domenica, Agosto 14, 2022
21.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

La ricchezza dei catalani ricorda più il veneto che il resto della spagna

Da leggere

catalunya2di FRANCO CAGLIANI

Ci sono tante ragioni per cui una comunità ha il diritto di rendersi indipendente. Ci sono ragioni storiche, culturali, sociali, ma ci sono importanti e determinanti ragioni economiche.

La Catalunya, dal punto di vista economico (un po’ come per le regioni padano-alpine) ha più similitudini con la vicina Francia e con alcune nostre regioni, che non con la Spagna. La cartina postata qui a lato è esemplificativa in tal senso.

Come ha pubblicato anche la Deutsche Bank in un suo studio, «nelle regioni che cercano una maggiore autodeterminazione, o anche la secessione tout court, gli aspetti emotivi e culturali giocano un ruolo, certo, ma pesano anche le motivazioni finanziarie. Anche se i movimenti autonomisti sono, per definizione, fenomeni regionali, esistono interessanti correlazioni con la situazione economica». La redistribuzione coatta a cui sono sottoposte le “regioni più ricche” (che non lo sono per grazia divina, ma per capacità imprenditoriali) è divenuta ormai insopportabile e la crisi ne ha finalmente accentuate le ragioni.

Qualche giorno fa, abbiamo letto della “rapina fiscale” nei confronti delle Regioni del Nord Italia, circa 100 miliardi di euro che finiscono nel pozzo senza fondo romano. Lo stesso vale, anche se in misura minore, per la Catalunya. Per questo motivo, gli analisti della Deutsche Bank hanno anche ribadito che «con il referendum indipendentista in Scozia e le consultazioni non ufficiali in Catalogna e Veneto, le aspirazioni separatiste in Europa hanno avuto di recente una forte spinta. Né il desiderio per una maggiore autonomia, in varie regioni del continente, è destinato a scemare nei prossimi anni».

E, come diceva Gianfranco Miglio, la secessione è nella natura delle cose.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti