DIETRO AL SISTEMA SCOLASTICO CI SONO LE PEGGIORI AMBIZIONI GIACOBINE

di DENIS DE ROUGEMONT Che cosa potremmo immaginare di un sistema scolastico ideale per il futuro? Ho indicato la sola ipotesi che in prospettiva mi pare utilizzabile: il futuro della Scuola sarà legato – come fu la sua genesi – alle sorti dello Stato nazionale. Napoleone crea il modello di Nazione centralizzata in vista della sua rapida mobilitazione da parte dello Stato. Si tratta di allineare i corpi attraverso la coscrizione universale e obbligatoria; gli spiriti con l’istruzione universale e obbligatoria; e le curiosità con la stampa pilotata che si alimenta di sole agenzie nazionali. Queste tre ambizioni giacobine, lungamente combattute da tutti i libertari, finiscono per trionfare, pressoché in contemporanea, in quasi tutti i Paesi d’Europa, poco dopo il 1880. Le due guerre mondiali del 1914 e del 1939 sono i risultati inevitabili del nazionalismo statalista, e per retroazione lo rinforzano. Sia che lo Stato si professi apertamente totalitario, sia che si faccia ancora passare per liberale, la Scuola diventa uno strumento di condizionamento…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere