Articoli esclusivi per i nostri abbonati

OMINICCHI ITALIANI, UN GIORNO SON TOSIANI E L’ALTRO SON LEGHISTI

de IL POLENTONE Quando dettagli che razza di materiale umano bazzica, o ha bazzicato, nell’orbita Leghista, vien da ridere a pensare che il partito più italiano della storia del Nord potesse avere un qualche ideale. Ricordate le vicende Tosi e Lega? Tosi è bravissimo, dicevano un tempo. Tosi fa schifo, dissero quando gli venne preferito…

SPAGNA, INDIPENDENTISTI E AUTONOMISTI NON HANNO I NUMERI PER “GOVERNARE”

di MARIETTO CERNEAZ Delle elezioni spagnole dello scorso 20 dicembre, sappiamo che il primo partito è quello “Popular” (che ha la maggioranza assoluta in Senato), ma che non ha i numeri per governare al Congresso. Sappiamo che Podemos è il terzo partito con il 20% circa dei consensi (i media han parlato solo di questa…

INDIPENDENZA, SE SI VUOLE SCONFIGGERE LO STATO BISOGNA LOGORARLO

di MARCO MERISIO La maggior parte dei partiti indipendentisti padani che vogliano l’indipendenza della Padania, o di una sua singola parte, hanno un solo obiettivo esplicito: l’indipendenza. Il problema della maggior parte di questi partiti è che l’indipendenza è il loro unico punto esplicito. Essere tutti risolutamente solo indipendentisti, quando non logora in strenue lotte…

LUCIANO DISSEGNA, LA BESTIA NERA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

di GUGLIELMO PIOMBINI«» La storia del tributarista vicentino Luciano Dissegna è, nel nostro paese, particolarmente singolare. Per trent’anni funzionario e poi dirigente dell’Agenzia delle Entrate in diverse città del Nordest, si è dimesso nel 2009 per protesta contro i metodi arbitrari usati nei suoi uffici, che aveva cercato invano di contrastare guadagnandosi l’ostruzionismo e l’avversione…

DOPO 50 ANNI, IN BIAFRA TORNA LA VOGLIA DI SECESSIONE DALLA NIGERIA

di MARIETTO CERNEAZ Anche il Biafra, che per i cinquantenni di oggi è solo un flebile ricordo geografico, per lo più citato per l’estrema povertà che lo contraddistingueva, torna a far parlare di sé. Insomma, quello che sembrava un capitolo chiuso nella storia della Nigeria (guerra del Biafra e voglia di indipendenza), si sta, neanche…

OGGI LA SPAGNA AL VOTO. I CATALANI INDIPENDENTISTI GUARDANO A MADRID

di MARIETTO CERNEAZ Oggi, si vota in Spagna per le elezioni politiche generali. Un voto che, per alcuni aspetti, servirà a dare un giudizio in merito al mandato di Mariano Rajoy, ma che – sullo sfondo – avrà comunque un certo peso e rilievo anche relativamente al processo indipendentista catalano. Non a caso, ad esempio, …

LEOPOLDA, QUEL “PARTITO DELLA NAZIONE” DI UNA NAZIONE MAI ESISTITA

di GIORGIO GARBOLINO BOOT L’argomento più dibattuto alla riunione dei simpatizzanti indetta da Renzi alla Leopolda nei giorni scorsi è stato il “Partito della Nazione”, l’ipotesi cioè di trasformare il PD in un partito che attragga anche l’elettorato non di sinistra, in passato orientato verso il partito alternativo maggiore, quello di Berlusconi, oggi più debole…

SECESSIONE IN CENTRAFRICA, E’ NATA “UNA NUOVA REPUBBLICA”: LOGONE

di REDAZIONE Noureddine Adam, ex numero due della coalizione dei Seleka e ora a capo del Front patriotique pour la renaissance de la Centrafrique (Fprc), una fazione armata attiva nel Nord-Est della Repubblica Centrafricana, ha reso noto lunedì scorso, attraverso il suo portavoce Maouloud Moussa, l’avvenuta nascita di una repubblica indipendente a Kaga Bandoro a…

ANCHE ALLA CONFERENZA SUL CLIMA, L’ITALIA HA FATTO LA FIGURA DEL PERACOTTARO

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI A Parigi, tra pranzi, cene e brindisi, si è tenuta l’ennesima conferenza sul clima, il cui obbiettivo, neanche troppo nascosto è, come per le conferenze precedenti, fare lucrosi affari alle spalle dei gonzi. Con perfetto stile renziano, hanno parlato solo di “obbiettivi da raggiungere”, “studieremo”, “faremo”,  trattando peraltro il fiorentino,…

INDIPENDENZA VENETA? MACCHÉ, ORA TORNA DI MODA IL FEDERALISMO FISCALE

di FIORENZO PIEROBON Come ha giustamente fatto notare “Tontolo” qualche giorno fa, ormai gli indipendentisti nostrani fanno a gara per fare i complimenti agli indipendentisti stranieri, che a differenza loro ottengono risultati concreti. La vittoria del partito secessionista corso, è stato argomento dell’ennesimo comunicato stampa di Antonio Guadagnini, consigliere regionale Veneto e quinta colonna della…

“ADIÓS ESPAÑA”, ECCO COME IN GERMANIA GUARDANO ALL’INDIPENDENZA CATALANA

di PAOLO L. BERNARDINI Per meglio comprendere le possibilità di successo di un processo indipendentistico, conviene senz’altro cogliere gli echi che tale processo suscita nel mondo, quando il mondo stesso almeno vi dedica una qualche attenzione. Scrivo da una Germania dove all’ordine del giorno vi è la questione dei “rifugiati”, con le scuole che si…

BANCHE FALLITE, CATTIVO CREDITO, ECONOMISTI E GIORNALISTI DI REGIME

di GIOVANNI BIRINDELLI In un recente articolo, La Stampa sostiene che “tutte e quattro [le banche fallite e salvate dal governo, n.d.r.], per ragioni diverse, sono vittime del cattivo credito. [Per esempio] Cassa Marche, che in pochi anni ha accumulato 500 milioni di euro di sofferenze, Banca Etruria la quale … concedeva credito con una…

CONTANTE E GIOIELLI SARANNO SEQUESTRATI A CHI NON LI DICHIARA

di LEONARDO FACCO Dentro “Elogio del contante”, il mio ultimo libro, riporto questa frase: «Il controllo, ed i controllori, si insinuano subdolamente e con affermazioni all’apparenza plausibili, rassicuranti. Provate a porvi, però, questa domanda: “Immaginate uno Stato dove non esista il contante e, in questo ipotetico Stato, immaginate un manifestante, un anti-conformista, particolarmente scomodo. A…

VENEZUELA, MADURO NON CI STA A PERDERE: “ADELANTE CON LA REVOLUCIÒN”

di MARIETTO CERNEAZ Ad una settimana dal voto che ha sancito la netta sconfitta di Nicolas Maduro, il presidente venezuelano non è che l’abbia presa davvero bene, nonostante la pantomima dei primi due giorni post-voto, in cui ha ufficialmente accettato la sconfitta. Intanto, tutta la stampa internazionale “izquierdista” ha gridato al “golpe americano” (la solita…

ANCHE SAN MARINO HA CALATO LE BRAGHE: ADDIO AL SEGRETO BANCARIO

di LUIGI POSSENTI Non c’è nulla da fare, giorno dopo giorno un pezzo di libertà se ne va a ramengo. L’attacco, ormai è totale il modello “inferno fiscale” all’italiana si espande a macchia d’olio, sotto la guida dell’Europa, che stringe il cappio al collo intorno a chi non si allinea, sono a costringerlo alla resa.…

TOBIN TAX: L’ECOFIN INSISTE CON LA TASSA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

di LUIGI CORTINOVIS E’ stato raggiunto un accordo “intermedio”, durante la riunione del Consiglio Ecofin a Bruxelles, fra 10 Stati membri dell’Ue sul progetto di Tassa sulle transazioni finanziarie (Ftt), meglio nota come “Tobin Tax”.  Il pre-accordo, una pagina scarsa, è un riassunto molto succinto delle caratteristiche e dei parametri (ma senza le aliquote) della…

LEGA LEPENISTA, IL NUOVO CORSO POLITICO È ALL’INSEGNA DELL’IDENTITÀ ITALIANA

di ARTURO DOILO A Bologna, Matteo Salvini ha ufficializzato la fine dell’impegno (poco serio in vero) della Lega Nord a favore dell’indipendentismo, annunciando peraltro che, molto presto, dallo statuto del partito verrà cassato quel “famoso” articolo 1, per cui la Lega Nord si sarebbe dovuta battere per l’Indipendenza della Padania. All’ultimo, recente, congresso della Lega…

ECCO IL 233° SEGNALE DELLA RIPRESA: I DEBITI DELL’UNITÀ LI PAGATE VOI

di LUIGI CORTINOVIS Ha la faccia di bronzo Renzi quando dice che è contro il finanziamento pubblico ai giornali. Intanto, i vari quotidiani smetteranno di prendere il grano dei contribuenti solo nel 2017. Dopodiché, è inutile essere contro la truffa del finanziamento pubblico alla stampa, quando, poi, si rifila sul groppone del solito pantalone il…

ARMI LIBERE, PER IL NEW YORK TIMES LO STATO HA IL DIRITTO DI AGGREDIRCI

di GIOVANNI BIRINDELLI In un recente editoriale il New York Times sostiene: che il fatto che i civili possano acquistare armi è “un oltraggio morale” e che il fatto che la libertà di armarsi sia esplicitamente prevista dal secondo emendamento della costituzione degli Stati Uniti (“il diritto delle persone di possedere e portare armi non…

CATALOGNA, SINDACO INDIPENDENTISTA RISCHIA 30 ANNI DI GALERA

di MARIETTO CERNEAZ Diciamolo senza mezzi termini, la guerra fra Spagna e Catalogna è guerra aperta, in particolare dal giorno in cui il nuovo parlamento della Regione secessionista ha votato la dichiarazione d’indipendenza. Se, per ora, lo scontro s’è svolto a suon di carte bollate, adesso emerge alle cronache il caso di un sindaco catalano…

IL CAPITALISMO CREA ABBONDANZA! LO STATO NON HA CONTRIBUITO AL PROGRESSO

di GUGLIELMO PIOMBINI Il mercato produce felicità, lo Stato genera angosce Nel 1994 il giornalista francese Guy Sorman chiese a Milton Friedman se esisteva una relazione tra il capitalismo, il progresso e la felicità umana. Io e mia moglie Rose – rispose l’economista americano – veniamo da un mondo in cui non esistevano il telefono…

error: Content is protected !!