TAIWAN, LA CINA AGLI INDIPENDENTISTI: SIAMO PRONTI ALL’INTERVENTO MILITARE

di REDAZIONE La Cina ha dichiarato che non rinuncerà all’uso della forza per riunificare Taiwan e ha promesso di adottare tutte le misure militari necessarie per sconfiggere i “separatisti”. Nel libro bianco sulla difesa nazionale pubblicato mercoledì, e che a distanza di anni non precisi viene aggiornato, la Cina ha elencato tra le sue massime priorità la volontà di contenere “l’indipendenza di Taiwan” e combattere le forze separatiste in Tibet e nello Xinjiang, ma anche ad Hong Kong. L’imperialismo dagli occhi a mandorla non ne vuol sapere di disgregare il suo territorio, il tutto nel silenzio generale dei media che si sveglieranno solo il giorno in cui le minacce si concretizzeranno. Per quel che concerne il documento di cui sopra, questo traccia la linea della politica di difesa nazionale della Cina. Nel rapporto, Pechino ha messo in evidenza l’approccio “difensivo” della Cina, ma promette anche di “contrattaccare se attaccato”. Il portavoce del ministero della Difesa Wu Qian ha affermato che la minaccia del separatismo di…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo