VENEZUELA: NEL 2016, 750 MADRI E 10.500 NEONATI MORTI NEGLI OSPEDALI

di MARIETTO CERNEAZ Dove stava Pier Ferdinando Casini quando, oltre 10 anni fa, c’era chi denunciava i crimini del governo Chavez? Semplice, stava al potere e se ne fotteva altamente degli “italiani” in Venezuela, degli espropri governativi, delle leggi criminali introdotte dal regime potenziale che si stava costruendo. Il Presidente della Commissione Esteri del Senato, ora che ha fatto un viaggetto di 3 giorni a Caracas, s’è finalmente reso conto di quale catastrofe umanitaria ha devastato quel paese: “Sono andato a Caracas – dice in una intervista a Formiche.net – per portare solidarietà ai nostri connazionali in Venezuela, che vivono in uno stato di sofferenza in questo momento. Loro hanno investito nel Paese, hanno contribuito alla crescita economica del Venezuela e ora si trovano in difficoltà, preoccupati per il futuro dei loro figli”. Ah certo, ha portato la sua solidarietà. Ed ha anche scoperto l’acqua calda: “Se si pensa che il Venezuela era una delle prime economie del mondo negli anni Settanta, si può verificare il…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche FuoriDalMondo