BAVIERA, IL TRIBUNALE FEDERALE BOCCIA REFERENDUM INDIPENDENTISTA

di MARIETTO CERNEAZ La buona notizia è che, nonostante la stampa mainstream non ne parli volentieri, il vento indipendentista soffia forte un po’ ovunque. Catalunya e Scozia sono avanguardie riconosciute, ma solo due giorni fa abbiamo parlato della voglia di autodeterminarsi delle Isole Orcadi. Ora, scopriamo che anche in Germania c’è una leggera brezza secessionista, alimentata da una piccola ma tenace compagine politica bavarese, il  Bayerpartei, che è un membro della Alleanza libera europea (EFA).  Vediamo i  fatti recenti: lunedì scorso, il tribunale federale ha bocciato l’iniziativa degli indipendentisti di indire un referendum per l’indipendenza della Baviera dal resto della Germania. Il motivo? Tipo quello italiano, la costituzione non lo prevede!  Ovviamente, i bavaresi – che nel Bundestag sono rappresentati da 17 deputati – non ci stanno e hanno fatto sapere che la lotta per l’indipendenza continuerà e non sarà certo un giudice a decidere il destino di un intero land. La storia della Baviera si estende su un arco lunghissimo di secoli a partire dagli antichi insediamenti paleolitici, passando…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo