venerdì, Luglio 12, 2024
27.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ora maroni vuol pagare coi nostri soldi i frontalieri

Da leggere

maroni ieri pirellonede IL POLENTONE

Roberto Maroni è una specie di macchietta della politica padana. L’ultima che ha sparato, dopo quella sul reddito di cittadinanza, è questa: “Un mese di stipendio pagato per non andare a lavorare in Svizzera, poi vediamo cosa succede”.

Una provocazione, commentano i suoi tre fedelissimi, ma causa i rapporti incrinati con la Lega dei Ticinesi, la frase l’ha pronunciata nel corso di un’intervista con la Rsi, la radio della svizzera Italiana. 

Ora, aldilà del fatto che l’idea di pagare gli stipendi a qualcuno coi soldi dei contribuenti lombardi meriterebbe di per sé qualche insulto, il miglior commento alle supercazzole del governatur lo abbiamo trovato su Facebook, ad opera di un ticinese, che gli ha detto: “Già hai pesantemente tradito le aspettative dei Barbari Sognatori, ma con quest’asserzione da centurione romano cominci a scassare la minchia… e di certo non rendi servizio agli interessi della regione Insubrica, sia di qua che di là della Ramina”.

Aveva ragione Reagan, “i migliori non stanno in politica, se no il mercato se li porterebbe via”. Invece, uno come Maroni nemmeno la Avon lo rivorrebbe indietro.

Correlati

1 COMMENT

  1. Bene, facciamo la guerra agli Svizzeri, facciamo la guerra ai Ticinesi gli unici padani liberi. Il nostro problema sono loro, i ticinesi, non sia mai che qualcuno si confonda, non sia mai che qualcuno pensi ancora a combattete Roma e l’i-taglia… sarebbe pericoloso per Maroni… già, già qualcuno potrebbe ricordarsi di certe promesse, tipo 75%…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti