RAZZA, CULTURA E POLITICA: UN LIBRO CONFUTA GLI STEREOTIPI “POLITICAMENTE CORRETTI”

di RICHARD EBELING In un mondo giusto Thomas Sowell avrebbe vinto il premio Nobel per l’economia. Per diversi decenni, ha applicato le sue doti eccezionali di economista a una serie di studi interdisciplinari incentrati sulla razza, sulla cultura, e la politica. E così facendo ha sfidato e minato molti dei miti ideologici dominanti del nostro tempo. Nella sua raccolta di saggi, Black Rednecks and White Liberals, Sowell svolge ancora una volta questo compito con grande intuizione. Il titolo del saggio che apre il volume, dimostra che ciò che passa per “cultura nera” negli Stati Uniti, con il suo particolare linguaggio, i suoi costumi, le sue caratteristiche comportamentali e gli atteggiamenti verso il lavoro e il tempo libero, è in realtà un insieme di tratti adottati dalla prima cultura sudista bianca. Sowell fa risalire questa cultura a diverse generazioni precedenti, per lo più scozzesi e inglesi del Nord che migrarono nelle colonie americane del Sud nel XVIII secolo. Le caratteristiche principali di questa cultura redneck, o…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere