Articoli esclusivi per i nostri abbonati

MAROCCO, UN CONVEGNO SUL DIRITTO ALL’AUTOGOVERNO DEL SUD SAHARA

di MARIETTO CERNEAZ Il partito marocchino dell’Unione socialista ha organizzato un convegno internazionale a Rabat dal titolo: “Progetto di autogoverno regionale come unica soluzione alla contesa del Sahara”. Secondo quanto riporta il sito informativo marocchino “Le 360”, i deputati socialisti hanno organizzato l’evento all’interno del parlamento di Rabat invitando ospiti stranieri per presentare il progetto…

FORZE “ORIZZONTALI” E “VERTICALI”: ORA, IL FURTO FRA PRIVATI È LEGALIZZATO!

di GIOVANNI BIRINDELLI La commissione bilancio del senato ha introdotto nella cosiddetta ‘legge’ di stabilità la seguente norma: «È nulla ogni pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato … [nei casi di nullità] il conduttore … può chiedere la restituzione delle somme corrisposte…

CARO GILBERTO, GRAZIE DI CUORE PER TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO

di LEONARDO FACCO Domenica scorsa, prima che io partissi per Tenerife, ho sentito, al telefono, Gilberto Oneto. Nonostante parlasse a fatica, ansimando, era il solito Gilberto di sempre: “Vai ancora in mezzo ai Guanche?”, mi ha detto con quel fare guascone, che spesso usava nei miei confronti, giusto per mantenere l’abitudine di prendermi, amichevolmente, per…

CAMICIE VERDI ASSOLTE, MA TRA GLI IMPUTATI MANCAVANO I GENERALI LEGHISTI

di GIANFRANCESCO RUGGERI Il 18 novembre si è tenuto a Bergamo il processo alle cosiddette camicie verdi, 31 impuntati che da 18 anni sono in attesa di giudizio. Il Gup ha deciso per il non luogo a procedere, ovvero non li ha rinviati a giudizio, in pratica il processo non si fa. Eppure potrebbe non…

NON LASCIAMO CHE L’IDEA INDIPENDENTISTA VENGA SVILITA

di ENZO TRENTIN Prendiamone atto, e per dirla con lo stile di Giovannino Guareschi: il “mondo piccolo” che faceva convivere Don Camillo e Peppone non consente agli indipendentisti veneti di far progredire la loro giustificata ansia di libertà e di autodeterminazione. L’unica cosa che finora hanno prodotto sono le baruffe, l’antagonismo, la conflittualità, e qualche…

LA LEGA HA SCELTO L’ITALIA: CANDIDATI COMUNI CON FI E LA MELONI ALLE ELEZIONI

di FRANCO POSSENTI Probabilmente, Salvini ha letto questo articolo del nostro vice-direttore (VEDI QUI), fatto sta che ha definitivamente fatto una scelta chiara e netta: la Lega sta con l’Italia e pensa al bene della Repubblica tutta ed unita. Andiamo per gradi. Subito dopo la manifestazione di Bologna, il segretario leghista aveva annunciato che il…

CANONE RAI IN 10 RATE! MA LE BOLLETTE DELLA LUCE SONO BIMESTRALI

di GIANFRANCESCO RUGGERI Giunge ora notizia che il governo i-tagliano ha finalmente partorito l’ennesimo mostro fiscale: il canone Rai sarà pagato in bolletta suddiviso in dieci rate. Questa certezza lascia però aperti numerosi quesiti il primo fra tutti è come fare a non pagare il canone per lo meno per la luce delle scale o…

ECCO IL 227° SEGNALE DELLA RIPRESA: LA MENSA DEI POVERI SI CHIAMA EMPORIO

di LUIGI CORTINOVIS La forza della neolingua è quella di riuscire a trasformare e sconvolgere concetti che il buon senso comune ha sempre chiamato col loro nome. In tempi di licenziamenti, di “non riuscire ad arrivare a fine mese”, di aziende produttive che chiudono, c’è chi riesce a definire la povertà alimentare “acquisto solidale”. Ecco,…

FRANCIA E TERRORISMO, SIAMO AL PUNTO DI NON RITORNO DELLO STATALISMO

di VALENTINA CAVINATO Ed eccomi a scrivere un articolo sugli attentati di Parigi, un articolo che non avrei mai voluto scrivere. Chi mi segue, conosce bene il mio punto di vista sulla Francia [VEDI QUI, QUI, QUI]. È un paese molto strano, che osservo e analizzo con molta attenzione. Ho deciso di abbandonare quel paese,…

TEX WILLER, STORIA DI UN VERO EROE LIBERTARIO

di TOMMASO STOPPA “Della politica so solo che la odio. Per il poco che ne capisco, serve a molti furfanti per spadroneggiare come falchi in un pollaio e per gabellare furti e prepotenze come leggi necessarie al progresso civile”. A pronunciare questa invettiva degna di un Rothbard è il più famoso e longevo eroe del…

ERMES MATTIELLI, IN SUO NOME SONO STATI TRAVOLTI I SIMBOLI ITALIANI

di ALESSANDRO MORANDINI Lunedì 9 novembre ad Arsiero si attendevano un centinaio di persone ed invece in Mille sono convenuti per dare l’ultimo saluto al signor Mattielli. Mille persone commosse ed arrabbiate, perché pur essendo state scritte tantissime parole su Ermes e sulla vicenda che lo ha coinvolto, resta una verità, chiarissima, nella mente delle…

VENETO INDIPENDENTE E L’IMPERO DELLE MUNICIPALIZZATE

di ENZO TRENTIN Il vero spreco di Stato passa per l’impero delle municipalizzate che ogni anno brucia 12,8 miliardi di euro distribuendo appalti e stipendi, e generando un vortice negativo che ingrossa a dismisura il debito pubblico. E tra gli indipendentisti veneti non c’è ancora una proposta di soluzione. I numeri parlano chiaro. E sono…

COTA LAQUALUNQUE, ALBANESE L’UNO, ALBANESE L’ALTRO

de IL POLENTONE Intervento di Cota a Ballarò, il 27 aprile 2010: « Renzo Bossi è stato eletto dal popolo che gli ha dato i voti (11.965 preferenze per l’esattezza) e dunque dove è lo scandalo?». Da un articolo di Stella sul Corriere della Sera del 13 marzo 2012: «(Cota) difende Renzo “il Trota” definendolo…

VENEZUELA, IN 3 ANNI 1000% DI INFLAZIONE. È GUERRA CIVILE STRISCIANTE

di MARIETTO CERNEAZ Due sere fa, a Caracas, ad un dipendente di un ristorante, gli hanno rubato l’auto: una Dodge Coronet del 1971! Il Venezuela è allo sbando, manca tutto, c’è rabbia per le strade, il regime è in affanno, ma guarda alle elezioni del Congresso del prossimo 6 dicembre, con la speranza di sbaragliare…

C’E’ CHI VA DIRETTO VERSO L’INDIPENDENZA E C’E’ CHI ABBRACCIA FRATELLI D’ITALIA

di GIANLUCA MARCHI In cosa abbiamo sbagliato negli ultimi vent’anni? La domanda non è retorica, anzi. E’ persino drammatica e si rivolge a tutti coloro che in questi quattro lustri si sono definiti e/o considerati “indipendentisti padani” o più prosaicamente “secessionisti”. L’interrogativo è oggi quantomai attuale se facciamo qualche semplice raffronto. Nel settembre del 1996…

INDIPENDENTISTI AL FUNERALE DI MATTIELLI: “VIA QUELLA FASCIA TRICOLORE”!

di LUIGI MARTELLATO “Via quei tricolori, toglietevi quelle fasce”. Un nutrito gruppo di indipendentisti veneti, fuori dalla chiesa dopo la messa, ha costretto i 4-5 sindaci presenti ad Arsiero, bardati di stemmi italiani, a toglierseli e dileguarsi. C’è stata una piccola sollevazione da parte di gran parte dei presenti, anche se nessuna tensione è stata…

72 SI, 63 NO! LA CATALOGNA INIZIA LA “DESCONEXXIÓ DEMOCRÀTICA”

di MARIETTO CERNEAZ Avevano detto che avrebbero votato oggi e lo hanno fatto. La maggioranza indipendentista ha dato il via libera (72 voti a favore, 63 contrari) alla risoluzione che segna l’avvio del processo di rottura dell’unità nazionale. Il voto stamane nel Parlamento catalano. L’ordine del giorno: “Creare uno Stato catalano indipendente sotto forma di…

MEGLIO UN BRUTTO PROCESSO CHE UN BEL FUNERALE. MA NON IN ITALIA!

di LEONARDO FACCO Lo scrissi senza “se” e senza “ma” già una volta: chi spara ai criminali andrebbe premiato, soprattutto chi spara loro per difendersi dall’aggressione alla propria persona e alla proprietà, la cui violazione è un atto  indifendibile. Oggi, ad Arsiero, alle 14.30 verrà tumulato Ermes Mattielli, l’uomo che sparò a due loschi individui…

A BOLOGNA, CON SALVINI, SFILA IL CIRCO BARNUM AL GRAN COMPLETO

di GIANFRANCESCO RUGGERI Oggi, Salvini sfila a Bologna con tutta la sua truppa. Francamente non ne voglio parlare, forse non ne vale la pena e onestamente non saprei cosa dire. Se i contenuti politici dell’evento non mi dicono nulla, trovo invece interessante le modalità di comunicazione con le quali è stato pubblicizzato l’evento. In particolare…

ALLA MANIFESTAZIONE DELLA LEGA NON CI SARÀ IL “PARTITO DEL MERLO DURO”

de IL POLENTONE In occasione della manifestazione di Bologna, Matteo Salvini ha invitato tutti, ma proprio tutti, in particolare ha invitato il fior fiore degli indipendentisti, tipo Fratelli Padani, Forza Padania e Casa Poundania: si chiamano così, giusto? Forse ho sbagliato nomi? Comunque sia ha invitato anche il Partito Pensionati, che non si è fatto…

SALVINI, FAI UN BEL GESTO: DICHIARA MORTO L’INDIPENDENTISMO E PENSA ALL’ITALIA

di LEONARDO FACCO Tutto ebbe inizio con “Blocchiamo l’Italia”. Lo annunciò Salvini, con il solito brio da spaccone, come piaceva all’Umberto: “Niente consumi, niente lavoro e manifestazioni di piazza”, promise. Lo ha detto anche a Ponte di Legno, intervistato dall’ultimo dei guitti del giornalismo forzitaliano, Paolo Del Debbio (VEDI QUI).  Dal “Capo” al “Capitano”, però,…