Tag: primo piano


LA SCUOLA DELL’OBBLIGO E I CHIERICI DELLA RIVOLUZIONE E DELLA REAZIONE

Ogni scontro di interessi che si manifesta nella società è figlio di un precedente scontro di idee. Nello specifico ambito delle libertà – siano esse civili, politiche, culturali, economiche –

URGE VERAMENTE DISFARSI DEGLI ITALIANI

Il libro curato da Gianpaolo Romanato, L’Italia della vergogna nelle cronache di Adolfo Rossi (1857-1921), pubblicato da Regione Veneto-Longo editore Ravenna nel 2011, ha molti meriti e qualche demerito. Il

ONETO LO INTUÌ: BERLUSCONI, IL FALSO LIBERALE CHE MASSACRA IL CETO MEDIO

di GILBERTO ONETO* Ma c’è una sua recentissima trovata che lo condanna definitivamente al girone del peggior collettivismo comunista, imbucato fra Vendola e Ingroia. La boutade sul rimborso dell’Imu sulla prima

CAMUS E IL SUICIDIO COME FORMA DI RESISTENZA ALLA TIRANNIDE

Giova, sempre, rileggere i classici. Soprattutto nei tempi di miseria, economica, e dunque intellettuale e morale, che ci tocca nolenti volenti di vivere, ora. Mentre le librerie italiane, e non

LO STATO ITALIANO È BEN PEGGIO DELLA MAFIA: INDIPENDENZA!

di GILBERTO ONETO Lo Stato italiano è un rapinatore ben peggiore, è molto peggio di tutte le mafie, camorre, ‘ndranghete pelasgiche, albanesi e cinesi messe assieme. É molto peggio del peggiore

BELGIO, LE ELEZIONI EUROPEE RIAPRONO LA PARTITA INDIPENDENTISTA

C'è chi si meraviglia che le elezioni europee abbiamo riportato al centro del dibattito politico la frattura fra fiamminghi e valloni. Eppure, il fuoco secessionista cova da anni sotto la

DA “VIA COL VENTO” A “DJANGO UNCHAINED” E UNA GUERRA NON PROPRIO CIVILE

Il film forse più famoso e visto della storia del cinema, l'americano "Via col vento", regista Victor Fleming, tratto,  nel 1939 (quest'anno compie 80 anni), da un singolare, alla lettera,

101 ANNI FA NASCEVA GIANFRANCO MIGLIO. IL NEOFEDERALISMO SECONDO VITALE

di REDAZIONE La videoregistrazione è del 6° seminario della Scuola di Liberalismo "Ludwig von Mises" 2012 - IV edizione di Catanzaro, tenuto dal professor Alessandro Vitale. Lezione tenuta presso l'Università degli Studi

LO STATO? QUALCOSA DA CUI DIFENDERSI

Qual è la funzione fondamentale di uno Stato ?  Thomas Hobbes, il filosofo britannico che nel 1651 scrisse il libro “Leviatano” parlando appunto di Stato, ne dà un’idea piuttosto precisa

ANCHE PREZZOLINI “SPERAVA” NELLA DISINTEGRAZIONE DELL’ITALIA

Visto e considerato che gli Italiani non riescono a mettersi d'accordo nemmeno dopo la Caporetto economica del 1974, gli Stati d'Europa, riuniti in conferenza straordinaria, e con l'assistenza di una

GIUSEPPE GARIBALDI È STATO IL PRIMO FASCISTA D’ITALIA

Garibaldi resta la più intoccabile delle icone sacre dell’italianità: resiste a ogni ricerca storiografica, a ogni rivisitazione o analisi – come si dice oggi – revisionista. La sua posizione resta

NON SI PUÒ NEGARE IL DIRITTO ALL’AUTODETERMINAZIONE DELLA CATALOGNA

Il diritto all’autodeterminazione dei popoli è sancito dal diritto internazionale cogente (jus-cogens) e anche da numerose Dichiarazioni e Convenzioni ratificate anche dallo Stato Italiano. La Convenzione di Vienna del 1969

CATALOGNA, BALLE DEGLI STATALISTI ITALICI ED ERRORI DEGLI INDIPENDENTISTI NOSTRANI

di GILBERTO ONETO* La reazione scomposta del potere in Italia rivela tutte le sue paure e debolezze: lo dimostra anche il fatto che i media stranieri si sono comportati sulla vicenda

IO PREFERISCO STARE CON GLI EVASORI FISCALI, LO STATO CON I POSTINI LADRI

Quando ci si sente rinfacciare che “le tasse sono il prezzo che paghiamo per vivere in una società civile”, citazione ripresa da Oliver Wendell Holmes, bisognerebbe cominciare a sbattere in

“CONTROLLERIA”, FANTERIA E ARTIGLIERIA: LE ARMATE DEL DEGRADO ITALICO

Il degrado, si sa, la decadenza giunta al suo culmine, “l’infimo dell’imo” per citare ancora una volta uno dei miei Maestri, Edoardo Sanguineti, tocca ogni ambito della vita civile. Perché

DALLA MISERIA FINO ALLA SIBERIA, STORIE DI FRIULANI EMIGRANTI

Tempo fa a Pordenone, nello splendido centro di una città che richiama Venezia in ogni suo angolo e in ogni sua gloria – dai palazzi discreti ad un campanile che porta

LA VENETIA DI HUGO von HOFFMAINSTHAL? SUBLIME!

Non mancano i pretesti per riprendere in mano le pagine – almeno quelle disponibili a chi non conosca il tedesco o pur conoscendolo non possieda i 38 bellissimi volumi dei

DUE CHIACCHIERE IN LIBERTÀ SU COSA È E NON È LA GLOBALIZZAZIONE

Contro la globalizzazione, il mostro che fa «buh» ai popoli e alle anime belle nella Notte di Halloween della sociologia chic, sono scesi ormai in campo tutti quanti: no global

error: Content is protected !!