lunedì, Settembre 26, 2022
12.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Scozia, la sturgeon ribadisce: col brexit nuovo referendum indipendentista

Da leggere

STURGEONdi REDAZIONE

Nicola Sturgeon, primo ministro della Scozia e leader dello Scottish National Party (SNP), ha confermato più volte la volontà di rinnovare gli sforzi per arrivare all’indipendenza. Lo fece anche durante un discorso nel corso della conferenza primaverile del partito, poche settimane prima delle elezioni parlamentari scozzesi. Nel corso di un precedente referendum per l’indipendenza, tenutosi nel settembre 2014, i “no” hanno vinto con il 55% dei voti per mantenere l’Unione, durata sin qui tre secoli, con l’Inghilterra e il Galles.

«Non raggiungeremo il nostro sogno di indipendenza soltanto desiderando che l’esito di quel referendum sia stato differente, o sperando di poterlo rifare la prossima settimana» ha detto Sturgeon, aggiungendo che questa estate sarà lanciata una nuova iniziativa per creare supporto all’indipendenza scozzese.  «Raggiungeremo l’indipendenza solo quando convinceremo la maggioranza dei nostri concittadini che si tratta del miglior futuro per il nostro Paese – ha aggiunto – Con pazienza e rispetto cercheremo di convincervi che l’indipendenza offre davvero il miglior futuro per la Scozia».

Due giorni fa, ha ribadito che la Scozia avrebbe il diritto di indire un nuovo referendum per l’indipendenza se il Paese uscirà dall’Unione Europea “contro la nostra volontà”. Lo ha dichiarato il leader del partito nazionale scozzese, Snp, Nicola Sturgeon. In una nota, Sturgeon ha ribadito che dovrebbe esserci un nuovo referendum “se vi fossero prove evidenti che l’indipendenza è diventata l’opzione preferita della maggioranza della popolazione scozzese, o se vi fosse un cambiamento significato nelle circostanze, come ad esempi se la Scozia dovesse uscire dall’Unione europea contro la sua volontà”.

Gli scozzesi avevano votato contro l’indipendenza nel 2014, ma da allora il collasso dei partiti laburista e conservatore ha portato il SNP a grandi guadagni in termini di seggi parlamentari nel parlamento del Regno Unito nel 2015, quando ha portato a casa quasi tutti i seggi assegnati alla Scozia a Westminster. Attualmente lo SNP controlla 56 su 59 seggi scozzesi nel Parlamento del Regno Unito, e sta andando forte anche nei sondaggi prima del voto del 5 maggio per rinnovare i 129 seggi del parlamento scozzese, nel quale attualmente lo SNP ha 64 posti.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti