sabato, Luglio 2, 2022
33.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Indipendenza della scozia, murray fa un passo indietro

Da leggere

MURRAY_ANDYdi VITO POSSENTI

Ricordate le dichiarazioni a favore dell’indipendenza scozzese del campione di Wimbledon (vedi qui)? Ora, Andy Murray è tornato a parlare della questione relativa all’indipendenza della Scozia, ma facendo qualche passetto all’indietro. Lo scozzese aveva twittato: “Grande giorno per la Scozia oggi! L’assenza di campagne negative in questi giorni ha totalmente invertito il mio punto di vista su questo argomento. Ansioso di scoprire il risultato. Proviamoci!”.

In un’intervista rilasciata in Cina  alla BBC, Murray ha affermato che il risultato del referendum avrebbe reso più forte la Gran Bretagna e si è detto felice di competere a livello internazionale per il Regno Unito per il resto della sua carriera. Ma ha anche detto che non si pente di aver espresso un’opinione, ma recrimina per il modo in cui ha espresso il suo giudizio. “E’ stato un giorno ricco di emozioni per il popolo scozzese, per l’intera nazione e per il Regno Unito. E’ stato un grande giorno. Il modo in cui l’ho scritto e inviato non rappresentava proprio il mio stile. In genere non faccio le cose in questo modo – ha affermato Murray – Si, sono un po’ dispiaciuto da tutto ciò. E’ tempo di andare avanti e per me è il momento di concentrarmi sul tennis nei prossimi mesi”.

Infine, il campione olimpionico ha affermato: “Preferisco non entrare nei dettagli di questa storia, sono stati giorni difficili per me. Dal mio punto di vista, ritengo sia meglio andare avanti e spero che tutti lo facciano. Credo sia fantastico vedere quante persone abbiano partecipato al voto. Io purtroppo non ho potuto farlo. Sono sicuro che il popolo scozzese abbia preso la giusta decisione”.  E i britannici hanno apprezzato.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti