sabato, Luglio 2, 2022
33.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

La risposta della catalunya: il parlamento approva la legge per il referendum

Da leggere

di GIANMARCO LUCCHI

Catalan parliament approves a vote on independence from SpainIl giorno dopo il referendum scozzese, ecco la risposta della Catalunya. Dopo un intenso dibattito in una sessione plenaria straordinaria su cui erano fissati gli occhi di tutta la Catalogna, ma anche dell’intera Spagna, oggi il Parlamento catalano ha approvato definitivamente la legge per la convocazione del referendum indipendentista del 9 novembre.

Con il sostegno di gruppi di CiU, ERC, PSC, ICV-EUiA, CUP e il voto contrario di PP e Ciutadans, la legge referendaria è stata approvata a larghissima maggioranza: 106 voti a favore e 28 contro. Mentre i deputati soberanistas hanno festeggiato il risultato (Mas e Junqueras hanno applaudito), i catalani del PP e di Ciutadans hanno scelto di lasciare l’Aula.

Com’era prevedibile, il blocco sovranista ha sostenuto la costituzionalità della legge e ha chiesto al governo di procedere verso il voto del 9-N. Da segnalare che il Partito socialista catalano, all’opposizione del governo della Generalitat, ha votato a favore di questo provvedimento che “protegge legalmente” il referendum.

Nel dibattito ci sono stati molti riferimenti al referendum sull’indipendenza della Scozia svoltosi ieri. Il portavoce di CiU, Josep Rull, ha citato il primo ministro britannico David Cameron il quale aveva ribadito che nessuno doveva rimanere nella Gran Bretagna “contro la propria volontà” e ha richiamato il governo spagnolo a seguire l’esempio britannico dando voce al popolo catalano.

rgtyuIl leader di CiU ha sostenuto che la legge è stata progettata affinché la Catalunya possa “migliorare la qualità della democrazia” e ha insistito che la consultazione di 9-N si inserisce nella Costituzione e nello statuto catalano. Rull si è detto anche  indignato per l’annuncio del governo Rajoy di voler impugnare la legge davanti al Tribunal Costitucional e ha concluso proclamando che “è giunto il momento per la libertà.”

I socialisti hanno cercato di giustificare il loro voto favorevole proclamando che la norma approvata non può legalmente proteggere il referendum del 9-N. Nel suo discorso Ferran Pedret ha difeso il “contributo leale e sincero” del suo partito alla stesura di questa legge, sottolineando però che essa è valida solo per intavolare un negoziato su temi dove il governo locale non ha poteri.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti