I POLITICI SONO UNA “BANDA DI BRIGANTI” IN SERVIZIO PERMANENTE

di ARTURO DOILO Abdon Alinovi, un politico nato nel 1923 e morto nel 2018, è stato eletto nella I e II legislatura del Consiglio regionale della Campania, dove è rimasto dal 1970 al 1976, anno in cui è stato eletto alla Camera dove è poi rimasto per quattro Legislature, fino al 1992; permanenze che, a quanto si apprende, gli hanno permesso di ricevere per decenni il vitalizio dalla Regione Campania e, dal 1976, quello della Camera. La casta (sindacati ed enti inutili compresi) ed i suoi privilegi sono intoccabili, nonostante le promesse di chi si fa eleggere per eliminarli, ma poi ne fa uso ed abuso. Le porcherie della ganga politica che ora fanno venire il voltastomaco a tantissima gente, tanto per esser chiari, sono null’altro che la logica conseguenza di filosofie politiche idolatrate per anni e ammantate di cristallina democrazia, quando invece per un anarco-capitalista era tutto già scritto e spiegato. Definire “banditi” i parlamentari significa solamente conoscere un po’ di storia e di filosofia politica. Conoscete…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere