CHOICE, LA GIUSTA SCELTA PER CAPIRE L’AZIONE UMANA DI MISES

di CHARLIE PAPINI Con un bel saggio, Lucas M. Engelhardt ha sintetizzato quanto di buono c’è scritto in  Choice: Cooperation, Enterprise, and Human Action, il libro di Robert P. Murphy che dà al lettore una gran bella sintesi del trattato economico per antonomasia di Ludwig von Mises. Murphy di economia Austriaca ne mastica e da molti anni  ed è stato uno studioso dell’opera di Mises; nel 2010 ha scritto Study Guide to Human Action e, un anno dopo, Study Guide to The Theory of Money and Credit. Con questo libro, però, va ben oltre, al punto da diventare una lettura sia di supporto che succedanea all’imponente Human Action di Mises, anche se i principi che vi sottendono sono gli stessi del grande maestro austriaco. Scrive Engelhardt recensendo “Choice”, che come spiegò Mises in Human Action, lo studio dell’economia non è qualcosa che può rimanere relegata “solo a piccoli gruppi di studiosi e specialisti (Mises, 1949, pag. 845), considerato che il vantaggio principale dell’economia deriva dalla comprensione della politica che essa offre e l’economia…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche PensieroLibero