ELEZIONI 2018, GLI EXIT POLL DICONO MOVIMENTO 5 STELLE PRIMO PARTITO

di REDAZIONE

A noi, come sapete, importa poco delle elezioni e del risultato che scaturirà dalle urne (. L’Italia è un paese irriformabile.

Ciononostante, rimane il dovere di cronaca, ovvero la pubblicazione di qualche dato inerente la tornata elettorale che si è conclusa alle ore 23 del 4 marzo. Disagi e code in molti seggi per il tagliando anti-brogli.

M5S OLTRE IL 30%, LEGA ITALIA PRIMO PARTITO A DESTRA

Con poco tre quarti di schede scrutinate al Senato (49.086 sezioni su 61.401), il M5S è dunque la forza politica più votata, con il 31,38% dei consensi. Alle sue spalle, ma molto distanziato, c’è il Pd che si ferma al 19,62%. La coalizione di centrosinistra si attesta al 23,79%. Non contribuiscono più di tanto le liste alleate: +Europa non va oltre il 2,45%, Italia Europa Insieme è allo 0,53%, la lista Civica Popolare Lorenzin allo 0,49% e l’Svp allo 0,48%. A livello di coalizioni è il centrodestra a prevalere, con un risultato complessivo del 37,55%. Il «derby» interno è però stato vinto dalla Lega, con il 18,418%, che stacca Forza Italia (14,25%), Fratelli d’Italia (4,27%) e Noi con l’Italia Udc(1,18%). Deludente il risultato di Liberi e Uguali che con il 3,33% dovrebbe riuscire ad accedere in Parlamento ma con un numero esiguo di seggi. Al di fuori delle coalizioni principali, Potere al Popolo ottiene l’1,08%, Casapound lo 0,8%, il Popolo della famiglia lo 0,7%. Risultati, questi reali, che confermano quanto era stato anticipato da exit poll e proiezioni.

Alla Camera, dove sono state scrutinate 42.697 schede elettorali su 61.401 (poco più della metà), sono sempre i Cinque Stelle a raccogliere la percentuale di voti più alta, con il 31,66%. La coalizione di centrodestra complessivamente arriva al 37,07%, e anche in questo caso è la Lega al suo interno a prevalere, con il 18,33%, seguita da Forza Italia, che resta ferma al 13,76%, e staccata di tanto da Fratelli d’Italia (4,30%) e Noi con l’Italia (1,27%). Anche alla Camera la coalizione di centrosinistra non arriva al 25%, fermandosi al 23,64%, con i Dem al 19,30%, e gli altri partiti che non raggiungono la soglia del 3%: +Europa al 2,68%, Italia Europa Insieme che raccatta uno 0,57%, Svp-Patt lo 0,46% e la Popolare dell’ex ministra alla Salute Lorenzin uno 0,48%. Leu supera invece la soglia, ma di poco: è al 3,49%.

Tra problemi dovuti a ritardi di apertura dei seggi, schede sbagliate, brogli e voto ridicolo all’estero (dove in molti casi nemmeno sono arrivate le schede) quali sono stai i primi risultati degli exit poll (molto meno attendibili delle proiezioni)? Eccoli:

M5S 29%-32%,

PD 20,5-23,5,

FI 13-16,

LEGA 13-16,

FDI 4-6,

LEU 3-5,

+EUROPA 2,5-4,5

EXIT POLL COALIZIONE SENATO

EXIT POLL COALIZIONE CAMERA

CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche CronacheVere