IO, AMBIENTALISTA, MI SCUSO PER L’ALLARMISMO SUL CAMBIAMENTO CLIMATICO

di MICHAEL SHELLENBERGER A nome degli ambientalisti di tutto il mondo, vorrei scusarmi formalmente per l’allarme sul clima che abbiamo creato negli ultimi 30 anni. Il cambiamento climatico sta avvenendo. Non è la fine del mondo. Non è nemmeno il nostro problema ambientale più grave. Forse vi sembrerò una persona strana dicendo così. Ma sono stato un attivista climatico per 20 anni e un’ambientalista per 30. Ma in qualità di esperto sulle energie a cui il Congresso ha chiesto di fornire una testimonianza obiettiva, e che è stato invitato dall’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) a fungere da Expert Reviewer del suo prossimo Rapporto di Valutazione, sento l’obbligo di scusarmi per quanto noi ambientalisti abbiamo ingannato il pubblico. Ecco alcuni fatti che pochi conoscono: Gli esseri umani non stanno causando una “sesta estinzione di massa”; L’Amazzonia non è “il polmone del mondo”; Il cambiamento climatico non sta aggravando i disastri naturali; Gli incendi sono diminuiti del 25% in tutto il mondo dal 2003; La quantità…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere