giovedì, Agosto 5, 2021
26.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Indipendenza friuli, il referendum digitale fracassa. solo 6000 votanti

Da leggere

plebiscitofriulanodi FRANCO CAGLIANI

Il referendum digitale in Friuli, stando ai dati riportati dalla stampa locale, è un fracasso. Un “flop” lo hanno definito. Scrive il Messaggero Veneto: “Speravano di raggiungere 30 mila voti, invece, a soli quattro giorni dalla chiusura delle urne digitali per il referendum indipendentista, per ora si sono fermati a quota 6.189. Un risultato che delude, un vero e proprio flop ma non per gli organizzatori”.

Adriano Biason, uno dei promotori, la pensa diversamente e dichiara: “Va detto che il nostro interesse principale non era focalizzato sui numeri. A noi importa di più iniziare a coinvolgere la gente e questo obiettivo l’abbiamo raggiunto visto che ora oltre 1.100 persone sono iscritte alle associazioni indipendentiste Republiche dal Friul e Parlament Furlan, risultato che ci fa essere molto contenti”. Per gli indipendentisti friulani, insomma, il sondaggio online è un punto d’inizio, che ha permesso di portare all’attenzione la questione indipendentista del Friuli e ha creato interesse da parte di molti. 

I seggi elettronici sono rimasti aperti per un mese (mancano solo 4 giorni alla chiusura definitiva). I dati ufficiali verranno comunque forniti giovedì prossimo. Con la speranza che la serietà degli organizzatori non finisca per imitare la farsa dei numeri e delle certificazioni che abbiamo già visto col plebiscito digitale veneto.

- Advertisement -

Correlati

8 COMMENTS

  1. Ma voi di miglio verde fate gli interessi di Roma? Se non è così fatecelo capire perché sembrate un po’ in conflitto di interessi!

    • No, noi diciamo le cose come stanno, anche quando non vi piacciono. Capisco che voi italiani siate abituate ad avere dei bollettini di partito, ma noi difendiamo un’idea: indipendenza e libertà.

  2. ma non ci son stati millemila cileni a votare sto giro?
    su dai che fra 6 mesi non vedranno alcuna certificazione …
    che buffonate

  3. se 2.360.235 voti espressi, pari al 63, 23 per cento degli aventi diritto in Veneto, per l’articolista sono una farsa, stiamo freschi in fatto di informazione…
    complimenti!
    il Friuli ha molta strada ancora da fare, ma ci arriverà!

    • Guardi, 2.360.235 voti sono solo una invenzione di certi personaggi. Ormai, nemmeno i suoi più stretti collaboratori hanno più avuto il coraggio di suffragare tale bugia, che fa solo male al vero indipendentismo veneto.

      • mi spiace che sia dalla parte dei denigratori… ma tant’è! avremo presto la certificazione… sette mesi di lavoro chiedeva la commissione OCSE e ormai ci siamo…intanto c’è che lavora alacremente perchè poi si possa essere immediatamente operativi.
        Ma questo non interessa a quelli che pensano, illusi, a poltrone nelle prossime regionali… e sono l’ a fare scongiuri…altro che indipendentisti! la propria tasca hanno in mente.

        • Guardi che il suo mentore, a proposito di poltrone, non ha perso un’occasione per candidare i suoi vari partitini. E, infine, a proposito di tasche, mi piacerebbe sapere davvero qualcosa sui conti di plebiscito, visto che Raffaele Serafini, che era strettissimo collaboratore di plebiscito, ha già messo a nudo un sacco di incongruenze. Anche sui bond veneti vorrei vedere qualche bilancio certificato, Cordialmente.

          • la differenza sta tutta nell’obiettivo che uno si pone… il tempo chiarirà!
            per quel che mi riguarda, contribuisco come posso per raggiungerlo e darei la vita se questo servisse… ma siccome l’indipendenza è cosa collettiva, quelli che ne fanno un affare personale hanno la mia disistima, e per quel che serve, cioè zero, la mia condanna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!