mercoledì, Luglio 24, 2024
26.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

C.B.D.C., un’unica banca conoscerà ogni trasferimento di denaro di qualsiasi persona

Da leggere

di REDAZIONE

Al momento sono in corso di sviluppo anche le CBDC (Central Bank Digital Currency), e cioè monete digitali emesse da banca centrale. Idealmente vengono promosse come un’unione tra la tecnologia che tiene in piedi le criptovalute e ciò che di fatto sono le monete fiat.

Potrebbero essere idealmente simili alle stablecoin, ma solo apparentemente. Il risultato sarà invece quello di avere un’unica banca che conoscerà ogni trasferimento di denaro di qualsiasi persona, cioè di tutta la popolazione, persone fisiche e attività imprenditoriali.

Fra le funzionalità già promosse ci sono quella di poter creare monete “a scadenza”, cioè, la possibilità di fornire delle monete – digitali in questo caso – che se non venissero utilizzate entro un determinato intervallo di tempo, sparirebbero dal vostro conto corrente.

Oppure la possibilità di impedire alle persone di un certo luogo, o qualcuno in particolare, di poter comprare qualcosa, un certo tipo di cibo, o l’accesso a qualche servizio, magari la possibilità di prendere mezzi di trasporto come i treni.

Si trovano già numerosi articoli di come stia funzionando questo tipo di monete guardando ciò che sta succedendo in Cina anche con il suo sistema di crediti sociali.

C’è da ipotizzare però anche una cosa. Le monete fiat (euro, dollari, yuan, etc.) sono potenzialmente in competizione fra loro, perché sono gli stati – o i gruppi di stati – i primi ad essere in competizione fra loro. La situazione economica negativa di uno stato può essere il vantaggio di un altro, anche per una futura possibile invasione.

Per questo c’è una possibilità, anche se non certa ma solo teorizzata, che i controlli fatti sui conti di questo nuovo tipo di monete fiat digitali sarebbero effettuati solo su persone residenti. Parliamo, cioè, di persone economicamente attive sul suolo dello stato dove queste monete vengono emesse. Per le persone che si trovano all’esterno di questo stato, cioè, attive su altri stati, i controlli sui loro conti CBDC sarebbero nulli o comunque molto marginali, con il risultato di creare una situazione simile a quella dei paradisi fiscali.

L’obiettivo potrebbe essere quello di mettere in difficoltà uno stato avversario nel raccogliere tasse e perpetrare la diffusione della sua moneta fiat. Il potenziale danno economico inferto rappresenterebbe la debolezza da sfruttare per potersi prima infiltrare nelle sue istituzioni, grazie ad esempio alla corruzione, e poi, successivamente, invaderlo.

In un modo o nell’altro le monete fiat, anche completamente digitalizzate, avranno sempre e comunque l’obiettivo di tenere sotto controllo la popolazione locale e successivamente quella mondiale. (Fr. Ci.)

 

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti