venerdì, Settembre 30, 2022
14.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Bossi e’ sparito. no e’ tornato! e la lega gioca a nascondino

Da leggere

di PONGO

Parliamo della Lega. Dall’estate dello scorso anno quante cose sono accadute,  è stato proprio un periodo faticoso, di cambiamenti, di verifiche, di dubbi, di sogni  in gran parte distrutti. E come la scuola, quando si termina l’anno scolastico e gli studenti finalmente si rilassano, anche la Lega  ha voglia di ricreazione, di svago  e di sorridere un po’!

Dopo un anno terribile ora è giusto divertirsi e  i migliori, diciamo la verità, sono i giochi che si  facevano da bambini, tanti anni fa, ed incredibilmente mi è capitato di vedere  ancora oggi  dei  bimbi  che si divertono allo stesso modo.  Si giocava e si gioca  “a prendersi” oppure   “a nascondino” detto anche “ nasconderello”  o   “nascondersi”. Si  giocava  anche “a rialzo”  oppure a “guardie e ladri” seppure  oggi è un po’ più  complicato  perché non sai  bene chi sia la guardia e chi  il ladro.

Tutto questo per dire che anche la Lega, affaticata, vuole giocare ed il gioco prescelto non poteva che essere “a  nascondersi”. Mamma mia, quante cose da nascondere! Prima dal sito ufficiale della Lega, ovunque era in evidenza  l’immagine ed il pensiero di Bossi, onnipresente, onnipotente, Creatore e Signore del Cielo della Terra e della Padania. Poi  è cominciato il gioco  a  nascondersi o meglio di nasconderlo e l’Umberto  è  sparito,  meglio non farlo più  vedere… “Mi scusi,  ma dov’è Umberto Bossi”?… “Chi? B….Bo…Bossi? Ma di chi sta parlando?  Non so…mai visto,  mai passato di qua….mai sentito di lui!”.

Poi  si son resi conto di aver esagerato per cui l’han rimesso,  solo un pochino,  lontano dagli altri  e  qualcosina di lui c’è ancora sul sito. E’ giusto, in fondo ha fondato la Lega e se lo merita. Va beh, ultimamente l’ha anche distrutta, ma  solo perché è  un po’ un pirlotto e va scusato. Infatti  lui non giocava a nascondersi, giocava  a rialzo, a rialzare se stesso e soprattutto il figlio Renzo Trota  che non è proprio un genio anzi è il massimo della sfiga che possa capitare ad un padre. Ma l’Umberto di questo non si è mai accorto perché appunto è un po’  pirlotto.

Che brutte queste manipolazioni  nei  media, sui siti, sui giornali, anche in televisione. Tutti i regimi han sempre  fatto cose del genere, far sembrare quello che non è. Nel ventennio fascista la stampa era obbligata a trasmettere ottimismo, fiducia e sicurezza nell’avvenire. La regola era convincere gli Italiani che la loro vita era migliorata , dare un senso compiuto. E’ di quel periodo  l’ Albo Professionale dei Giornalisti, al quale potevano essere iscritti solo giornalisti allineati.  Le sconfitte di guerra  e le perdite umane dell’Italia fascista non erano segnalate, tutto andava bene. Un altro  esempio? Nel 1933 Primo Carnera  divenne  campione mondiale dei pesi massimi e la notizia   fu di enorme propaganda nell’ Italia fascista. Un anno dopo  sempre  in America, Carnera perse quel  titolo ma la cosa fu taciuta. Molti lo scoprirono  con 10 anni di ritardo a conclusione del ventennio. Certamete questi son paragoni eccessivi  ma il concetto è lo stesso e intanto la Lega continua a giocare a nascondersi :  ha nascosto il raduno di Pontida nel senso che, almeno per ora, non si farà più. Ha nascosto anche l’ampolla del fiume Po con la raccolta delle acque sul Monviso.

Certo che rinnegare Pontida è un po’ come per un musicista  rock  rinnegare Woodstock  e  Maroni queste cose sia come leghista che come musicista rock dovrebbe capirle.  D’altronde stanno giocando a nascondersi anche con Roma, se ne vogliono andar via da là, han capito che i tentativi di creare il federalismo dalla capitale è stato il loro ennesimo fallimento. E quindi si ributtano verso il Nord, anzi verso il Nord ancora più a Nord. Visti gli ultimi incontri in Svizzera  il gioco con cui vogliono divertirsi sarà quello dei 4 Cantoni, appunto in terra Elvetica.  L’idea ci può anche stare ma  di sicuro i leghisti non sanno che  in Svizzera  i Cantoni non sono solo  4  bensì  26 ed essendo il livello  intellettivo  medio della Lega quello che sappiamo,  purtroppo per loro, anche questa volta non ci arriveranno, non ce la faranno proprio….

 

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti