STATALISMO E MALGOVERNO, ITALIA ED ITALIANI UNICI COLPEVOLI DELLA CRISI

di MARIETTO CERNEAZ Mentre in “Fallitaglia” traboccano i “fiumi di parole” sulla crisi, con “proposte” e “soluzioni” strampalate e lontane dalla realtà, siamo andati a ripescare quanto scritti dalla rivista libertaria online Freitum, che da anni ha segnalato che è lo statalismo la causa principale della rovina del fu “Belpaese”, sia che al potere ci sia il PD, FI, il M5S, Monti o Renzi. Riportiamo qualche brano saliente: “[…] Il declino economico dell’Italia al seguito della crisi finanziaria ed economica non è un fenomeno, che si manifesta improvvisamente a ciel sereno, bensì il punto di accumulazione di decenni di mala economia statale, della collusione di partiti, istituzioni statali e imprese così come anche di leggi restrittive del mercato del lavoro, che le tronfie brigate sindacali difendevano con denti e unghie già in tempi di acuto bisogno di riforme, quando il gabinetto dei tecnocrati del professore di economia Mario Monti osava mettere la prospettiva di una liberalizzazione di quell’ambito. […]”. Oppure ancora: “[…] Conoscendo benissimo gli eufemismi perfidi di sinistra dizione,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere