martedì, Agosto 16, 2022
29 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ecco il 91° segnale della ripresa: da qui al 2019, 155,8 miliardi di tasse in più

Da leggere

tasse tassedi LUIGI CORTINOVIS

Ormai, a Renzi ed al suo governo credono solo la stampa di regime, i tesserati cinesi del Pd di Genova e la Boschi. Solo una settimana fa, l’Istat ha smontato le frottole sul “non abbiamo aumentato le tasse” del suo primo anno di governo. Ora, preso atto dell’esistenza del DEF – che come dice Maurizio Crozza vale tanto quanto l’oroscopo di paolo Fox – balza agli occhi che nei prossimi anni ci aspetta una gragnuola di tasse.

Cosa emerge dal DEF in materia di imposte? Quanto segue:

– Entrate Fiscali: salgono di 9,5 mld nel 2015, di 41,3 mld nel 2016, fino a quasi +105 mld nel 2019!

– La Pressione Fiscale attualmente elevatissima, al 43,5% del PIL, salira’ in modo deciso nel 2016 al 44,1%!

– Le Entrate Fiscali oggi al valore record del 48,1% saliranno al 48,5% nel 2016!

Il dato è confermato anche da Uninpresa: «Una stangata fiscale da oltre 100 miliardi di euro nei prossimi 5 anni». Dal 2015 al 2019 le entrate tributarie dello Stato cresceranno costantemente e arriveranno fino agli 881 miliardi del 2019. Complessivamente nel prossimo quinquennio i contribuenti italiani dovranno versare nelle casse pubbliche 104,1 miliardi in più rispetto allo scorso anno (+13%). Sulle imposte dirette e indirette – principalmente Irpef, Ires e Iva – ci sarà una stretta da quasi 80 miliardi.

QUI trovate il DEF in versione PDF.

QUI TROVATE ALCUNI GRAFICI ESTRATTI DAL DEF riportati da scenarieconomici.it

 

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. Esiste un punto che nessuno pare ricordare: per le norme europee il rapporto debito/Pil deve essere del 60%, in Italia supera abbondantemente il 130%. Da anni l’Europa ci chiede di ridurre il nostro debito a botte del 5% annue, fanno 100.000 miliardi, 1/8 dell’intera spesa pubblica, all’anno per venti anni.
    Come vediamo prima o poi il debito pubblico non potrà più crescere, la tassazione è già abnorme e anche quella l’Europa chiede di ridurre (perfino loro capiscono che non ci può essere crescita con queste tasse…), quindi dovrà essere tagliata la spesa pubblica.
    Cosa faranno il default del debito pubblico? Manderanno a lavorare i parassiti vari (dipendenti pubblici e alcune categorie di pensionati)? Elimineranno la sanità pubblica?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti