mercoledì, Agosto 17, 2022
21.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

New york times: la spagna sbaglia con la catalogna, non puo’ essere solo un fatto legale

Da leggere

di REDAZIONE

NY-times-2Il quotidiano The New York Times scrive, in un editoriale pubblicato oggi, che serve una “soluzione politica” per la Catalogna. L’articolo, intitolato “Prima gli scozzesi, ora i catalani”, sostiene che una materia “così complessa ed emotiva come l’identità nazionale non può essere ridotta a una questione puramente legale”. “C’è spazio per una soluzione politica”, afferma l’edizione internazionale del quotidiano, che crede che “una forte maggioranza” di catalani “voterebbe per rimanere in Spagna, se fosse convinta di ottenere una quota maggiore della torta economica”. Secondo l’editorialista, la “linea dura” della Spagna contro  l’indipendenza della Catalogna la rende “più forte, più passionale e potenzialmente più pericolosa”.
L’editoriale osserva che sia gli scozzesi che i catalani sono “due antiche culture europee che alla fine fanno parte di un soggetto politico più grande da secoli, pur mantenendo le loro identità distinte” e che si “sta assistendo oggi a una forte ondata nazionalista e queste popolazioni vogliono l’autodeterminazione” . Tuttavia il New York Times osserva la “grande differenza” tra i due processi è “il modo in cui vengono trattati nei due rispettivi stati”
Secondo l’editoriale, gli scozzesi, come i quebecers prima, “hanno dimostrato che se alle persone sono consentiti dibattito aperto e un voto democratico di autodeterminazione, magari poi scelgono di rimanere nel sistema in cui sono”. Il rifiuto del governo spagnolo di consentire una consultazione in Catalogna “dimostra invece che se le ambizioni nazionaliste vengono contrastate, esse possono diventare più forti, passionali e potenzialmente più pericoloso”.
Il giornale sottolinea poi l’immobilismo del governo di Mariano Rajoy, che “ha subito negato il referendum, sostenendo che violerebbe l’unità indissolubile sancita dalla Costituzione spagnola” e “fatto sapere la sua opposizione all’indipendenza scozzese, suggerendo di bloccare l’ingresso nella UE di una Scozia indipendente. “Ma qualcosa di così complesso ed emotivo come l’identità nazionale non può essere ridotta ad una questione puramente giuridica, mentre richiede soluzioni politiche.”
Il giornale cita infine il caso basco, definendolo risolto  solo “quando le due parti hanno convenuto di negoziare”.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti