VENEZUELA, SCONFITTO TSIPRAS IL GOVERNO GRECO RICONOSCE GUAIDÓ

di MARIETTO CERNEAZ

Il nuovo governo greco del conservatore Kyriakos Mitsotakis ha riconosciuto il presidente del Parlamento venezuelano, Juan Guaidó, come presidente responsabile del Venezuela, secondo quanto annunciato dal Ministero degli Affari Esteri. Nelle elezioni generali della scorsa settimana, Nuova Democrazia, la formazione di Mitsotakis, ha vinto le elezioni ottenendo una maggioranza assoluta.

In linea con la posizione comune dell’Unione Europea, il governo greco “ha deciso di riconoscere il presidente protempore, presidente dell’Assemblea Nazionale democraticamente eletta, presidente del Venezuela per indire elezioni presidenziali libere, eque e democratiche”.

Juan Guaidó, ha ringraziato il neo governo greco: “A nome di tutti i venezuelani ringrazio il primo ministro Kyriakos Mitsotakis e il governo della Grecia per il riconoscimento della nostra causa: un Venezuela libero”, ha scritto il presidente del Parlamento venezuelano su Twitter, aggiungendo: “La Grecia, culla della democrazia, sarà senza dubbio un grande alleato europeo per la nostra lotta”.

Il comunicato aggiunge che il governo sostiene pienamente gli sforzi dell’Unione europea (UE) per “giungere ad una soluzione pacifica, politica e democratica della crisi venezuelana a vantaggio del suo popolo”.

Sotto il governo della sinistra Alexis Tsipras la Grecia è stata fino ad oggi uno dei pochi paesi dell’UE che ha continuato a riconoscere Nicolás Maduro come “legittimo presidente del Venezuela”. Anche l’Italia ha tracheggiato.

 

Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo