LE CRITICHE ALLA DEMOCRAZIA SONO UN VERO E PROPRIO TABÙ

di F. KARSTEN – K. BECKMAN Sebbene la crisi della democrazia venga ampiamente rico­nosciuta, di fatto il sistema democratico è immune da critiche che lo mettano seriamente in discussione. Nessuno incolpa la democrazia in quanto tale attribuendole l’origine dei guai che stiamo vivendo. Immancabilmente, i vertici politici, sia­no essi di destra, sinistra o di centro, promettono di affron­tare i problemi rafforzando le istituzioni, ovvero ricorrendo a ulteriori dosi di  democrazia. Garantiscono di dare ascolto alla gente anteponendo l’interesse comune a quello priva­to. Si impegnano a ridimensionare l’apparato burocratico, a fornire maggior trasparenza, a garantire migliori servizi al cittadino. In poche parole promettono di ripristinare un si­stema nuovamente funzionante. Mai nessuno di loro mette in dubbio l’opportunità e la desiderabilità del sistema demo­cratico in quanto tale. Piuttosto che additare come causa dei nostri problemi l’eccesso di democrazia, accusano l’eccesso di libertà individuale. La sola differenza tra progressisti e conservatori sta nel fatto che mentre i primi accusano più volentieri l’eccesso di libertà economiche i secondi si…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere