sabato, Maggio 21, 2022
27.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Zaia apre lo scontro istituzionale con roma. forza presidente, non ci deludere

Da leggere

de IL POLENTONE

ZAIA VENETOIl governo ha dichiarato guerra al Veneto, impugnando davanti alla Corte Costituzionale le leggi approvate dal Consiglio regionale in giugno sul referendum per l’indipendenza e l’autonomia speciale? E allora la Regione Veneto allarga il conflitto ad altri provvedimenti cominciando col ricorrere alla Consulta per le modalità di recupero delle risorse decise dal governo nel decreto sugli 80 euro in busta paga. Lo ha annunciato il governatore Luca Zaia, rilevando che la giunta ha adottato una delibera in tal senso. «Troppo facile fare copertura togliendo soldi a Regioni e comuni e c’è il rischio che passi il principio di farlo con tagli orizzontali, basati sulla spesa storica del 2013. Così si premiano le Regioni più sprecone: se, ad esempio, per i siciliani si tradurrà in una limatura di unghie, a noi taglierebbero un braccio”.

Se alle parole seguiranno i fatti, dovremmo essere solo all’antipasto di uno scontro istituzionale che il governatore Zaia sembra essersi impegnato a innescare fin dal momento in cui ha annunciato, apertis verbis, che intende “resistere” in tutti i modi alla decisione di Palazzo Chigi di opporsi al referendum indipendentista e alla richiesta di autonomia speciale.

Forza Zaia, se questo è solo l’inizio, in molti saranno con te. Non ci puoi deludere! Conteremo anche quanti nel tuo partito si schiereranno apertamente dalla tua parte oppure osserveranno un diplomatico silenzio.

- Advertisement -

Correlati

6 COMMENTS

  1. Sta anche ai veneti non credere più alla propaganda della magistratura.
    Se incriminano Zaia per scemenze, allora dobbiamo presentare un prossimo governatore del Veneto ancora più secessionista, fino a quando non ci metteranno tutti dentro, con la conclusione che più nessuno lavorerà per mantenerli.

  2. Zaia attento…. Hai pagato un pranzo non istituzionale con la carta di credito della regione! 115 euro e 15 cent. Questa ti costerà cara! Il TAR del menga ti denuncierà per truffa…. Quelli non scherzano!

    • purtroppo non ha dimostrato di essere veramente un leader, ma solo un politico come ce ne sono tanti che si accontentano del successo personale che gli permette di insediarsi in una potrona di prestigio… Zaia ci è arrivato l’ con il 70 per cento dei consensi e che ha fatto? il suo motto “prima il veneto” con fatica è arrivato nell’ottobre del 2012 alla delibera regionale sul diritto dei Veneti a pronunciarsi sulla propria indipendenza e, pur potendo in forza dello statuto regionale effettuare il referendum, ha procrastinato all’infinito fino ad oggi, perchè non ha assunto su di se la responsabilità che i Veneti gli avevano conferito, ma ha preferito accodarsi ai partiti, Lega in primis, e ai loro giochi a livello di regione e di governo, perdendo l’efficacia della spinta iniziale, e con ciò la fiducia della gente… La quale ho trovato un’altra strada per affermare la sua volontà fino ad arrivare alla proclamazione dell’Indipendenza della Repubblica Veneta del 21 marzo scorso a seguito di un referendum innovativo e dirompente… Zaia ora può imboccare la strada dei legulei, che non si sa nè quanto duri nè dove andrà a parare, o recuperare il terreno perduto puntando sulla nuova prospettiva che si è aperta per il Veneto non appena ci sarà il pronunciamento della commissione internazionale di controllo sui voti espressi, e individuare insieme con la Commissione dei Dieci il ruolo che si potrebbe rendere necessario per un passaggio deciso ma avveduto alla nuova condizione di libertà del popolo Veneto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti