IL MITO DELLA SALUTE CONTRO LE RAGIONI DELL’ECONOMIA

di ARTURO DOILO Il problema dell’arresto dell’attività economica è che causa anche problemi di salute, con persone che moriranno o soffriranno per le sue conseguenze, ma nessuno li collegherà alla quarantena. La pandemia di coronavirus ha causato il panico tra la popolazione mondiale e, di fronte ad essa, molti governi hanno deciso di applicare quarantene più o meno restrittive per ridurre al minimo il contagio e i decessi. Il problema dell’arresto dell’attività economica è che porta anche problemi di salute, con persone che moriranno o soffriranno per le sue conseguenze, ma nessuno li collegherà alla quarantena. Per questo motivo i governi tendono ad essere più restrittivi, poiché sanno che li “conteggeranno” tra coloro che muoiono a causa del coronavirus e non tra coloro che muoiono per le conseguenze di tali restrizioni, su cui nessuno può contare (ad esempio, mancanza di cure adeguate per altre malattie, cattiva alimentazione, stress, suicidi, violenza familiare, più criminalità, ecc.). Fermare l’economia significa che l’intera società scenderà di diversi gradini nella…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche PensieroLibero