sabato, Ottobre 1, 2022
15.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

La corte costituzionale spagnola: puigdemont non può fare il presidente

Da leggere

di REDAZIONE

La Corte costituzionale spagnola (Tribunal Constitucional, Tc) ha deciso di sospendere l’investitura di Carles Puigdemont a presidente della Catalogna, a meno che non si presenti di persona al Parlament e previa autorizzazione del giudice del Tribunal Supremo (Ts), impedendo così che possa essere rieletto “per via telematica o per delega a un altro parlamentare”, come invece vorrebbero i deputati indipendentisti catalani.

La sessione di investitura è prevista per domani, martedì 30 gennaio con Puigdemont, in ‘esilio’ in Belgio, unico candidato. Puigdemont – rende noto la sua coalizione Junts per Catalunya (JxCat) – intende seguire la strada indicata dalla corte costituzionale e chiederà quindi al giudice del Tribunal Supremo un permesso, accompagnato da salvacondotto, per presenziare alla propria investitura martedì.

La presenza di Puigdemont incontrerebbe l’ostacolo della giustizia spagnola, per la quale è ricercato per ‘sedizione’ per la dichiarazione d’indipendenza catalana di ottobre. (Ansa)

- Advertisement -

Correlati

4 COMMENTS

  1. Si puo’ aggiungerne tante ma basti questa: questo e’ il vero volto “umano” della demokrazia occidentale.
    Eppoi, quello amante e tifoso dei carri armati e’ ancora li’ che comanda..!
    E noi obbligati ad andare in pensione dopo i 70 anni (a breve).
    Avra’ scambiato la camera dei sen come un ospizio..? Beh, servito e riverito lo sara’ di certo.
    Mah. Davvero patetica la storia odierna..!
    Con la confu che oggi c’e’ chi sa veramente chi votare..??
    Ma poi, dai, chi rappresentano..?
    Sara’ il caso di andare tutti in montagna che almeno il gusto ci guadagna..??
    Bacio le mani a tutti…

  2. che l’Europa taccia è la dimostrazione di un’entità che serve solo a se stessa, non ai popoli e alla salvaguardia dei loro diritti… ma tant’è, l’abbiamo capito da tanto… anche le sue strutture, tipo Corte dell’Aja, hanno tempi biblici come gli stati che le pagano, cioè noi… Europa è solo raddoppio delle burocrazie, finta rappresentanza e gli ultimi avvenimenti sempre più mettono in luce la sua già conclamata inconsistenza…

  3. Ma quanti ostacoli ha la cosiddetta demokrazia.
    Perche’ cosi’ tante leggi contro il re..? Il popolo sovrano..?
    Sicuramente e’ davvero dura vincere contro il potere della BANDA DEI QUATTRO..!
    Onore e gloria a chi ce la fara’.
    Sto tifando per una vera dittatura… molto piu’ umana di questa detta demokratika.
    Auguri al leader catalano e ai suoi sostenitori.

    PS:
    vero, la SANTA INQUISIZIONE non e’ mai morta. Ovunque si vada la si trova sempre, li’, dietro l’angolo. Sembra funzioni come una trappola per topi.
    Ri auguri… ma tutti noi…

  4. Fa bene a evitare la giustizia spagnola.
    Però mi chiedo che effetto farebbe avere un presidente in galera.
    Puigdemont potrebbe ricevere l’investitura e diventare ad ogni effetto presidente.
    E poi, se si lascia arrestare?
    Che si fa?
    Un presidente in galera?
    La Spagna lo destituisce?
    Può farlo?
    Un bell’esempio avere un presidente di una regione importante che si dichiara indipendente recluso e sotto processo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti