HONG KONG, A CAPODANNO PROTESTE “INDIPENDENTISTE” CONTRO PECHINO

di MARIETTO CERNEAZ Quattro mesi fa, decine di migliaia di persone hanno marciato a Hong Kong per protestare contro la condanna dei tre leader del “movimento degli ombrelli”, la protesta pro-democrazia del 2014 promossa nell’ex colonia britannica. Lo riferisce la Bbc online. Joshua Wong, Nathan Law e Alex Chow erano prima stati condannati ad una pena sospesa, ma giovedì scorso l’Alta Corte di Hong Kong ha ribaltato il verdetto di primo grado disponendo il carcere a carico dei leader di Demosisto. Per Capodanno, non solo c’è stato il tradizionale spettacolo dei fuochi d’artificio, a Hong Kong: la Cina ha accolto questo 2018 infatti, con una scia lunga di proteste per la partecipazione di migliaia di cittadini sono tornati a marciare contro il governo di Pechino per affermare la loro indipendenza. Almeno 10.000 i manifestanti, a sentire gli organizzatori. Un appuntamento anche questo oramai dal ricorso annuale che oggi vedrà terminare la propria corsa di fronte gli uffici governativi della città. Un territorio a tutti gli effetti autonomo Hong…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo