lunedì, Maggio 20, 2024
20.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Mentre l’orchestrina suona l’italia-titanic affonda

Da leggere

di PONGO

Tutti o quasi tutti abbiam visto quel filmone del Titanic. Chi l’ha visto allora, come me ed era la stagione 97-98 e chi recentemente, compresi i più giovani, in versione rimasterizzata. Va beh, emozioni piuttosto forti essendo peraltro storia accaduta  seppure  ricordo anche parecchie critiche da parte di alcuni.  Ma una cosa mi è rimasta tanto in mente: l’orchestrina, i musicisti nel salone della 1^classe che mentre i ricchi passeggeri distintamente cenavano, accompagnavano con la  musica quel viaggio indimenticabile. Poi  l’ iceberg e l’ impatto con la nave, acqua gelida che si imbarca nelle stive, ufficialmente  tutto sotto controllo e l’orchestrina   costretta   a proseguire col programma musicale.

I musicisti vengono  poi spostati sul ponte all’aperto con la nave ormai inclinata quando è un fuggi fuggi generale e l’unico scopo è trovare un posto sulle scialuppe, non sufficienti per tutti.  I  musicisti  sempre avanti con la musica, senza interruzione, per non rendere drammatica la tragedia. Per me probabilmente  questo è il particolare che mi è rimasto più impresso di tutto il film, soprattutto a distanza di anni.

Altro tipo di orchestrina, da una settimana non si parla d’altro, in Italia e all’estero: il risveglio (chiaramente aveva fatto finta di dormire, come un bello addormentato) di Silvio Berlusconi con conseguenti dimissioni di Monti, che è diventato uno spettacolo  grandioso, interminabile  e  per me insopportabile. Alcuni brani che l’orchestrina ci sta suonando?

–                   Berlusconi: (qualche settimana fa) Il mio ritorno in campo? Ci sto pensando.

–                   Berlusconi: L’Italia è sull’orlo del baratro. I miei mi chiedono di candidarmi.

–                   Berlusconi : Scendo in campo per vincere, mancava un vero leader.

–                   Berlusconi: Un  mio passo indietro dipende anche da Monti.

–                   Monti: Io e Berlusconi abbiamo due visioni diverse.

–                   Monti: Lasciare a metà le riforme iniziate è come non averle fatte.

–                   Berlusconi ha causato le dimissioni di Monti ma se Monti si candida alla guida dei moderati (compresa la Lega da sempre contraria a Monti) Silvio si tirerà indietro e voterà per l’attuale Premier, dimissionario per suo motivo.

–                   Berlusconi: Il fatto che la Lega sia incompatibile con Monti, io non lo do affatto per scontato…”.

–                   Berlusconi: Alfano è in pole position per candidarsi a premier, anche la Lega è d’accordo.

–                   Berlusconi dice che lo spread è un imbroglio, parla male della Merkel e dell’Europa.

–                   Alla riunione del Ppe, Partito Popolare Europeo, maggiore partito del parlamento europeo, tutti han fatto il tifo per Monti come prossimo Primo Ministro alle  nostre vicine elezioni (il partito italiano più numeroso nel Ppe è proprio  il Pdl di Berlusconi).

–                   Tutti i maggiori leader là presenti, dalla Merkel a Hollande  e molti altri,  pur rispettando  chiaramente il valore del voto che sarà, sono assolutamente a favore di Monti ( che peraltro non fa parte del Ppe ma che è stato invitato per dare chiarimenti sull’Italia) come prossimo premier italiano.

–                   Berlusconi, presente alla  stessa riunione del Ppe, ha detto:” Mi han riempito di coccole”.

–                   Alla faccia delle coccole, testimoni della suddetta riunipongo-mmone han riferito che, non di fatto ma diciamo metaforicamente, Berlusconi è stato accolto dal coro generale di : ” Sce-mo, Sce-mo, Sce-mo…” .

Sono tutti argomenti degni del miglior manicomio e immaginiamo che si tratti di alcuni brani  musicali che, sempre metaforicamente, l’orchestrina ci sta suonando ormai da dieci giorni. La nostra nave sta assolutamente andando a picco e  noi con lei. Non servirebbe  musica da ascoltare, mentre ce la suonano per forza,  tutti son concentrati su idiozie del genere mentre, come sempre, la nostra classe politica  non risolve i problemi reali . I due ultimi capitani della nave Italia han fallito. Di Berlusconi non  ne parliamo neppure solo per pudore, e dell’altro seppure come dice lui, ha visioni diverse da chi l’ha preceduto, a mio parere non ha capito nulla di questo Paese. Personalmente mi ha deluso mentre un anno fa pensavo diversamente.

Questi due Capitani si e ci distraggono con stupide e inutili  musichette suonate sul ponte della nave mentre il Titanic-Italia sta affondando.

Correlati

1 COMMENT

  1. Mio Nonno buonanima mi insegnava, che per vedere bene quello che succede in giro, bisogna aprire tutti e due gli occhi e non solo l’ occhio sinistro e sopratutto attenzione che il terzo occhio sia tenuto sempre chiuso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti