Italia, land of taxes e land of Pulcinellas

di GIANFRANCESCO RUGGERI Italia, land of quattro. Da un po’ di tempo una nota marca di automobili chiude i suoi spot con questo slogan. Evidentemente è una casa automobilistica straniera, senò lo slogan sarebbe nettamente diverso, i cittadini italiani troverebbero ben altre parole. Anch’io ieri mi sono dato molto da fare per trovare un diverso finale a questo slogan, specie  dopo che ho scoperto alcuni dettagli sulle nuove aliquote che colpiscono le rendite finanziarie, ma non è di tasse alte che vi voglio parlare, sarebbe una perdita di tempo, lo sapete già da voi, bensì dell’esatto contrario, di tasse italiane basse: lo so che sembra impossibile, ma è così. Prima facciamo un passo indietro e ipotizziamo di investire oggi 10.000 euro, una nota banca ci offre un rendimento del 2% se li vincoliamo ad un anno, si tratta di 200 euro, ovviamente lordi: un rendimento esagerato, una cifra da nababbi! Poi ci sono le tasse che grazie a Renzi sono passate dal 20 al 26%,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Il Meglio della Settimana L'Editoriale