Occidente dove i giornali di partito, che nessuno legge (e l’Unità è nel mazzo), vengono foraggiati dallo stato, cioè da noi che dobbiamo scucire per sostenere…

CHE PALLE CON QUESTI QUATTRO SASSI ROMANI

di GIANFRANCESCO RUGGERI Giugno, ore due di un caldissimo pomeriggio e sono sperso in un sito archeologico, mentre una notissima e famosissima archeologa ci descrive con dovizia di particolari i resti romani di non so quale teatro. Il tempo passa e il sole picchia sempre più, nemmeno una pianta sotto cui ripararsi, ma dopo ben…

di ENZO TRENTIN La vergogna è un sentimento che identifica la comunità a cui si appartiene; la si prova, infatti, solo verso le persone che contano nella nostra vita e di cui si condividono valori, norme, comportamenti. E definisce anche l’identità di chi a quel gruppo appartiene. Per esempio, una donna occidentale, denudata in pubblico,…

di FABRIZIO DAL COL Non c’è proprio niente da fare, chiacchierano di riforme e non hanno la più pallida idea di quale possa essere veramente la “madre “ di tutte le riforme. Insomma,  facciamola  breve : non vogliono capire che è l’intero Stato unitario italiano a dover essere trasformato in un moderno Stato federale, mentre…

di PAOLO BAMPO La celebre incitazione, che veniva lanciata contro i presunti  seminatori di peste,  mai ha avuto maggior valenza come nella realtà attuale relativa al caso “mose”. In tale contesto ci siamo nuovamente accorti che politici furbetti ed imprenditori senza scrupoli manovrano alle spalle e sulle spalle del cittadino (ma guarda te che novità).…

di ROMANO BRACALINI In Italia la tentazione autoritaria è ricorrente, mascherata o palese, come solitamente avviene nei paesi in cui la democrazia è solo di facciata, una finzione. Il modo stesso in cui Renzi, da querulo sindaco di Firenze, città di bottegai e tavole calde, è giunto al potere su designazione di Napolitano,non appartiene al…

di LEONARDO “EVASO” FACCO Ci risiamo, la Lega Nord rilancia lo sciopero fiscale”. Dopo Bossi e Maroni, ora è il turno di Salvini (che del “capo” è un clone in versione 2.0) dire che è arrivato il momento di disobbedire al Fisco. L’ultima volta è toccato a Roberto Maroni, eravamo nel 2012, salire su un…

error: Content is protected !!