1948, L’IMPOSTURA DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’UOMO

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di JEAN MARC PATURLE Sono sicuro che abbiate già sentito parlare della Dichiarazione dei diritti dell’uomo. Ma di quale si tratta, di quella del 1789 o di quella del 1948? La precisazione è importante. In effetti, al di là di una forma che potrebbe sembrare identica, queste due dichiarazioni sono di fondo completamente diverse e conducono anche a risultati opposti. Nello stesso modo in cui vi sono due concezioni di giustizia e di uguaglianza, vi sono anche due concezioni dei diritti dell’uomo: Una è quella che ha ispirato la famosa Déclarations des droits de l’homme et du citoyen, votata il 26 agosto 1789 dall’Assemblea Costituente francese, che faceva seguito alla Petition of right, adottata il 27 maggio 1628, dal Parlamento inglese. The Bill of rights degli Stati Uniti, adottata dal Congresso americano il 26 settembre 1789, e formata dai primi dieci emendamenti alla costituzione, partecipa dello stesso spirito. Questa prima concezione dei diritti dell’uomo è la sola che possa creare le condizioni di una vera…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche ControPotere