IL CANDIDATO LIBERTARIO: VORREI UN’AMERICA ARMATA E NEUTRALE COME LA SVIZZERA

di JOHN STOSSEL Abbiamo una scelta! Alle prossime elezioni presidenziali non dovremo decidere tra due candidati che spendono moltissimo, nessuno dei quali ha espresso molto interesse per un governo limitato. Ora, abbiamo una terza scelta seria. Questa settimana, la dottoressa Jo Jorgensen, docente di psicologia alla Clemson University, ha vinto la nomina presidenziale del Partito Libertario. OK, non mi illudo, è improbabile che un libertario diventi presidente. Ma la piattaforma di Jorgensen è foriera di un cambiamento rinfrescante. Fa giustamente notare che il governo “è troppo grande, troppo prepotente, troppo ficcanaso e troppo invadente”. Naturalmente, molti candidati lo dicono quando si candidano per la massima carica. Il presidente Donald Trump lo ha detto, ma una volta eletto, ha aumentato la spesa di mezzo trilione di dollari, ha creato un nuovo ramo militare progettato per proteggere gli interessi americani nello spazio, ha imposto tariffe e ha chiesto più fondi per “infrastrutture” e “costruire un muro gigante”. Joe Biden vuole spendere 532 miliardi di dollari in più,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo