lunedì, Settembre 26, 2022
14.2 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Il progetto transumanista prende spunto dal “Cosmismo”

Da leggere

di ALEX SWAN

E’ in corso il tentativo di passare dall’umanesimo al transumanismo, cammuffato da un “nuovo umanesimo”, che è l’estinzione dell’Umanità.

Il transumanismo ha profonde radici nel cosmismo, una corrente filosofica sviluppatasi in Russia a partire dall’Opera comune di Nikolaj Fëdorov (1829-1903) e la cui caratteristica principale è l’idea di “evoluzione attiva” o “evoluzione eterodiretta” della razza umana, con una visione ottimista sui destini e le potenzialità sconfinate dell’umanità, una mirabile fede nell’evoluzione e nello sviluppo inevitabili della conoscenza umana.

Con il termine “Cosmismo”, coniato verso gli anni settanta del XX secolo, s’indica un vasto movimento culturale nato e sviluppatosi in Russia a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Una corrente che unisce filosofi, scienziati ed artisti, che amalgama elementi radicati nella tradizione spirituale dell’anima russa con la scienza e la tecnica occidentale moderna. Una corrente sorprendentemente creatrice, fertile ed eclettica, che è stata capace di partorire ed influenzare alcune delle più importanti personalità russe del novecento, cresciuto in quell’humus culturale unico da cui è germogliata anche l’altra grande rivoluzione del tempo, l’ «assalto al cielo» del bolscevismo, influenzandosi reciprocamente.

Durante il periodo sovietico, specialmente nei primi anni rivoluzionari, questa corrente scientifico-filosofica-religiosa ricevette la stima, l’appoggio e l’entusiasmo non solo nella ristretta cerchia dei ricercatori scientifici, ma anche di personalità politiche che, a volte sopprimendo, a volte alimentando una tendenza che parve quasi occultista, se ne resero in qualche modo protagonisti.

La dottrina di Fëdorov può essere riassunta, a partire dall’opera sulla Filosofia della causa comune, nelle proposizioni seguenti.

  • 1) La Morte è il male assoluto. Essa deve essere vinta per mezzo dell’evoluzione generale dell’umanità.
  • 2) La Resurrezione dovrà avvenire non grazie a Dio, ma grazie all’Uomo, l’Uomo Nuovo “teurgico”.
  • 3) La Resurrezione deve avvenire con l’aiuto dei procedimenti scientifici e psichici. Tutta l’Umanità deve necessariamente partecipare a questo Atto Supremo.
  • 4) L’Uomo Nuovo deve acquisire il potere assoluto sulla natura, deve controllare i fenomeni atmosferici.
  • 5) Il Tempio come luogo del Sacro per eccellenza deve trasformarsi in Museo (il Sacro si alleerà con la Scienza).
  • 6) L’evoluzione dell’Umanità è giunta al suo acme. Gli uomini devono cominciare l’opera della Resurrezione degli antenati, hic et nunc.
  • 7) La Cristianità deve allearsi con l’Arianità degli avi (sic!) per creare una Umanità Nuova, unificata, teurgica, comune.
  • 8) La Causa Comune è la lotta scientifica, sociale, economica, culturale, psicologica, spirituale, industriale, cosmica contro la Morte, per la Vita Assoluta e Infinita. 

La strategia di questa lotta, Fëdorov la chiamava “il Progetto” tout court.

Con la caduta del muro di Berlino, credevamo che tutto questo sarebbe terminato. E invece no, i costruttori di sistemi non muoiono mai, ora tocca a noi esserne consapevoli e impedire che riescano a portare a termine il loro folle progetto.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti